Musica, cinema e teatro al Club Universitario Cavese

0

Ospiti il tenore Matteo Schiavone e Salvatore Misticone, il “Signor Scapece “ di Benvenuti a Sud
Venerdì 12 settembre,con inizio alle 20.30 si terrà una serata dedicata al bel canto ed alla commedia presso il Club Universitario cavese di Cava de’ Tirreni.Organizzata dall’Associazione Culturale Cuba World, grazie all’impegno di Silvia Guarino e Marisa Annunziata,la serata vedrà una prima parte il cui si esibirà Matteo Schiavone, tenore salernitano con il concerto “Lyric for love”, che eseguirà alcune tra le più belle canzoni di tutti i tempi , rendendo omaggio ai più amati cantautori,quali Luigi Tenco, Lucio Dalla e Renato Zero.Con il fratello gemello Luciano diede vita ai Lyric Brothers della Compagnia del Bagaglino, La morte prematura del fratello, ha segnato la vita e la carriera di Matteo ed in ogni sua canzone vi è commozione e dolce ricordo. Ma la sua trentennale carriera lo ha consacrato come uno degli ultimi grandi della musica .La seconda parte delle serata vedrà come ospite d’eccezione Salvatore Misticone, il “Signor Scapece” del famosissimo film “Benvenuti al Sud” con Alessandro Siani,girato nella meravigliosa S.Maria di Castellabate.intervistato da Antonio Di Giovanni.“Un talento artistico ingabbiato in una vita da geometra”,questo è una delle recensioni più simpatiche in cui Misticone si riconosce più volentieri,ma Salvatore Misticone, il cui sorriso è sempre stato una risorsa, prima dell’exploit con il film “Benvenuti al Sud” nel ruolo dell’incomprensibile signor Scapece, ha lavorato per tanti anni come responsabile tecnico della Società per il Risanamento di Napoli, tra le più antiche d’Italia nel campo immobiliare. La sua vocazione per lo spettacolo,gli ha fatto abbracciare teatro, cinema, tv e musica,è stata assecondata dal volto vispo, dalla voce tenorile e dalla battuta sempre pronta. Un concentrato di simpatia e professionalità in un metro e cinquantasei di altezza,ma di una grande professionalità e talento che lo hanno portato dal teatro di Tato Russo,alle fiction televisive come “Le ragazze di piazza di Spagna”, “Capri” e “I Cesaroni”, passando per il cinema di Carlo Vanzina con le commedie “Febbre da cavallo 2 – La mandrakata”, “Il ritorno del Monnezza” e “Un’estate al mare”,fino al boom di “Benvenuti al Sud” di Luca Miniero, dove Misticone brilla nei panni del signor Scapece, il contadino di Castellabate dal dialetto strampalato.Ora è di nuovo sul set del nuovo film di Matteo Garrone “Big House”.dove interpreta un calzolaio”.Una serata,quindi, all’insegna della grande musica e del divertimento, per conoscere ed apprezzare ancora di più due delle “eccellenze” del panorama artistico italiano.
Antonio Di GiovanniOspiti il tenore Matteo Schiavone e Salvatore Misticone, il “Signor Scapece “ di Benvenuti a Sud
Venerdì 12 settembre,con inizio alle 20.30 si terrà una serata dedicata al bel canto ed alla commedia presso il Club Universitario cavese di Cava de’ Tirreni.Organizzata dall’Associazione Culturale Cuba World, grazie all’impegno di Silvia Guarino e Marisa Annunziata,la serata vedrà una prima parte il cui si esibirà Matteo Schiavone, tenore salernitano con il concerto “Lyric for love”, che eseguirà alcune tra le più belle canzoni di tutti i tempi , rendendo omaggio ai più amati cantautori,quali Luigi Tenco, Lucio Dalla e Renato Zero.Con il fratello gemello Luciano diede vita ai Lyric Brothers della Compagnia del Bagaglino, La morte prematura del fratello, ha segnato la vita e la carriera di Matteo ed in ogni sua canzone vi è commozione e dolce ricordo. Ma la sua trentennale carriera lo ha consacrato come uno degli ultimi grandi della musica .La seconda parte delle serata vedrà come ospite d’eccezione Salvatore Misticone, il “Signor Scapece” del famosissimo film “Benvenuti al Sud” con Alessandro Siani,girato nella meravigliosa S.Maria di Castellabate.intervistato da Antonio Di Giovanni.“Un talento artistico ingabbiato in una vita da geometra”,questo è una delle recensioni più simpatiche in cui Misticone si riconosce più volentieri,ma Salvatore Misticone, il cui sorriso è sempre stato una risorsa, prima dell’exploit con il film “Benvenuti al Sud” nel ruolo dell’incomprensibile signor Scapece, ha lavorato per tanti anni come responsabile tecnico della Società per il Risanamento di Napoli, tra le più antiche d’Italia nel campo immobiliare. La sua vocazione per lo spettacolo,gli ha fatto abbracciare teatro, cinema, tv e musica,è stata assecondata dal volto vispo, dalla voce tenorile e dalla battuta sempre pronta. Un concentrato di simpatia e professionalità in un metro e cinquantasei di altezza,ma di una grande professionalità e talento che lo hanno portato dal teatro di Tato Russo,alle fiction televisive come “Le ragazze di piazza di Spagna”, “Capri” e “I Cesaroni”, passando per il cinema di Carlo Vanzina con le commedie “Febbre da cavallo 2 – La mandrakata”, “Il ritorno del Monnezza” e “Un’estate al mare”,fino al boom di “Benvenuti al Sud” di Luca Miniero, dove Misticone brilla nei panni del signor Scapece, il contadino di Castellabate dal dialetto strampalato.Ora è di nuovo sul set del nuovo film di Matteo Garrone “Big House”.dove interpreta un calzolaio”.Una serata,quindi, all’insegna della grande musica e del divertimento, per conoscere ed apprezzare ancora di più due delle “eccellenze” del panorama artistico italiano.
Antonio Di Giovanni

Lascia una risposta