DUE NOTE STONATE PER IL SUONO DELLA CAMPANELLA

0

Edilizia scolastica e trasporti. Sono le due note stonate che turbano il suono della campanella per l’avvio dell’anno scolastico che tranne poche eccezioni che hanno anticipato di qualche giorno, partirà ufficialmente domani per la maggior parte degli studenti salernitani. Non bastano però le rassicurazioni fornite ieri dal Governatore Caldoro che ieri tramite twitter ha presentato il piano scuola. 850 milioni di euro per le mille scuole del territorio secondo un programma che si articolerà in due fasi: potenziamento e riqualificazione la prima; misure di accelerazione della spesa per la scuola a fermare le preoccupazioni sulla sicurezza. A lanciare l’allarme è in particolare il Codacons l’associazione dei consumatori che ha rinnovato l’appello per garantire maggiore sicurezza degli edifici scolastici: aule sovraffollate e strutture non a norma rappresentano un serio pericolo per la salute di studenti e insegnanti, secondo il Codacons che ha anche promosso un test per valutare il livello di sicurezza della propria scuola e l’eccessivo affollamento delle classi compilando i due appositi questionari pubblicati sulla pagina “scuola sicura” del sito www.codacons.it . L’invito dell’associazione dei consumatori è di denunciare tutte le situazioni fuori legge. Non va meglio su un altro fronte : quello dei trasporti. In questo caso l’allarme arriva dal sindcato. Il segretario provinciale della Filt Cgil, Amedeo D’Alessio, come riportato in un artcolo del quotidiano la città parla di una vera e prpoira e propria emergenza che l’utenza si ritroverà ad affrontare con la ripresa delle attività didattiche, soprattutto relativamente alle corse del Cstp. “Le premesse di un lunedì catastrofico ci sono tutte – avverte D’Alessio – e ciò soprattutto perché l’utenza è completamente all’oscuro dei tagli al servizio extraurbano, quello di competenza della Provincia di Salerno”.
TVOGGISALERNOEdilizia scolastica e trasporti. Sono le due note stonate che turbano il suono della campanella per l’avvio dell’anno scolastico che tranne poche eccezioni che hanno anticipato di qualche giorno, partirà ufficialmente domani per la maggior parte degli studenti salernitani. Non bastano però le rassicurazioni fornite ieri dal Governatore Caldoro che ieri tramite twitter ha presentato il piano scuola. 850 milioni di euro per le mille scuole del territorio secondo un programma che si articolerà in due fasi: potenziamento e riqualificazione la prima; misure di accelerazione della spesa per la scuola a fermare le preoccupazioni sulla sicurezza. A lanciare l’allarme è in particolare il Codacons l’associazione dei consumatori che ha rinnovato l’appello per garantire maggiore sicurezza degli edifici scolastici: aule sovraffollate e strutture non a norma rappresentano un serio pericolo per la salute di studenti e insegnanti, secondo il Codacons che ha anche promosso un test per valutare il livello di sicurezza della propria scuola e l’eccessivo affollamento delle classi compilando i due appositi questionari pubblicati sulla pagina “scuola sicura” del sito www.codacons.it . L’invito dell’associazione dei consumatori è di denunciare tutte le situazioni fuori legge. Non va meglio su un altro fronte : quello dei trasporti. In questo caso l’allarme arriva dal sindcato. Il segretario provinciale della Filt Cgil, Amedeo D’Alessio, come riportato in un artcolo del quotidiano la città parla di una vera e prpoira e propria emergenza che l’utenza si ritroverà ad affrontare con la ripresa delle attività didattiche, soprattutto relativamente alle corse del Cstp. “Le premesse di un lunedì catastrofico ci sono tutte – avverte D’Alessio – e ciò soprattutto perché l’utenza è completamente all’oscuro dei tagli al servizio extraurbano, quello di competenza della Provincia di Salerno”.
TVOGGISALERNO