Positano. Tragedia in spiaggia, turista inglese muore dopo malore a mare. FOTO – VIDEO

0

Positano. Ancora una tragedia colpisce la perla della Costiera amalfitana. Un turista inglese di 70 anni si è sentito male sulla spiaggia dopo aver avuto un malore mentre nuotava. Una giornata caldissima che può aver provocato qualche problema cardiocircolatorio. Sul posto sono arrivati per prima gli operatori dello stabilimento balneare l’Incanto, poi gli uomini della Capitaneria di Porto di Positano e infine il 118 con i volontari del Soccorso della croce Rossa. E’ partito anche l’elicottero dall’aereoporto Costa d’Amalfi a Pontecagnano Salerno ma è stato tutto inutile. I soccorsi sono stati quanto più veloci possibile, dallo stabilimento balneare l’Incanto sono intervenuti immediatamente, ma i medici dovevano venire dalla Grotta di Fornillo, sono stati velocissimi ma i minuti necessari a scendere ci sono e diversi, minuti a volte fatali. Si paga lo scotto della mancanza di una postazione sulla spiaggia dove purtroppo possono avvenire questi episodi. In questo caso non c’era nulla da fare, ma in altri casi il 118 e la Guardia Medica dovrebbero stare in spiaggia dove necessita maggiormente la loro presenza. La locale ditta di pompe funebri è stata incaricata, dal magistrato di turno, del trasferimento della salma presso l’obitorio dell’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno per l’esame autoptico. Le operazioni di soccorso e di rimozione della salma si sono svolte davanti all’inevitabile folla di curiosi, come capita sempre in questi casi. L’uomo soffriva di asma e problemi cardiaci, non c’è stato nulla da fare. Testo e foto Positanonews  

Positano. Ancora una tragedia colpisce la perla della Costiera amalfitana. Un turista inglese di 70 anni si è sentito male sulla spiaggia dopo aver avuto un malore mentre nuotava. Una giornata caldissima che può aver provocato qualche problema cardiocircolatorio. Sul posto sono arrivati per prima gli operatori dello stabilimento balneare l'Incanto, poi gli uomini della Capitaneria di Porto di Positano e infine il 118 con i volontari del Soccorso della croce Rossa. E' partito anche l'elicottero dall'aereoporto Costa d'Amalfi a Pontecagnano Salerno ma è stato tutto inutile. I soccorsi sono stati quanto più veloci possibile, dallo stabilimento balneare l'Incanto sono intervenuti immediatamente, ma i medici dovevano venire dalla Grotta di Fornillo, sono stati velocissimi ma i minuti necessari a scendere ci sono e diversi, minuti a volte fatali. Si paga lo scotto della mancanza di una postazione sulla spiaggia dove purtroppo possono avvenire questi episodi. In questo caso non c'era nulla da fare, ma in altri casi il 118 e la Guardia Medica dovrebbero stare in spiaggia dove necessita maggiormente la loro presenza. La locale ditta di pompe funebri è stata incaricata, dal magistrato di turno, del trasferimento della salma presso l'obitorio dell'Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona di Salerno per l'esame autoptico. Le operazioni di soccorso e di rimozione della salma si sono svolte davanti all'inevitabile folla di curiosi, come capita sempre in questi casi. L'uomo soffriva di asma e problemi cardiaci, non c'è stato nulla da fare. Testo e foto Positanonews