Francavilla al Mare (CH). Park Hotel Alcione. Positivo il Simposio su “Le Laudi del Mare”.

0

Articolo di Maurizio Vitiello – Sarà inaugurata Venerdì 26 settembre 2014, alle ore 19, al “Park Hotel Alcione”, a Francavavilla al Mare (CH), la rassegna “Le Laudi del Mare”. Previsto grande successo.

Con il Patrocinio della Regione Abruzzo, del Comune di Francavilla Al Mare e del Park Hotel Alcione e con la direzione artistica dei Maestri Enzo Angiuoni (333 258 95 39) e Giuseppe Liberati (328 775 96 89) sarà inaugurata la mostra “Le Laudi Del Mare”, parte integrante del Simposio Internazionale d’Arte Contemporanea, Venerdì 26 Settembre, alle ore 19, con le opere allocate al “Park Hotel Alcione”, Viale Alcione n. 59, Francavilla al Mare (CH).
Gli artisti sono tutti arrivati e hanno proceduto a ultimare i lavori di pittura e in raku.
Un tempo magico si è sviluppato nel momento conclusivo della procedura raku grazie alla perizia d’artista, all’abilità tecnica e alla passione del grande maestro Peppino Liberati, “amico del fuoco”.
All’appello hanno risposto significativamente con la loro presenza:
Enzo Angiuoni, Augusto Ambrosone, Beatriz Cardenas, Lamberto Correggiari, Maria Pia Daidone, Enzo Francese, Nicola Guarino, Laura Ghinea, Edoardo Iaccheo, Giuseppe Liberati, Lorenzo Liberati, Nadia Lolletti, Gianni Mastrantoni, Concetta Palmitesta, Anna Rita Piancone, Gelsomina Rasetta, Gabriella Soldatini, Rosa Spina, Leo Strozzieri, Franco Valente, Anja Kunze.
Gli ospiti dell’accogliente “Park Hotel Alcione” hanno potuto ammirare il gruppo artistico in piena attività nel felice spazio verde, messo a disposizione dalla direzione.
Curiosità e attenzione hanno suscitato gli artisti provenienti da varie regioni italiane e anche dall’estero.
Sicuramente si rinnoverà, di anno in anno, questa rassegna, che ha visto dialogare i diversi artisti invitati, che hanno potuto esprimersi in piena e totale libertà in una cittadina, davvero gradevole.
Da non perdere il  momento inaugurale, in cui prevedono Autorità e molti “addetti ai lavori” per comprendere nuove istanze e nuovi riferimenti visivi, che spaziano dal figurativo al surreale, dall’astrattismo all’informale.
Insomma, da vedere quest’esposizione per meglio captare “lo stato dell’arte”.

Maurizio Vitiello

 

 

Articolo di Maurizio Vitiello – Sarà inaugurata Venerdì 26 settembre 2014, alle ore 19, al "Park Hotel Alcione", a Francavavilla al Mare (CH), la rassegna "Le Laudi del Mare". Previsto grande successo.

Con il Patrocinio della Regione Abruzzo, del Comune di Francavilla Al Mare e del Park Hotel Alcione e con la direzione artistica dei Maestri Enzo Angiuoni (333 258 95 39) e Giuseppe Liberati (328 775 96 89) sarà inaugurata la mostra "Le Laudi Del Mare", parte integrante del Simposio Internazionale d'Arte Contemporanea, Venerdì 26 Settembre, alle ore 19, con le opere allocate al “Park Hotel Alcione”, Viale Alcione n. 59, Francavilla al Mare (CH).
Gli artisti sono tutti arrivati e hanno proceduto a ultimare i lavori di pittura e in raku.
Un tempo magico si è sviluppato nel momento conclusivo della procedura raku grazie alla perizia d’artista, all’abilità tecnica e alla passione del grande maestro Peppino Liberati, “amico del fuoco”.
All’appello hanno risposto significativamente con la loro presenza:
Enzo Angiuoni, Augusto Ambrosone, Beatriz Cardenas, Lamberto Correggiari, Maria Pia Daidone, Enzo Francese, Nicola Guarino, Laura Ghinea, Edoardo Iaccheo, Giuseppe Liberati, Lorenzo Liberati, Nadia Lolletti, Gianni Mastrantoni, Concetta Palmitesta, Anna Rita Piancone, Gelsomina Rasetta, Gabriella Soldatini, Rosa Spina, Leo Strozzieri, Franco Valente, Anja Kunze.
Gli ospiti dell’accogliente “Park Hotel Alcione” hanno potuto ammirare il gruppo artistico in piena attività nel felice spazio verde, messo a disposizione dalla direzione.
Curiosità e attenzione hanno suscitato gli artisti provenienti da varie regioni italiane e anche dall’estero.
Sicuramente si rinnoverà, di anno in anno, questa rassegna, che ha visto dialogare i diversi artisti invitati, che hanno potuto esprimersi in piena e totale libertà in una cittadina, davvero gradevole.
Da non perdere il  momento inaugurale, in cui prevedono Autorità e molti “addetti ai lavori” per comprendere nuove istanze e nuovi riferimenti visivi, che spaziano dal figurativo al surreale, dall’astrattismo all’informale.
Insomma, da vedere quest’esposizione per meglio captare “lo stato dell’arte”.

Maurizio Vitiello