Castellammare di Stabia. Scontro sulla statale. Anziano intrappolato tra le lamiere del furgoncino di cui era alla guida

0

Castellammare di Stabia. E’ rimasto intrappolato nel furgoncino per quasi un’ora, prima di poter ricevere le cure degli operatori del 118. Un pomeriggio d’inferno per l’anziano rimasto ferito nello scontro sulla statale sorrentina, all’altezza del castello in via Panoramica. Uno scontro frontale, nel quale ha avuto la peggio l’uomo alla guida di un fiorino. Solo l’intervento dei vigili del fuoco ha permesso all’anziano di essere preso in cura dal 118, che l’ha poi trasportato all’ospedale di Castellammare. L’impatto è avvenuto proprio nella curva del Castello tra una Peugeout ed un furgoncino per il trasporto dei fiori. L’uomo è rimasto ferito in maniera seria, con fratture multiple agli arti, escoriazioni e un trauma toracico. I medici del 118 lo hanno trasferito all’ospedale San Leonardo. E’ rimasto sotto choc, ma illeso, l’uomo alla guida dell’auto. L’incidente, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe avvenuto a causa di una manovra errata dell’anziano alla guida del furgone, che poi ha avuto la peggio nel violento impatto. Secondo la polizia, accorsa sul posto per coordinare le indagini, l’autista sarebbe rimasto abbagliato dal sole troppo forte. Immediate le ripercussioni sul traffico lungo la statale. Già dopo pochi minuti si sono create code lunghissime in entrambi i sensi di marcia. Anche perché si è dovuto attendere l’arrivo dei vigili del fuoco, già in mattinata impegnati a domare un incendio che ha coinvolto un deposito in via De Gasperi, sempre a Castellammare. I pompieri hanno quindi dovuto tagliare le lamiere per estrarre l’anziano dall’autovettura. Le sue condizioni sono apparse subito gravi, anche se non in pericolo di vita. Sembra che l’uomo fosse cosciente durante le operazioni dei vigili del fuoco. Gli operatori del 118 l’hanno poi trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Castellammare. L’uomo ha riportato più di una frattura scomposta, il tutto dovuto al fortissimo impatto. Le stesse lamiere che si sono accartocciate dopo lo scontro hanno causato gravi escoriazioni. Proprio la fiancata sinistra, sul lato guidatore, ha subito i danni maggiori. Gli operatori del 118 hanno tentato anche un’altra strada, più veloce, per estrarre il corpo dell’anziano dal furgoncino. L’autovettura era dotata anche di un’apertura posteriore. Sono anche riusciti ad aprire i portelloni, ma la divisione tra il vano per il trasporto merci e quello guidatore non ha consentito di trovare una soluzione veloce. Per questo si è dovuto attendere l’arrivo dei pompieri, che con i mezzi giusti hanno potuto estrarre l’anziano. Il fiorino è andato però completamente distrutto. Sul posto è giunta la polizia, che ha cercato di far luce sull’incidente e capire le cause dell’impatto. Tra le prime ricostruzioni pare che l’uomo sia rimasto abbagliato dal forte sole, una volta superata la curva del Castello. Non ha quindi avuto la prontezza di sterzare e evitare l’auto che procedeva nel senso opposto. Il conducente della Peugeout è stato anche ascoltato dai poliziotti. Era in stato di choc per l’incidente improvviso, ma è rimasto incredibilmente illeso. La macchina ha retto all’urto, nonostante si trattasse di uno scontro frontale. Anche se non a velocità altissime, considerato che la statale era parecchio trafficata in quell’orario. Nell’incidente sarebbe stata coinvolta anche un’altra autovettura, che però avrebbe riportato solo lievi danni. Ad avere la peggio solo l’anziano alla guida del fiorino, che ora è ricoverato all’ospedale San Leonardo sotto osservazione dei medici . Le fratture riportate preoccupano per l’età avanzata dell’uomo. (Daniele Di Martino – Metropolis)

Castellammare di Stabia. E’ rimasto intrappolato nel furgoncino per quasi un’ora, prima di poter ricevere le cure degli operatori del 118. Un pomeriggio d’inferno per l’anziano rimasto ferito nello scontro sulla statale sorrentina, all’altezza del castello in via Panoramica. Uno scontro frontale, nel quale ha avuto la peggio l’uomo alla guida di un fiorino. Solo l’intervento dei vigili del fuoco ha permesso all’anziano di essere preso in cura dal 118, che l’ha poi trasportato all’ospedale di Castellammare. L’impatto è avvenuto proprio nella curva del Castello tra una Peugeout ed un furgoncino per il trasporto dei fiori. L’uomo è rimasto ferito in maniera seria, con fratture multiple agli arti, escoriazioni e un trauma toracico. I medici del 118 lo hanno trasferito all’ospedale San Leonardo. E’ rimasto sotto choc, ma illeso, l’uomo alla guida dell’auto. L’incidente, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe avvenuto a causa di una manovra errata dell’anziano alla guida del furgone, che poi ha avuto la peggio nel violento impatto. Secondo la polizia, accorsa sul posto per coordinare le indagini, l’autista sarebbe rimasto abbagliato dal sole troppo forte. Immediate le ripercussioni sul traffico lungo la statale. Già dopo pochi minuti si sono create code lunghissime in entrambi i sensi di marcia. Anche perché si è dovuto attendere l’arrivo dei vigili del fuoco, già in mattinata impegnati a domare un incendio che ha coinvolto un deposito in via De Gasperi, sempre a Castellammare. I pompieri hanno quindi dovuto tagliare le lamiere per estrarre l’anziano dall’autovettura. Le sue condizioni sono apparse subito gravi, anche se non in pericolo di vita. Sembra che l’uomo fosse cosciente durante le operazioni dei vigili del fuoco. Gli operatori del 118 l’hanno poi trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Castellammare. L’uomo ha riportato più di una frattura scomposta, il tutto dovuto al fortissimo impatto. Le stesse lamiere che si sono accartocciate dopo lo scontro hanno causato gravi escoriazioni. Proprio la fiancata sinistra, sul lato guidatore, ha subito i danni maggiori. Gli operatori del 118 hanno tentato anche un’altra strada, più veloce, per estrarre il corpo dell’anziano dal furgoncino. L’autovettura era dotata anche di un’apertura posteriore. Sono anche riusciti ad aprire i portelloni, ma la divisione tra il vano per il trasporto merci e quello guidatore non ha consentito di trovare una soluzione veloce. Per questo si è dovuto attendere l’arrivo dei pompieri, che con i mezzi giusti hanno potuto estrarre l’anziano. Il fiorino è andato però completamente distrutto. Sul posto è giunta la polizia, che ha cercato di far luce sull’incidente e capire le cause dell’impatto. Tra le prime ricostruzioni pare che l’uomo sia rimasto abbagliato dal forte sole, una volta superata la curva del Castello. Non ha quindi avuto la prontezza di sterzare e evitare l’auto che procedeva nel senso opposto. Il conducente della Peugeout è stato anche ascoltato dai poliziotti. Era in stato di choc per l’incidente improvviso, ma è rimasto incredibilmente illeso. La macchina ha retto all’urto, nonostante si trattasse di uno scontro frontale. Anche se non a velocità altissime, considerato che la statale era parecchio trafficata in quell’orario. Nell’incidente sarebbe stata coinvolta anche un’altra autovettura, che però avrebbe riportato solo lievi danni. Ad avere la peggio solo l’anziano alla guida del fiorino, che ora è ricoverato all’ospedale San Leonardo sotto osservazione dei medici . Le fratture riportate preoccupano per l’età avanzata dell’uomo. (Daniele Di Martino – Metropolis)