SALERNITANA TRA MERCATO E RIPESCAGGIO IN B

0

FABIANI BLOCCA NEGRO, MA…

Dopo l’ingaggio del brasiliano Calil, il ds granata, Angelo Fabiani, va a caccia di altri rinforzi. Le ultime operazioni di mercato della Salernitana potrebbero essere condizionate dall’esito della questione ripescaggio. Fabiani ha già trovato l’accordo col Latina per il prestito con diritto di riscatto dell’attaccante esterno Maikol Negro su cui ci sono anche Lecce e Cremonese. Anche con l’agente dell’ex Benevento è stato raggiunto l’accordo, ma l’annuncio dovrebbe essere rimandato ai prossimi giorni. Fabiani, infatti, valuta anche la possibilità di tornare alla carica per Ghezzal, che è al Parma in attesa di sistemazione. L’attaccante algerino sarebbe il prescelto in caso di ripescaggio in serie B, mentre avrebbe ancora remore ad accettare la Lega Pro. Bloccato Negro, Fabiani potrebbe dunque attendere qualche giorno prima di affondare il colpo. Almeno un altro esterno d’attacco arriverà alla corte di Menichini, ma non si escludono sorprese anche per la prima punta (Coda e Cani sono sempre nei pensieri). Per la fascia sinistra Fabiani pensa a Franco del Perugia, più abbordabile di Modesto, oramai ad un passo dal Crotone. Tra le alternative lo svincolato PuglieseRIPESCAGGI: SCADUTI I TERMINI, SI ATTENDE LA DECISIONE

Scaduti i termini per presentare le domande, ora si attende il verdetto della Figc in merito al ripescaggio di una società che dovrà sostituire il Siena nell’organico del prossimo campionato di serie B che dovrebbe scattare venerdì, ma che quassi certamente slitterà di almeno una settimana. Benevento, Catanzaro, Como, Gubbio, Juve Stabia, Lecce, Matera, Novara, Pisa, Reggina, Salernitana e Vicenza aspirano al posto in Paradiso. Ora la palla passa all’ufficio legale di via Allegri che raccoglierà tutto il materiale per girarlo ai vicepresidenti ed ai membri dei vari comitati di giunta che saranno convocati da Carlo Tavecchio. L’esito della decisione sul nome della squadra che rimpiazzerà il Siena in cadetteria non sarà reso noto oggi, però. Le domande saranno vagliate attentamente e si dovranno sciogliere i nodi relativi alle posizioni di alcuni club che hanno già usufruito di un ripescaggio negli ultimi cinque anni. La domanda del Pisa sarebbe ammissibile visto che i toscani furono ripescati in C1 mentre ora la categoria in questione è la B e c’è una postilla che consente appunto un nuovo ripescaggio nel caso in cui non si tratti della stessa serie. Il Vicenza subentrò al Lecce in B due anni fa e dovrebbe essere fuori, come il club salentino, retrocesso in C per illecito. Anche la Reggina ed il Novara dovrebbero essere esclusi perchè penalizzati dalle sentenze sul calcioscommesse, ma il club piemontese ha chiesto il blocco dei campionati ed aspetta il responso dell’Alta Corte del Coni atteso per giovedì 28. E chissà che la Figc non possa attendere proprio la pronuncia del tribunale del Coni prima di ufficializzare il nome della società che giocherà in B. a cascata, poi, bisognerà individuare chi subentrerà nell’organico della Prima Divisione ed anche su questo punto regna grande confusione. La Salernitana ha presentato domanda e spera. Il club granata mostra moderato ottimismo. Si annuncia, però, una battaglia a colpi di carte bollate perchè tanti saranno gli scontenti.FABIANI BLOCCA NEGRO, MA…

Dopo l’ingaggio del brasiliano Calil, il ds granata, Angelo Fabiani, va a caccia di altri rinforzi. Le ultime operazioni di mercato della Salernitana potrebbero essere condizionate dall’esito della questione ripescaggio. Fabiani ha già trovato l’accordo col Latina per il prestito con diritto di riscatto dell’attaccante esterno Maikol Negro su cui ci sono anche Lecce e Cremonese. Anche con l’agente dell’ex Benevento è stato raggiunto l’accordo, ma l’annuncio dovrebbe essere rimandato ai prossimi giorni. Fabiani, infatti, valuta anche la possibilità di tornare alla carica per Ghezzal, che è al Parma in attesa di sistemazione. L’attaccante algerino sarebbe il prescelto in caso di ripescaggio in serie B, mentre avrebbe ancora remore ad accettare la Lega Pro. Bloccato Negro, Fabiani potrebbe dunque attendere qualche giorno prima di affondare il colpo. Almeno un altro esterno d’attacco arriverà alla corte di Menichini, ma non si escludono sorprese anche per la prima punta (Coda e Cani sono sempre nei pensieri). Per la fascia sinistra Fabiani pensa a Franco del Perugia, più abbordabile di Modesto, oramai ad un passo dal Crotone. Tra le alternative lo svincolato PuglieseRIPESCAGGI: SCADUTI I TERMINI, SI ATTENDE LA DECISIONE

Scaduti i termini per presentare le domande, ora si attende il verdetto della Figc in merito al ripescaggio di una società che dovrà sostituire il Siena nell’organico del prossimo campionato di serie B che dovrebbe scattare venerdì, ma che quassi certamente slitterà di almeno una settimana. Benevento, Catanzaro, Como, Gubbio, Juve Stabia, Lecce, Matera, Novara, Pisa, Reggina, Salernitana e Vicenza aspirano al posto in Paradiso. Ora la palla passa all’ufficio legale di via Allegri che raccoglierà tutto il materiale per girarlo ai vicepresidenti ed ai membri dei vari comitati di giunta che saranno convocati da Carlo Tavecchio. L’esito della decisione sul nome della squadra che rimpiazzerà il Siena in cadetteria non sarà reso noto oggi, però. Le domande saranno vagliate attentamente e si dovranno sciogliere i nodi relativi alle posizioni di alcuni club che hanno già usufruito di un ripescaggio negli ultimi cinque anni. La domanda del Pisa sarebbe ammissibile visto che i toscani furono ripescati in C1 mentre ora la categoria in questione è la B e c’è una postilla che consente appunto un nuovo ripescaggio nel caso in cui non si tratti della stessa serie. Il Vicenza subentrò al Lecce in B due anni fa e dovrebbe essere fuori, come il club salentino, retrocesso in C per illecito. Anche la Reggina ed il Novara dovrebbero essere esclusi perchè penalizzati dalle sentenze sul calcioscommesse, ma il club piemontese ha chiesto il blocco dei campionati ed aspetta il responso dell’Alta Corte del Coni atteso per giovedì 28. E chissà che la Figc non possa attendere proprio la pronuncia del tribunale del Coni prima di ufficializzare il nome della società che giocherà in B. a cascata, poi, bisognerà individuare chi subentrerà nell’organico della Prima Divisione ed anche su questo punto regna grande confusione. La Salernitana ha presentato domanda e spera. Il club granata mostra moderato ottimismo. Si annuncia, però, una battaglia a colpi di carte bollate perchè tanti saranno gli scontenti.