ART PARMA FAIR, 4-6 ottobre 2014.

0

ART PARMA FAIR, 4-6 ottobre 2014
Vernissage su invito: venerdì 3 ottobre dalle 16.00 alle 19.00
FIERE DI PARMA, Viale delle Esposizioni, 393A
Orari: sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00 – lunedì dalle 10.00 alle 13.00
www.artparmafair.it – francesca@romagnafiere.it
ART PARMA FAIR ESORDISCE CON TRE MOSTRE MUSEALI DI GRANDE PREGIO

PARMA | Fiere di Parma | 4-6 ottobre 2014
ART PARMA FAIR dal 4 al 6 ottobre 2014 (vernissage venerdì 3 ottobre dalle 16.00 alle 19.00, su invito). L’evento riservato alle gallerie d’arte si svolgerà in concomitanza con la nota rassegna Mercanteinfiera presso il padiglione 7, il Palacassa.

La prima edizione di Art Parma Fair si preannuncia come importante momento di scambio e di confronto tra galleristi e pubblico, un appuntamento da mettere in calendario per tutti coloro che amano l’ARTE.

La qualità delle opere esposte spesso di importanza museale basterebbe già a renderla un ottimo salotto dell’Arte, ma creare nuovi contenitori di emozioni in collaborazione con le Gallerie presenti, rende ancora più allettante la visita della manifestazione.

Per l’esordio in territorio parmense, Art Parma Fair ha in serbo tre mostre museali di grande rilievo.

La follia del genio: Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi.
L’esposizione, curata dalla Galleria Centro Steccata di Parma, intende offrire una diversa chiave di lettura del mondo pittorico, scultoreo e umano di due geniali figure artistiche riconosciute a livello internazionale: gli animali, non necessariamente feroci, di Antonio Ligabue e i ritratti, in prevalenza femminili, di Pietro Ghizzardi.
La mostra si compone di venti tecniche miste su cartone che rappresentano ritratti di donne, uomini, animali e personaggi dello spettacolo per Pietro Ghizzardi e di opere ad olio, disegni, litografie e soprattutto le 35 sculture in bronzo note come “Il bestiario” per quanto riguarda Antonio Ligabue.

Colori Profondi: Umberto Mariani e Nando Crippa.
A cura di Valerio Dehò, in collaborazione con Armanda Gori Arte. La mostra propone le opere di Umberto Mariani e i personaggi in terracotta colorata di Nando Crippa.

Mariani, nato a Milano nel 1936 da famiglia emiliana conclude la sua formazione artistica sul finire degli anni ‘50, in piena epoca di ricostruzione e di intenso dibattito culturale.
Il suo lavoro è basato sul confronto tra oggettività materialmente tangibile, illusione materica, illusione pittorica, in cui la luce ha un’importanza fondamentale che dà corpo a tutto.
Vi è un impulso alla corporeità delle cose, in un’esaltazione dei materiali metallici e lignei che troverà poi un riscontro nei panneggi a cui lavora da tutta la vita.

“L’universo di Nando Crippa è fatto di piccoli gesti quotidiani, amplificati e resi esemplari da leggeri spostamenti semantici. Crippa, in fondo, lavora su di un fermo immagine di storie semplici, che nascondono visioni forti e cariche di riflessi esistenziali. La sua è una narrazione interrotta, ellittica, un “film still” tridimensionale, tragicamente ludico. “. (Valerio Dehò)

On the road, a cura della Galleria Costa Deniarte, presenta le maestose opere di Mario Schifano, l’artista che ha rappresentato un punto di riferimento fondamentale della Pop Art italiana ed europea.
On The Road parte da una stagione “analitica”, monocroma, a cui vengono ad aggiungersi altre cromie, fino a farne un tripudio di colori, una manifestazione del primato del vedere, del mettersi dalla parte dello spettacolo, come sostanza, come forma, di una recitazione che non attenua mai la sua forza espressiva, anche quando tocca il nucleo espressivo formale, pittorico, di una tematica, come Coca Cola . (F. Gallo)

Sabato 4 ottobre a tagliare il nastro sarà l’On. Prof. Vittorio Sgarbi.

 
[Dal lancio-stampa ricevuto; segnalazione di Maurizio Vitiello.]

ART PARMA FAIR, 4-6 ottobre 2014
Vernissage su invito: venerdì 3 ottobre dalle 16.00 alle 19.00
FIERE DI PARMA, Viale delle Esposizioni, 393A
Orari: sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00 – lunedì dalle 10.00 alle 13.00
www.artparmafair.itfrancesca@romagnafiere.it
ART PARMA FAIR ESORDISCE CON TRE MOSTRE MUSEALI DI GRANDE PREGIO

PARMA | Fiere di Parma | 4-6 ottobre 2014
ART PARMA FAIR dal 4 al 6 ottobre 2014 (vernissage venerdì 3 ottobre dalle 16.00 alle 19.00, su invito). L’evento riservato alle gallerie d’arte si svolgerà in concomitanza con la nota rassegna Mercanteinfiera presso il padiglione 7, il Palacassa.

La prima edizione di Art Parma Fair si preannuncia come importante momento di scambio e di confronto tra galleristi e pubblico, un appuntamento da mettere in calendario per tutti coloro che amano l’ARTE.

La qualità delle opere esposte spesso di importanza museale basterebbe già a renderla un ottimo salotto dell’Arte, ma creare nuovi contenitori di emozioni in collaborazione con le Gallerie presenti, rende ancora più allettante la visita della manifestazione.

Per l’esordio in territorio parmense, Art Parma Fair ha in serbo tre mostre museali di grande rilievo.

La follia del genio: Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi.
L’esposizione, curata dalla Galleria Centro Steccata di Parma, intende offrire una diversa chiave di lettura del mondo pittorico, scultoreo e umano di due geniali figure artistiche riconosciute a livello internazionale: gli animali, non necessariamente feroci, di Antonio Ligabue e i ritratti, in prevalenza femminili, di Pietro Ghizzardi.
La mostra si compone di venti tecniche miste su cartone che rappresentano ritratti di donne, uomini, animali e personaggi dello spettacolo per Pietro Ghizzardi e di opere ad olio, disegni, litografie e soprattutto le 35 sculture in bronzo note come “Il bestiario” per quanto riguarda Antonio Ligabue.

Colori Profondi: Umberto Mariani e Nando Crippa.
A cura di Valerio Dehò, in collaborazione con Armanda Gori Arte. La mostra propone le opere di Umberto Mariani e i personaggi in terracotta colorata di Nando Crippa.

Mariani, nato a Milano nel 1936 da famiglia emiliana conclude la sua formazione artistica sul finire degli anni ‘50, in piena epoca di ricostruzione e di intenso dibattito culturale.
Il suo lavoro è basato sul confronto tra oggettività materialmente tangibile, illusione materica, illusione pittorica, in cui la luce ha un’importanza fondamentale che dà corpo a tutto.
Vi è un impulso alla corporeità delle cose, in un’esaltazione dei materiali metallici e lignei che troverà poi un riscontro nei panneggi a cui lavora da tutta la vita.

“L’universo di Nando Crippa è fatto di piccoli gesti quotidiani, amplificati e resi esemplari da leggeri spostamenti semantici. Crippa, in fondo, lavora su di un fermo immagine di storie semplici, che nascondono visioni forti e cariche di riflessi esistenziali. La sua è una narrazione interrotta, ellittica, un “film still” tridimensionale, tragicamente ludico. “. (Valerio Dehò)

On the road, a cura della Galleria Costa Deniarte, presenta le maestose opere di Mario Schifano, l’artista che ha rappresentato un punto di riferimento fondamentale della Pop Art italiana ed europea.
On The Road parte da una stagione “analitica”, monocroma, a cui vengono ad aggiungersi altre cromie, fino a farne un tripudio di colori, una manifestazione del primato del vedere, del mettersi dalla parte dello spettacolo, come sostanza, come forma, di una recitazione che non attenua mai la sua forza espressiva, anche quando tocca il nucleo espressivo formale, pittorico, di una tematica, come Coca Cola . (F. Gallo)

Sabato 4 ottobre a tagliare il nastro sarà l’On. Prof. Vittorio Sgarbi.

 
[Dal lancio-stampa ricevuto; segnalazione di Maurizio Vitiello.]