Vietri sul mare, ruba una bicicletta, preso scoppia la rissa e i turisti impauriti scappano dai ristoranti

0

Vietri sul mare, Costiera amalfitana . Mezzogiorno di fuoco ieri l’altro a Vietri sul Mare nell’affollato corso Umberto I, la strada delle ceramiche. Due ragazzi vietresi, dopo aver sentito le urla di una ragazza, sembra una turista, a cui era stata rubata la bici parcheggiata davanti ad un bar del centro, si sarebbero sentiti in dovere di fare giustizia da soldi. Infatti, secondo alcuni testimoni, avrebbero individuato in un altro ragazzo l’autore del furto, e raggiuntolo con facilità, lo hanno pestato violentemente provocandogli ferite vistose soprattutto al viso ed al setto nasale. Cittadini e turisti che mangiavano ai ristoranti del centro, impauriti dalla violenza dei giovani, hanno immediatamente allertato la Polizia locale di Vietri ed i Carabinieri della locale stazione che sono intervenuti sul posto ed hanno proceduto all’identificazione dei tre giovani, grazie anche ai filmati delle telecamere di sorveglianza e trasferiti in caserma per l’identificazione. Sono intervenuti sul posto anche il sindaco Francesco Benincasa e l’assessore Mario Pagano,scesi dal Comune dopo avere sentito le urla della gente, dando una mano alle Forze dell’Ordine ma soprattutto cercando di tranquillizzare i turisti avventori dei ristoranti, molti dei quali hanno lasciato i tavoli per la paura. A sera tardi la Polizia locale ha ritrovato la bici che, dopo gli accertamenti del caso, sembra sia stata riconsegnata alla legittima proprietaria. Tra l’altro nelle sere scorse si è sfiorata di nuovo una rissa quando alcuni ragazzi, probabilmente di Salerno, in preda ai fumi dell’alcool, hanno inscenato a tarda sera improbabili spogliarelli sui tavoli di un pub in cui era in svolgimento un concerto di musica folk. La cosa si è risolta grazie all’intervento dei cittadini vietresi presenti al concerto che hanno vigorosamente fatto scendere i ragazzi dai tavoli cacciandoli via e la serata è poi continuata, nei limiti del possibile serenamente. Episodi che mettono in evidenza la fragilità dei controlli a Vietri , soprattutto in certe ore, ma che l’amministrazione comunale vietrese è seriamente intenzionata a stroncare con azioni decise ed aumento delle sorveglianza. Naturalmente si tratta di una problematica che non riguarda soltanto Vietri ma tutte le località turistiche da sempre molto affollate soprattutto in questi giorni. Antonio Di Giovanni

Vietri sul mare, Costiera amalfitana . Mezzogiorno di fuoco ieri l’altro a Vietri sul Mare nell’affollato corso Umberto I, la strada delle ceramiche. Due ragazzi vietresi, dopo aver sentito le urla di una ragazza, sembra una turista, a cui era stata rubata la bici parcheggiata davanti ad un bar del centro, si sarebbero sentiti in dovere di fare giustizia da soldi. Infatti, secondo alcuni testimoni, avrebbero individuato in un altro ragazzo l’autore del furto, e raggiuntolo con facilità, lo hanno pestato violentemente provocandogli ferite vistose soprattutto al viso ed al setto nasale. Cittadini e turisti che mangiavano ai ristoranti del centro, impauriti dalla violenza dei giovani, hanno immediatamente allertato la Polizia locale di Vietri ed i Carabinieri della locale stazione che sono intervenuti sul posto ed hanno proceduto all’identificazione dei tre giovani, grazie anche ai filmati delle telecamere di sorveglianza e trasferiti in caserma per l’identificazione. Sono intervenuti sul posto anche il sindaco Francesco Benincasa e l’assessore Mario Pagano,scesi dal Comune dopo avere sentito le urla della gente, dando una mano alle Forze dell’Ordine ma soprattutto cercando di tranquillizzare i turisti avventori dei ristoranti, molti dei quali hanno lasciato i tavoli per la paura. A sera tardi la Polizia locale ha ritrovato la bici che, dopo gli accertamenti del caso, sembra sia stata riconsegnata alla legittima proprietaria. Tra l’altro nelle sere scorse si è sfiorata di nuovo una rissa quando alcuni ragazzi, probabilmente di Salerno, in preda ai fumi dell’alcool, hanno inscenato a tarda sera improbabili spogliarelli sui tavoli di un pub in cui era in svolgimento un concerto di musica folk. La cosa si è risolta grazie all’intervento dei cittadini vietresi presenti al concerto che hanno vigorosamente fatto scendere i ragazzi dai tavoli cacciandoli via e la serata è poi continuata, nei limiti del possibile serenamente. Episodi che mettono in evidenza la fragilità dei controlli a Vietri , soprattutto in certe ore, ma che l’amministrazione comunale vietrese è seriamente intenzionata a stroncare con azioni decise ed aumento delle sorveglianza. Naturalmente si tratta di una problematica che non riguarda soltanto Vietri ma tutte le località turistiche da sempre molto affollate soprattutto in questi giorni. Antonio Di Giovanni