Napoli. Vomero: non si ferma la protesta in via Luca Giordano. Un nuovo cartello con un “messaggio di pubblica utilità”

0

Napoli. Non accenna a placarsi la protesta in via Luca Giordano per i ritardi nei lavori di manutenzione dell’importante arteria vomerese, attesi da ben quattro anni, da quando cioè fu varato il dispositivo di traffico attualmente in vigore, con la creazione di alcuni tratti chiusi al traffico e di un tratto destinato a Ztl. Stamani, dopo che il precedente era stato rimosso, è comparso un nuovo cartello, proprio all’ingresso dell’area destinata a Ztl. A darne notizia è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione, che ha sposato in pieno da tempo le istanze di commercianti e residenti della zona, che vogliono che i lavori di riqualificazione inizino subito, senza ulteriori indugi e ritardi. Il cartello si presenta come un “messaggio di pubblica utilità”. In esso si legge: “Attenzione, leggendo questo messaggio potresti salvarti la vita!!! Questa non è una Ztl né tantomeno un’isola pedonale… in realtà non sappiamo neanche noi cos’è!!! Una cosa è certa, se hai intenzione di proseguire, non devi assolutamente camminare sulle carreggiate poiché rischieresti seriamente di essere investito da veicoli che sfrecciano a tutta velocità. L’unica soluzione è camminare sui marciapiedi ma devi comunque prestare attenzione alle buche, ai tronchi di alberi tagliati e mai rimossi, a transenne improvvisate sostenute da pericolosi ferri arrugginiti, ecc. ecc. IN OGNI CASO BUONA FORTUNA”. Il cartello è firmato da “i commercianti di via Luca Giordano”. “Dunque – commenta Capodanno – a differenza di quanto si è letto su alcuni organi d’informazione in occasione della rimozione del precedente cartello, non si tratta affatto di un manifesto anonimo e, peraltro, alcuni commercianti della zona, intervistati, hanno confermato quanto riportato”. “Inoltre – continua Capodanno – questa volta non sono stati attaccati direttamente i vertici istituzionali ma si è preferito puntare sull’ironia, mettendo comunque in risalto le gravi condizioni nelle quali versano sia le carreggiate che i marciapiedi, con pericoli per la pubblica incolumità. I vomeresi sono stanchi di promesse non mantenute. Già a dicembre dell’anno scorso il numero uno della municipalità collinare, in un’intervista rilasciata ad una nota emittente televisiva campana (http://vomero.napolitoday.it/lavori-via-luca-giordano-marzo-2014.html) annunciava (al tempo 13:26): ‘A marzo cominceranno i lavori di restyling di via Luca Giordano’ che da strada semplicemente chiusa com’è attualmente si sarebbe dovuta trasformare in un’area pedonale ed arredata, di pregio. Marzo è passato da ben sei mesi, visto che siamo a settembre, ma di cantieri e di operai in azione non se ne sono mai visti, benché siano stati stanziati da tempo i fondi, si parla di 600mila euro, per la realizzazione di tali lavori”. “Chiediamo – afferma Capodanno – l’immediata partenza dei lavori di manutenzione, con la consegna delle aree interessate all’impresa che si è aggiudicata l’appalto, in modo che essi possano concludersi prima del periodo natalizio, non potendo assolutamente immaginare che a Natale, dinanzi ai negozi, ci siano ancora le transenne dei cantieri, la qual cosa affosserebbe ancora di più quelle aziende in difficoltà, che confidano proprio nel prossimo Natale per rimpinguare gli attuali magri incassi. In caso contrario proporremo una serie d’iniziative di protesta civile, a partire da un flash mob da tenersi proprio nella Ztl, per arrivare alla serrata simbolica degli esercizi commerciali della zona con la consegna delle chiavi da parte dei titolari”.

Napoli. Non accenna a placarsi la protesta in via Luca Giordano per i ritardi nei lavori di manutenzione dell’importante arteria vomerese, attesi da ben quattro anni, da quando cioè fu varato il dispositivo di traffico attualmente in vigore, con la creazione di alcuni tratti chiusi al traffico e di un tratto destinato a Ztl. Stamani, dopo che il precedente era stato rimosso, è comparso un nuovo cartello, proprio all’ingresso dell’area destinata a Ztl. A darne notizia è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione, che ha sposato in pieno da tempo le istanze di commercianti e residenti della zona, che vogliono che i lavori di riqualificazione inizino subito, senza ulteriori indugi e ritardi. Il cartello si presenta come un “messaggio di pubblica utilità”. In esso si legge: “Attenzione, leggendo questo messaggio potresti salvarti la vita!!! Questa non è una Ztl né tantomeno un’isola pedonale… in realtà non sappiamo neanche noi cos’è!!! Una cosa è certa, se hai intenzione di proseguire, non devi assolutamente camminare sulle carreggiate poiché rischieresti seriamente di essere investito da veicoli che sfrecciano a tutta velocità. L’unica soluzione è camminare sui marciapiedi ma devi comunque prestare attenzione alle buche, ai tronchi di alberi tagliati e mai rimossi, a transenne improvvisate sostenute da pericolosi ferri arrugginiti, ecc. ecc. IN OGNI CASO BUONA FORTUNA”. Il cartello è firmato da “i commercianti di via Luca Giordano”. “Dunque – commenta Capodanno – a differenza di quanto si è letto su alcuni organi d’informazione in occasione della rimozione del precedente cartello, non si tratta affatto di un manifesto anonimo e, peraltro, alcuni commercianti della zona, intervistati, hanno confermato quanto riportato”. “Inoltre – continua Capodanno – questa volta non sono stati attaccati direttamente i vertici istituzionali ma si è preferito puntare sull’ironia, mettendo comunque in risalto le gravi condizioni nelle quali versano sia le carreggiate che i marciapiedi, con pericoli per la pubblica incolumità. I vomeresi sono stanchi di promesse non mantenute. Già a dicembre dell’anno scorso il numero uno della municipalità collinare, in un’intervista rilasciata ad una nota emittente televisiva campana (http://vomero.napolitoday.it/lavori-via-luca-giordano-marzo-2014.html) annunciava (al tempo 13:26): ‘A marzo cominceranno i lavori di restyling di via Luca Giordano’ che da strada semplicemente chiusa com’è attualmente si sarebbe dovuta trasformare in un’area pedonale ed arredata, di pregio. Marzo è passato da ben sei mesi, visto che siamo a settembre, ma di cantieri e di operai in azione non se ne sono mai visti, benché siano stati stanziati da tempo i fondi, si parla di 600mila euro, per la realizzazione di tali lavori”. “Chiediamo – afferma Capodanno – l’immediata partenza dei lavori di manutenzione, con la consegna delle aree interessate all’impresa che si è aggiudicata l’appalto, in modo che essi possano concludersi prima del periodo natalizio, non potendo assolutamente immaginare che a Natale, dinanzi ai negozi, ci siano ancora le transenne dei cantieri, la qual cosa affosserebbe ancora di più quelle aziende in difficoltà, che confidano proprio nel prossimo Natale per rimpinguare gli attuali magri incassi. In caso contrario proporremo una serie d’iniziative di protesta civile, a partire da un flash mob da tenersi proprio nella Ztl, per arrivare alla serrata simbolica degli esercizi commerciali della zona con la consegna delle chiavi da parte dei titolari”.