Napoli. Festival del Cinema dei Diritti Umani. Aperto bando su “Mediterranean Rights and Fights”.

0

FESTIVAL DEL CINEMA DEI DIRITTI UMANI DI NAPOLI
 
Member of Human Rights Film Festival Network
Special Mediterranean Edition 2014
 
—————————————————————————————————–
APERTO IL BANDO DEL CONCORSO CINEMATOGRAFICO
“Mediterranean Rights and Fights”
—————————————————————————————————–
 
Si apre il bando di concorso cinematografico del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli per l’edizione speciale dedicata al Mediterraneo, ideata e realizzata nell’ambito del Forum Universale delle Culture Napoli e Campania. Il Festival si svolgerà a Napoli, dal 20 al 25 ottobre 2014 e coinvolgerà diversi luoghi, associazioni, personalità istituzionali e non della città, oltreché ospiti internazionali, per riservare particolare attenzione ai racconti delle lotte per la democrazia e la difesa dei Diritti nei 23 paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo.
 
Per questa Special Mediterranean Edition 2014 il Concorso cinematografico è intitolato “Mediterranean Rights and Fights”: «L’intento – dichiara Antonio Borrelli, coordinatore del Concorso – è quello di poter proporre al pubblico napoletano i migliori film, documentari e cortometraggi, che raccontano la necessità di affermare i diritti umani nei nostri giorni nei territori bagnati da un mare che, da sempre, è crocevia di popoli e culture diverse, un luogo che, fin dall’antichità, ha agevolato contatti e connessioni tra gli individui».
 
Il bando del concorso cinematografico “Mediterranean Rights and Fights” si rivolge, quindi, a tutti gli autori di opere audiovisive che descrivono nei lavori proposti la complessità, la diversità e peculiarità dei 23 paesi di quest’area geografica, per: far conoscere da vicino le condizioni di vita dei popoli; lo stato dei regimi politici; le lotte per il riconoscimento e la tutela dei fondamentali diritti della persona; la situazione sociale, culturale ed economica delle  comunità; le problematicità insite nei dialoghi fra le differenti culture.  
 
In un tempo in cui la necessità di confronto e di convivenza pacifica nel Mediterraneo si fa sempre più impellente il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli è insieme con il Forum Universale delle Culture al centro del dibattito.

Il bando resterà aperto fino al 19 settembre. Due le tradizionali sezioni di concorso: Human Rights Doc dedicata ai film documentari di almeno 30 minuti e Human Rights Short riservata a cortometraggi di qualsiasi genere fino a 30 minuti.
 
Dopo la chiusura del bando, tutte le opere iscritte saranno selezionate da una commissione interna del Festival. Le opere scelte saranno ufficialmente in concorso e proiettate nelle  giornate del Festival per essere valutate dalla Giuria di qualità (composta da un massimo di 7 personalità legate al mondo del cinema e della cultura) che selezionerà i vincitori del concorso per le due sezioni e dalla Giuria Giovani (composta da studenti delle principali Università napoletane, da studenti degli istituti scolastici superiori di Napoli e da una rappresentanza di studenti francesi) che assegnerà la Menzione Giovani. Una menzione speciale intitolata a Vittorio Arrigoni e Juliano Mer-Khamis (i due attivisti per i diritti del popolo palestinese uccisi tre anni fa in Medio Oriente) sarà assegnata all’opera più coraggiosa e innovativa da parte della commissione interna del Festival.
 
Il documentario vincitore della sezione Human Rights Doc riceverà un premio di 1.500 euro, mentre il miglior cortometraggio della sezione Human Rights Short avrà un premio di 1.000 euro.
 
Il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli garantirà la promozione delle opere vincitrici e di quelle che riceveranno la Menzione Giovani e la Menzione Arrigoni-Mer-Khamis, sia attraverso la rete internazionale dell’HRFN Human Rights Film Network, composta da oltre 30 Festival del Cinema di tutto il mondo, sia attraverso la rete dei Festival del Caffè Sospeso, un interessante esperimento sorto intorno al Cinema due anni fa in tutta Italia.
 
Il bando di concorso è consultabile e scaricabile, insieme alla scheda d’iscrizione dal sito ufficiale della manifestazione:

www.cinenapolidiritti.it
 
Ad ottobre saranno resi noti gli esiti della selezione ufficiale.
 
Info sul Festival ed elenco delle Associazioni organizzatrici sono disponibili al link:

http://www.cinenapolidiritti.it/web/il-festival/special-mediterranean-edition/associazioni/
 
Contatti: forum2014call@cinenapolidiritti.it  | cell. +39 331 2519 429
 
 
Ufficio Stampa:
[+39] 347 5650976
[+39] 328 1187939
press@cinenapolidiritti.it

 

[Dal lancio-stampa ricevuto; segnalazione di Maurizio Vitiello.]

FESTIVAL DEL CINEMA DEI DIRITTI UMANI DI NAPOLI
 
Member of Human Rights Film Festival Network
Special Mediterranean Edition 2014
 
—————————————————————————————————–
APERTO IL BANDO DEL CONCORSO CINEMATOGRAFICO
"Mediterranean Rights and Fights"
—————————————————————————————————–
 
Si apre il bando di concorso cinematografico del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli per l’edizione speciale dedicata al Mediterraneo, ideata e realizzata nell'ambito del Forum Universale delle Culture Napoli e Campania. Il Festival si svolgerà a Napoli, dal 20 al 25 ottobre 2014 e coinvolgerà diversi luoghi, associazioni, personalità istituzionali e non della città, oltreché ospiti internazionali, per riservare particolare attenzione ai racconti delle lotte per la democrazia e la difesa dei Diritti nei 23 paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo.
 
Per questa Special Mediterranean Edition 2014 il Concorso cinematografico è intitolato “Mediterranean Rights and Fights”: «L’intento – dichiara Antonio Borrelli, coordinatore del Concorso – è quello di poter proporre al pubblico napoletano i migliori film, documentari e cortometraggi, che raccontano la necessità di affermare i diritti umani nei nostri giorni nei territori bagnati da un mare che, da sempre, è crocevia di popoli e culture diverse, un luogo che, fin dall’antichità, ha agevolato contatti e connessioni tra gli individui».
 
Il bando del concorso cinematografico “Mediterranean Rights and Fights” si rivolge, quindi, a tutti gli autori di opere audiovisive che descrivono nei lavori proposti la complessità, la diversità e peculiarità dei 23 paesi di quest’area geografica, per: far conoscere da vicino le condizioni di vita dei popoli; lo stato dei regimi politici; le lotte per il riconoscimento e la tutela dei fondamentali diritti della persona; la situazione sociale, culturale ed economica delle  comunità; le problematicità insite nei dialoghi fra le differenti culture.  
 
In un tempo in cui la necessità di confronto e di convivenza pacifica nel Mediterraneo si fa sempre più impellente il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli è insieme con il Forum Universale delle Culture al centro del dibattito.

Il bando resterà aperto fino al 19 settembre. Due le tradizionali sezioni di concorso: Human Rights Doc dedicata ai film documentari di almeno 30 minuti e Human Rights Short riservata a cortometraggi di qualsiasi genere fino a 30 minuti.
 
Dopo la chiusura del bando, tutte le opere iscritte saranno selezionate da una commissione interna del Festival. Le opere scelte saranno ufficialmente in concorso e proiettate nelle  giornate del Festival per essere valutate dalla Giuria di qualità (composta da un massimo di 7 personalità legate al mondo del cinema e della cultura) che selezionerà i vincitori del concorso per le due sezioni e dalla Giuria Giovani (composta da studenti delle principali Università napoletane, da studenti degli istituti scolastici superiori di Napoli e da una rappresentanza di studenti francesi) che assegnerà la Menzione Giovani. Una menzione speciale intitolata a Vittorio Arrigoni e Juliano Mer-Khamis (i due attivisti per i diritti del popolo palestinese uccisi tre anni fa in Medio Oriente) sarà assegnata all’opera più coraggiosa e innovativa da parte della commissione interna del Festival.
 
Il documentario vincitore della sezione Human Rights Doc riceverà un premio di 1.500 euro, mentre il miglior cortometraggio della sezione Human Rights Short avrà un premio di 1.000 euro.
 
Il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli garantirà la promozione delle opere vincitrici e di quelle che riceveranno la Menzione Giovani e la Menzione Arrigoni-Mer-Khamis, sia attraverso la rete internazionale dell’HRFN Human Rights Film Network, composta da oltre 30 Festival del Cinema di tutto il mondo, sia attraverso la rete dei Festival del Caffè Sospeso, un interessante esperimento sorto intorno al Cinema due anni fa in tutta Italia.
 
Il bando di concorso è consultabile e scaricabile, insieme alla scheda d’iscrizione dal sito ufficiale della manifestazione:

www.cinenapolidiritti.it
 
Ad ottobre saranno resi noti gli esiti della selezione ufficiale.
 
Info sul Festival ed elenco delle Associazioni organizzatrici sono disponibili al link:

http://www.cinenapolidiritti.it/web/il-festival/special-mediterranean-edition/associazioni/
 
Contatti: forum2014call@cinenapolidiritti.it  | cell. +39 331 2519 429
 
 
Ufficio Stampa:
[+39] 347 5650976
[+39] 328 1187939
press@cinenapolidiritti.it

 

[Dal lancio-stampa ricevuto; segnalazione di Maurizio Vitiello.]

Lascia una risposta