AMALFI ENTRA NEL VIVO IL CAPODANNO BIZANTINO VIDEO

0

1 settembre da non perdere in Costiera Amalfitana per il Capodanno Bizantino. Ad Amalfi e Atrani c’è attesa per l’elezione del Magister Civiltà Amalfitana che per quest’edizione è Nicola Giuliano (presentato ieri alla citta’ con un’intervista, nella foto con Daniele Milano e Gennaro Pisacane) , produttore del film Premio Oscar “La Grande Bellezza” e che sarà nominato alla presenza dell’Arcivescovo monsignor Orazio Soricelli e dei due sindaci di Atrani Luciano De Rosa Laderchi e di Amalfi Alfonso Del Pizzo. Tutto pronto anche per la sfilata del corteo storico con novanta figuranti in abiti d’epoca, che a partire da Atrani alle 17 proseguirà fino a raggiungere la Cattedrale di S.Andrea ad Amalfi. Lo speaker ufficiale della XiV edizione è Gianni Simioli che in collaborazione con gli esperti e ospiti accompagnerà con una diretta audio i visitatori lungo tutto il percorso oltre che aprire il concerto live degli Avion Travel previsto alle 21,30 sul lungomare di Amalfi. Intanto in mattinata, consiglio comunale monotematico nel Salone Morelli con il sindaco Alfonso Del Pizzo e l’amministrazione comunale per ufficializzare il gemellaggio tra la città di Amalfi e Birgu (Malta) alla presenza dell’ambasciatrice di Malta in Italia Vanessa Freizer e della delegazione maltese con il sindaco di Birgu Jhon Boxall. Un Capodanno Bizantino all’insegna della solidarietà si è aperto sabato 30 agosto. Arsenale gremito all’inverosimile per la speciale replica dell’Amalfi Musical, messa in scena sabato sera per raccogliere fondi in favore della Sla, commossi i rappresentanti regionali dell’Aisla che hanno ringraziato gli organizzatori per la particolare “secchiata” di generosità degli spettatori. Decine i turisti stranieri e visitatori italiani incantanti domenica mattina dal tour storico culturale da Amalfi e Atrani che ,partito dall’Arsenale ha toccato tutti i maggiori siti culturali delle due cittadine tra stradine, viuzze, scale e le antiche chiese. All’Arsenale domenica 31 agosto alle 18 pubblico interessato con esperti ed ospiti internazionali tra cui il sindaco di Birgu (Malta) Jhon Boxal e fra Frà John Critien, Venerando Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sovrano Ordine Militare di Malta per il convegno curato dallo storico Giuseppe Gargano “Amalfi e l’Ordine di Malta: mille anni nel segno della Croce ad otto punte”. Toccante l’esperienza raccontata dal neo Magister Nicola Giuliano che ha raccontato della sua passione per il cinema nata proprio quando da ragazzo frequentava in estate i cinema di Atrani ed Amalfi. Significativa poi la condivisione della Regione Campania che ha contribuito all’evento inserendo il Capodanno Bizantino nel cartellone regionale e finanziando con la misura 1.12 del Por 2007/2013. L’ Assessore regionale al turismo Pasquale Sommese durante la conferenza stampa di venerdì ha espresso apprezzamento per la condivisione tra le amministrazioni di Amalfi Atrani, il Centro di cultura amalfitana e il consorzio Amalfi di qualità, e inteso sostenere il prestigioso evento anche per le prossime edizioni. “Gli attestati di stima ricevuti ci danno la forza di proseguire nello sforzo intrapreso di valorizzare il binomio cultura turismo per rendere Amalfi, un riferimento sempre più importante nell’offerta turistica internazionale – ha dichiarato l’assessore alla cultura e turismo Daniele Milano. Intanto sono migliaia i click al sito internet www.capodannobizantino.it , come pure utile la possibilità di evitare ingorghi di traffico, prendendo le navette via mare da Salerno alle 20 e a Maiori alle 20.30 con ritorno previsto in tarda serata.

1 settembre da non perdere in Costiera Amalfitana per il Capodanno Bizantino. Ad Amalfi e Atrani c’è attesa per l’elezione del Magister Civiltà Amalfitana che per quest’edizione è Nicola Giuliano (presentato ieri alla citta' con un'intervista, nella foto con Daniele Milano e Gennaro Pisacane) , produttore del film Premio Oscar “La Grande Bellezza” e che sarà nominato alla presenza dell’Arcivescovo monsignor Orazio Soricelli e dei due sindaci di Atrani Luciano De Rosa Laderchi e di Amalfi Alfonso Del Pizzo. Tutto pronto anche per la sfilata del corteo storico con novanta figuranti in abiti d’epoca, che a partire da Atrani alle 17 proseguirà fino a raggiungere la Cattedrale di S.Andrea ad Amalfi. Lo speaker ufficiale della XiV edizione è Gianni Simioli che in collaborazione con gli esperti e ospiti accompagnerà con una diretta audio i visitatori lungo tutto il percorso oltre che aprire il concerto live degli Avion Travel previsto alle 21,30 sul lungomare di Amalfi. Intanto in mattinata, consiglio comunale monotematico nel Salone Morelli con il sindaco Alfonso Del Pizzo e l’amministrazione comunale per ufficializzare il gemellaggio tra la città di Amalfi e Birgu (Malta) alla presenza dell’ambasciatrice di Malta in Italia Vanessa Freizer e della delegazione maltese con il sindaco di Birgu Jhon Boxall. Un Capodanno Bizantino all’insegna della solidarietà si è aperto sabato 30 agosto. Arsenale gremito all’inverosimile per la speciale replica dell’Amalfi Musical, messa in scena sabato sera per raccogliere fondi in favore della Sla, commossi i rappresentanti regionali dell’Aisla che hanno ringraziato gli organizzatori per la particolare “secchiata” di generosità degli spettatori. Decine i turisti stranieri e visitatori italiani incantanti domenica mattina dal tour storico culturale da Amalfi e Atrani che ,partito dall’Arsenale ha toccato tutti i maggiori siti culturali delle due cittadine tra stradine, viuzze, scale e le antiche chiese. All’Arsenale domenica 31 agosto alle 18 pubblico interessato con esperti ed ospiti internazionali tra cui il sindaco di Birgu (Malta) Jhon Boxal e fra Frà John Critien, Venerando Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sovrano Ordine Militare di Malta per il convegno curato dallo storico Giuseppe Gargano “Amalfi e l’Ordine di Malta: mille anni nel segno della Croce ad otto punte”. Toccante l’esperienza raccontata dal neo Magister Nicola Giuliano che ha raccontato della sua passione per il cinema nata proprio quando da ragazzo frequentava in estate i cinema di Atrani ed Amalfi. Significativa poi la condivisione della Regione Campania che ha contribuito all’evento inserendo il Capodanno Bizantino nel cartellone regionale e finanziando con la misura 1.12 del Por 2007/2013. L’ Assessore regionale al turismo Pasquale Sommese durante la conferenza stampa di venerdì ha espresso apprezzamento per la condivisione tra le amministrazioni di Amalfi Atrani, il Centro di cultura amalfitana e il consorzio Amalfi di qualità, e inteso sostenere il prestigioso evento anche per le prossime edizioni. “Gli attestati di stima ricevuti ci danno la forza di proseguire nello sforzo intrapreso di valorizzare il binomio cultura turismo per rendere Amalfi, un riferimento sempre più importante nell’offerta turistica internazionale – ha dichiarato l’assessore alla cultura e turismo Daniele Milano. Intanto sono migliaia i click al sito internet www.capodannobizantino.it , come pure utile la possibilità di evitare ingorghi di traffico, prendendo le navette via mare da Salerno alle 20 e a Maiori alle 20.30 con ritorno previsto in tarda serata.