Positano intervento della minoranza sull’ultimo Consiglio Comunale. Marrone “E’ un grande imbroglio”

0

Positano, Costiera amalfitana  intervento della minoranza sull’ultimo Consiglio Comunale che riceviamo e pubblichiamo.

Il grande imbroglio.

Nell’ultimo Consiglio Comunale è stato deciso come in molti altri comuni italiani di non applicare  la Tasi sulla prima casa,  dopo averla già eliminata per l’abitazione non principale. Il Gruppo di Minoranza ha votato a favore. Su questa operazione, restano però molti dubbi; come farà il Comune di Positano a far fronte ai mancati trasferimenti da parte dello Stato per la mancata applicazione della Tasi che secondo una prima stima ammonterebbero a 350.000,00 Euro.

Il Sindaco in Consiglio Comunale a questa domanda del Gruppo di Minoranzanon ha risposto, il sospetto è che per garantire il pareggio del bilancio comunale, i nostri amministratori pensano di utilizzare gli introiti provenienti dal salatissimo rinnovo delle concessioni cimiteriali. La data del 30 settembre per la presentazione del bilancio di previsione e per la regolarizzazione delle concessioni è una sospetta coincidenza.

Ma questo espediente contabile l’amministrazione comunale potrà farlo solo per quest’anno, perché le concessioni cimiteriali non sono annuali.

Un ulteriore rischio potrebbe venire dal fatto che a causa della mancanza di fondi, il Comune sarà  costretto  a tagliare servizi essenziali per i cittadini.

L’impressione quindi è che il Sindaco e la sua amministrazione stiano utilizzando l’abolizione della Tasi per fare campagna elettorale togliendo da una parte e tassando pesantemente dall’altra, costringendo i Positanesi a pagare  salatissime tariffe per i servizi cimiteriali.

Siamo di fronte all’ennesimo atto di populismo demagogico  da parte di un Sindaco e di un’amministrazione Comunale in caduta di consensi;  senza idee, nè progetti, che  lasciano dopo  cinque anni di malgoverno un paese dove tutti gli indicatori della vivibilità: pulizia, traffico, cultura sono peggiorati.

Si avviano lungo un indecoroso viale del tramonto, e  si aggrappano alla Tasi come loro ultima spiaggia.

Per il Gruppo di Minoranza Consiliare

Domenico Marrone

Foto Massimo Capodanno

Positano, Costiera amalfitana  intervento della minoranza sull'ultimo Consiglio Comunale che riceviamo e pubblichiamo.

Il grande imbroglio.

Nell’ultimo Consiglio Comunale è stato deciso come in molti altri comuni italiani di non applicare  la Tasi sulla prima casa,  dopo averla già eliminata per l’abitazione non principale. Il Gruppo di Minoranza ha votato a favore. Su questa operazione, restano però molti dubbi; come farà il Comune di Positano a far fronte ai mancati trasferimenti da parte dello Stato per la mancata applicazione della Tasi che secondo una prima stima ammonterebbero a 350.000,00 Euro.

Il Sindaco in Consiglio Comunale a questa domanda del Gruppo di Minoranzanon ha risposto, il sospetto è che per garantire il pareggio del bilancio comunale, i nostri amministratori pensano di utilizzare gli introiti provenienti dal salatissimo rinnovo delle concessioni cimiteriali. La data del 30 settembre per la presentazione del bilancio di previsione e per la regolarizzazione delle concessioni è una sospetta coincidenza.

Ma questo espediente contabile l’amministrazione comunale potrà farlo solo per quest’anno, perché le concessioni cimiteriali non sono annuali.

Un ulteriore rischio potrebbe venire dal fatto che a causa della mancanza di fondi, il Comune sarà  costretto  a tagliare servizi essenziali per i cittadini.

L’impressione quindi è che il Sindaco e la sua amministrazione stiano utilizzando l’abolizione della Tasi per fare campagna elettorale togliendo da una parte e tassando pesantemente dall’altra, costringendo i Positanesi a pagare  salatissime tariffe per i servizi cimiteriali.

Siamo di fronte all’ennesimo atto di populismo demagogico  da parte di un Sindaco e di un’amministrazione Comunale in caduta di consensi;  senza idee, nè progetti, che  lasciano dopo  cinque anni di malgoverno un paese dove tutti gli indicatori della vivibilità: pulizia, traffico, cultura sono peggiorati.

Si avviano lungo un indecoroso viale del tramonto, e  si aggrappano alla Tasi come loro ultima spiaggia.

Per il Gruppo di Minoranza Consiliare

Domenico Marrone

Foto Massimo Capodanno