Piano di Sorrento. “Una Stella per i Giovani” – L’Oratorio di San Nicola premia l’attore Gianluca di Gennaro – VIDEO

0

Piano di Sorrento. «Finché anche i ruoli negativi sono raccontati con un fine di denuncia va bene, ma non sempre si ha la fortuna che tutte le persone ricevano il messaggio giusto: molte tendono a prendere esempio da ciò che vedono, perciò bisogna stare attenti, soprattutto al pubblico giovane», questo messaggio, che ha riportato Vanity Fair, lanciato in un luogo simbolo che ha formato generazioni di carottesi come l’Oratorio di San Nicola, è stato rilanciato questa sera dall’attore Gianluca di Gennaro che ha ricevuto il premio “Una Stella per i Giovani”. La serata, come per i precedenti premiati, la illustra Biagio Verdicchio anima del posto. Gianluca si è raccontato attraverso alcune immagini proiettate e visibili al pubblico. Sono quelle foto a far parlare l’attore partenopeo. La serata è stata allietata dai giovani dell’Oratorio, assoluti protagonisti dell’evento. Dopo Claudia Koll (premiata nel 2008) e Veronica Maya (2012) è stata la volta di un altro personaggio ad essere premiato a Piano di Sorrento presso la splendida cornice dell’Oratorio di San Nicola, luogo che per decenni è stato di formazione non solo religiosa per generazioni di cittadini di questo angolo di Costiera. Protagonista di “Una Stella per i Giovani” (questo il titolo della serata evento) il giovanissimo attore partenopeo Gianluca Di Gennaro. Il particolare riconoscimento premia quei personaggi “pubblici” che attraverso il proprio lavoro trasmettono alle giovani generazioni impegno, professionalità e giusti valori. Gianluca comincia la sua carriera da attore a soli 11 anni col film “Certi Bambini”. Prosegue con “Un Posto Al Sole”, “Come un Delfino” e si fa spazio tra i grandi del cinema italiano. Napoletano doc, giunge a recitare da protagonista nella fiction “Il Clan dei Camorristi” con Stefano Accorsi. E per Raiuno dapprima nella fiction “Il coraggio di Angela”, al fianco di Lunetta Savino nei panni “della prima donna che si ribellava al racket a Napoli”, e poi nell’ ”Oro di Scampia” dove Di Gennaro interpreta Toni Capuano, ragazzo del quartiere le Vele (uno dei più «difficili» di Napoli) che assieme al padre Enzo (Beppe Fiorello) arriverà al podio più alto delle Olimpiadi di Sydney, vincendo la medaglia d’oro nello judo. Una storia chiaramente ispirata all’impresa di Pino Maddaloni, che conquistò appunto l’oro nello judo sotto la guida del padre Giovanni. Per questa interpretazione lo stesso Gianluca si è detto contento di dare una immagine migliore della sua città. “Una Stella per i Giovani” è organizzato dalla Congrega dei Luigini – Oratorio di San Nicola, Priore Lorenzo Milano, col patrocinio della Città di Piano di Sorrento ed il prezioso contributo della Pro Loco, presidente Marco D’Esposito. Foto Diego Ambruoso Foto e Video XXL

Piano di Sorrento. «Finché anche i ruoli negativi sono raccontati con un fine di denuncia va bene, ma non sempre si ha la fortuna che tutte le persone ricevano il messaggio giusto: molte tendono a prendere esempio da ciò che vedono, perciò bisogna stare attenti, soprattutto al pubblico giovane», questo messaggio, che ha riportato Vanity Fair, lanciato in un luogo simbolo che ha formato generazioni di carottesi come l'Oratorio di San Nicola, è stato rilanciato questa sera dall'attore Gianluca di Gennaro che ha ricevuto il premio "Una Stella per i Giovani". La serata, come per i precedenti premiati, la illustra Biagio Verdicchio anima del posto. Gianluca si è raccontato attraverso alcune immagini proiettate e visibili al pubblico. Sono quelle foto a far parlare l’attore partenopeo. La serata è stata allietata dai giovani dell’Oratorio, assoluti protagonisti dell’evento. Dopo Claudia Koll (premiata nel 2008) e Veronica Maya (2012) è stata la volta di un altro personaggio ad essere premiato a Piano di Sorrento presso la splendida cornice dell’Oratorio di San Nicola, luogo che per decenni è stato di formazione non solo religiosa per generazioni di cittadini di questo angolo di Costiera. Protagonista di “Una Stella per i Giovani” (questo il titolo della serata evento) il giovanissimo attore partenopeo Gianluca Di Gennaro. Il particolare riconoscimento premia quei personaggi “pubblici” che attraverso il proprio lavoro trasmettono alle giovani generazioni impegno, professionalità e giusti valori. Gianluca comincia la sua carriera da attore a soli 11 anni col film “Certi Bambini”. Prosegue con “Un Posto Al Sole”, “Come un Delfino” e si fa spazio tra i grandi del cinema italiano. Napoletano doc, giunge a recitare da protagonista nella fiction “Il Clan dei Camorristi” con Stefano Accorsi. E per Raiuno dapprima nella fiction “Il coraggio di Angela”, al fianco di Lunetta Savino nei panni “della prima donna che si ribellava al racket a Napoli”, e poi nell’ ”Oro di Scampia” dove Di Gennaro interpreta Toni Capuano, ragazzo del quartiere le Vele (uno dei più «difficili» di Napoli) che assieme al padre Enzo (Beppe Fiorello) arriverà al podio più alto delle Olimpiadi di Sydney, vincendo la medaglia d'oro nello judo. Una storia chiaramente ispirata all’impresa di Pino Maddaloni, che conquistò appunto l’oro nello judo sotto la guida del padre Giovanni. Per questa interpretazione lo stesso Gianluca si è detto contento di dare una immagine migliore della sua città. “Una Stella per i Giovani” è organizzato dalla Congrega dei Luigini – Oratorio di San Nicola, Priore Lorenzo Milano, col patrocinio della Città di Piano di Sorrento ed il prezioso contributo della Pro Loco, presidente Marco D’Esposito. Foto Diego Ambruoso Foto e Video XXL