MILANO FASHION WEEK: LO START DELLA MODA A MILANO PER 10 GIORNI DI FASHION

0

Ha preso il via la Fashion Week di Milano,in questi 10 giorni verranno presentate le collezioni donna per la prossima Primavera/Estate 2015. Nel primo giorno della manifestazione hanno sfilato grandi nomi della moda italiana come Gucci, Fay, di Alessandro Dell’Acqua, e hanno presentato le proprie creazioni giovani designer come Angelos Bratis. Gli stili sono tutti diversi e opposti tra loro; dalle stampe etno-punk di Byblos alle collegiali di Marras. Le novità presentate dagli stilisti di ieri e di oggi hanno avuto molto successo. Sono saltati agli occhi diversi dettagli, che vogliamo regalarvi  e soprattutto non dovete assolutamente farvi mancare nel vostro guardaroba. Sfilate  effervescenti e scintillanti, come è giusto che siano a Milano, capitale della moda.

Byblos Milano, ha presentato stampe Masai-etniche e anche punk! All’originale  sfilata di Byblos Milano abbiamo visto abiti, dalle linee moderne ma ricoperti con maxi pattern ispirati alla cultura Masai. Lo stilista Manuel Facchini, si è ispirato a terre e popoli lontaniper “rubare” motivi geometrici e disegni da mescolare con dettagli moderni, creando originali abiti a metà strada tra lo stile punk e e quello etnico. Tagli asimmetrici di Angelos Bratis Il giovane designer greco porta in passerella abiti dai tessuti leggiadri semplici ed eleganti. I modelli dal colore unico e senza alcuna decorazioni sono impreziositi esclusivamente con drappeggi e tagli del tessuto. I tubini midi prendono vita con le onde create nella seta da sapienti tagli asimmetrici, mentre gli stessi cut irregolari donano alle scollature dei lunghi abiti un tocco geometrico orIginale e affascinante. Le strisce in stile “collegiale” di I’M Isola Marras Antonio Marras porta in passerella una “collegiale” di Alghero e per creare gli abiti della sua linea young.  Bellissimi e freschi i completini con shorts e giacche over, delle clutch in black&white e dei capi decorati con lustrini tono su tono.Stile military chic di N.21.Oltre ad abiti in seta con stampe e gonne a tubo in pizzo colorato, sulla passerella di N.21 dello stilista Alessandro Dell’Acqua fanno il loro ingresso abiti e capi dallo stile military chic in cui dettagli bon ton, come il colletto white, si mescolano con linee rigorose e con accessori lucenti e glamour, come le cinture in pelle ricoperte di cristalli tono su tono. Il denim rivisitato in chiave chic sulla passerella di Gucci. Frida Giannini, designer di Gucci, porta in passerella gli anni ’70 e propone la sua visione del denim rivisitando il tessuto casul in chiave chic. In passerella fanno il loro ingresso divertenti abiti in denim e jeans over con pinces abbinati a giacchine simil militari.I fiori e le frange hippie di Alberta Ferretti.Frange in stile hippie e romantici fiori spuntano sulle creazioni primaverili di Alberta Ferretti. I colori sono tenui, i tessuti sono a fondo unico ad impreziosire i capifemminili solo lunghe frange, fiori intarsiati nel tessuto o applicazioni tridimensionali floreal davvero originali.

Ha preso il via la Fashion Week di Milano,in questi 10 giorni verranno presentate le collezioni donna per la prossima Primavera/Estate 2015. Nel primo giorno della manifestazione hanno sfilato grandi nomi della moda italiana come Gucci, Fay, di Alessandro Dell’Acqua, e hanno presentato le proprie creazioni giovani designer come Angelos Bratis. Gli stili sono tutti diversi e opposti tra loro; dalle stampe etno-punk di Byblos alle collegiali di Marras. Le novità presentate dagli stilisti di ieri e di oggi hanno avuto molto successo. Sono saltati agli occhi diversi dettagli, che vogliamo regalarvi  e soprattutto non dovete assolutamente farvi mancare nel vostro guardaroba. Sfilate  effervescenti e scintillanti, come è giusto che siano a Milano, capitale della moda.

Byblos Milano, ha presentato stampe Masai-etniche e anche punk! All'originale  sfilata di Byblos Milano abbiamo visto abiti, dalle linee moderne ma ricoperti con maxi pattern ispirati alla cultura Masai. Lo stilista Manuel Facchini, si è ispirato a terre e popoli lontaniper “rubare” motivi geometrici e disegni da mescolare con dettagli moderni, creando originali abiti a metà strada tra lo stile punk e e quello etnico. Tagli asimmetrici di Angelos Bratis Il giovane designer greco porta in passerella abiti dai tessuti leggiadri semplici ed eleganti. I modelli dal colore unico e senza alcuna decorazioni sono impreziositi esclusivamente con drappeggi e tagli del tessuto. I tubini midi prendono vita con le onde create nella seta da sapienti tagli asimmetrici, mentre gli stessi cut irregolari donano alle scollature dei lunghi abiti un tocco geometrico orIginale e affascinante. Le strisce in stile “collegiale” di I’M Isola Marras Antonio Marras porta in passerella una “collegiale” di Alghero e per creare gli abiti della sua linea young.  Bellissimi e freschi i completini con shorts e giacche over, delle clutch in black&white e dei capi decorati con lustrini tono su tono.Stile military chic di N.21.Oltre ad abiti in seta con stampe e gonne a tubo in pizzo colorato, sulla passerella di N.21 dello stilista Alessandro Dell’Acqua fanno il loro ingresso abiti e capi dallo stile military chic in cui dettagli bon ton, come il colletto white, si mescolano con linee rigorose e con accessori lucenti e glamour, come le cinture in pelle ricoperte di cristalli tono su tono. Il denim rivisitato in chiave chic sulla passerella di Gucci. Frida Giannini, designer di Gucci, porta in passerella gli anni ’70 e propone la sua visione del denim rivisitando il tessuto casul in chiave chic. In passerella fanno il loro ingresso divertenti abiti in denim e jeans over con pinces abbinati a giacchine simil militari.I fiori e le frange hippie di Alberta Ferretti.Frange in stile hippie e romantici fiori spuntano sulle creazioni primaverili di Alberta Ferretti. I colori sono tenui, i tessuti sono a fondo unico ad impreziosire i capifemminili solo lunghe frange, fiori intarsiati nel tessuto o applicazioni tridimensionali floreal davvero originali.