AMALFI E MALTA UN GEMELLEGGIO MILLENARIO, CONSIGLIO IL PRIMO SETTEMBRE PER BIRGU

0

Il primo settembre alle 10, il 2 in seconda convocazione, consiglio comunale per il gemellaggio con la Città di Birgu dell’isola di Malta . C’è un filo doppio che collega Amalfi a Malta, ancor di più alla Città di Birgu. Non solo quel Mar Mediteranno, cullla di civiltà antichissime e di forti radici condivise ma pure di una storia millenaria autentica, fatta di conquiste, ma anche da tanta solidarietà. Una rete all’insegna della pace che intesero costruire quei mercanti dell’Antica Repubblica Marinara di Amalfi quando nel 1048 ottenero dal Califfo d’Egitto il permesso di costruire una chiesa, un convento e un’ospedale nella Gerusalemme “liberata” per assistere pellegrini di ogni fede e razza, dando cosi vita all’Ordine di San Giovanni prima e poi quello dei Cavalieri di Malta. In seguito alla perdita dei territori cristiani in Terrasanta, l’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – diventato indipendente grazie al suo fondatore, il Beato monaco Gerardo Sasso, originario di Scala ricadente nel territorio della Repubblica di Amalfi – si rifugiò brevemente a Cipro e poi a Rodi, e successivamente a Malta. All’arrivo dei Cavalieri Ospedalieri, nel 1530, questi fecero della città di Birgu la prima capitale marittima dell’isola. Di questa gloriosa storia, si parlerà nell’incontro mediterraneo dal titolo “Amalfi e l’Ordine di Malta: mille anni nel segno della Croce ad otto punte” che aprirà la quattordicesima edizione del “Capodanno Bizantino”, coi saluti istituzionali dei Sindaci di Amalfi, Alfonso Del Pizzo, e di Birgu, John Boxall. Al convegno interverranno lo storico di Amalfi, Giuseppe Gargano e S.E. Frà John Critien, Venerando Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sovrano Ordine Militare di Malta. L’iniziativa fa da apripista alla approvazione del gemellaggio tra Amalfi e Birgu che l’Amministrazione Comunale, in accordo con le minoranze consiliari, ha inteso celebrare con un Consiglio Comunale monotematico presso il Salone Morelli per lunedì 1° settembre alle 10,00 alla presenza di una delegazione del Comune di Birgu. Alla storica sottoscrizione, è prevista la straordinaria partecipazione di S. E. Vanessa Frazier, Ambasciatrice della Repubblica di Malta in Italia. Un gemellaggio quello tra le Amministrazioni Comunali capeggiate da Del Pizzo e Boxall, battezzato quindi alla presenza della massima autorità maltese in Italia e che finalizza un lungo percorso di avvicinamento tra le due città, avviato anche grazie alle relazioni intraprese da Sergio Passariello (componente Ente Regata cittadino) e Michel Frendo, già Presidente della Camera dei deputati maltese.

Il primo settembre alle 10, il 2 in seconda convocazione, consiglio comunale per il gemellaggio con la Città di Birgu dell'isola di Malta . C'è un filo doppio che collega Amalfi a Malta, ancor di più alla Città di Birgu. Non solo quel Mar Mediteranno, cullla di civiltà antichissime e di forti radici condivise ma pure di una storia millenaria autentica, fatta di conquiste, ma anche da tanta solidarietà. Una rete all'insegna della pace che intesero costruire quei mercanti dell'Antica Repubblica Marinara di Amalfi quando nel 1048 ottenero dal Califfo d'Egitto il permesso di costruire una chiesa, un convento e un'ospedale nella Gerusalemme "liberata" per assistere pellegrini di ogni fede e razza, dando cosi vita all'Ordine di San Giovanni prima e poi quello dei Cavalieri di Malta. In seguito alla perdita dei territori cristiani in Terrasanta, l'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – diventato indipendente grazie al suo fondatore, il Beato monaco Gerardo Sasso, originario di Scala ricadente nel territorio della Repubblica di Amalfi – si rifugiò brevemente a Cipro e poi a Rodi, e successivamente a Malta. All'arrivo dei Cavalieri Ospedalieri, nel 1530, questi fecero della città di Birgu la prima capitale marittima dell'isola. Di questa gloriosa storia, si parlerà nell'incontro mediterraneo dal titolo "Amalfi e l'Ordine di Malta: mille anni nel segno della Croce ad otto punte" che aprirà la quattordicesima edizione del "Capodanno Bizantino", coi saluti istituzionali dei Sindaci di Amalfi, Alfonso Del Pizzo, e di Birgu, John Boxall. Al convegno interverranno lo storico di Amalfi, Giuseppe Gargano e S.E. Frà John Critien, Venerando Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sovrano Ordine Militare di Malta. L'iniziativa fa da apripista alla approvazione del gemellaggio tra Amalfi e Birgu che l'Amministrazione Comunale, in accordo con le minoranze consiliari, ha inteso celebrare con un Consiglio Comunale monotematico presso il Salone Morelli per lunedì 1° settembre alle 10,00 alla presenza di una delegazione del Comune di Birgu. Alla storica sottoscrizione, è prevista la straordinaria partecipazione di S. E. Vanessa Frazier, Ambasciatrice della Repubblica di Malta in Italia. Un gemellaggio quello tra le Amministrazioni Comunali capeggiate da Del Pizzo e Boxall, battezzato quindi alla presenza della massima autorità maltese in Italia e che finalizza un lungo percorso di avvicinamento tra le due città, avviato anche grazie alle relazioni intraprese da Sergio Passariello (componente Ente Regata cittadino) e Michel Frendo, già Presidente della Camera dei deputati maltese.