Ravello Festival 2014 primo bilancio 400.000 euro di incasso per gli spettacoli

0

Ravello Festival  2014 primo bilancio 400.000 euro di incasso per gli spettacoli  A un mese dalla chiusura, prevista per il 20 settembre prossimo, il Ravello Festival 2014 ha già tagliato un primo traguardo importante, raggiungendo e superando la cifra di incasso da botteghino – 400mila euro – fissata nel bilancio previsionale. E’ quanto si apprende dal sito web della Fondazione Ravello. L’ obiettivo è stato raggiunto ieri sera, con lo spettacolo di danza dei Trocks di sabato scorso. Mancano ancora tredici appuntamenti alla fine del Festival e, se si tiene conto anche solo dell’ammontare già incassato in prevendita, gli introiti da biglietteria potrebbero raggiungere anche i 462mila euro, record assoluto nella storia della manifestazione. I biglietti emessi, fino alla data del 22 agosto, sono stati 11.420. A ciò bisogna aggiungere il notevole consenso di pubblico suscitato dalle quattro mostre di arti visive, tuttora in corso in Villa Rufolo. Alla fine del Festival, gli incassi potranno coprire circa il 22% dei costi totali della manifestazione estiva, costituendo una quota importante di compartecipazione (fondi propri della Fondazione Ravello) al bilancio della rassegna finanziata in larga parte, lo ricordiamo, con danaro pubblico. Questi dati, squadernati con orgoglio da Villa Rufolo, sembrano voler distrarre l’attenzione mediatica dalla questione che in questi caldi giorni d’agosto tiene banco a Ravello, relativa alla concessione amministrativa di Villa Episcopio alla Fondazione Ravello. L’Ente presieduto dal professor Renato Brunetta, ancora non ha comunicato quale sarà la destinazione d’uso del prestigioso immobile (né tantomeno ciò che è stato ratificato a riguardo nel corso dell’ultimo cda), i cui lavori potrebbero avere ufficialmente inizio da domani, 25 agosto.

Ravello Festival  2014 primo bilancio 400.000 euro di incasso per gli spettacoli  A un mese dalla chiusura, prevista per il 20 settembre prossimo, il Ravello Festival 2014 ha già tagliato un primo traguardo importante, raggiungendo e superando la cifra di incasso da botteghino – 400mila euro – fissata nel bilancio previsionale. E' quanto si apprende dal sito web della Fondazione Ravello. L' obiettivo è stato raggiunto ieri sera, con lo spettacolo di danza dei Trocks di sabato scorso. Mancano ancora tredici appuntamenti alla fine del Festival e, se si tiene conto anche solo dell'ammontare già incassato in prevendita, gli introiti da biglietteria potrebbero raggiungere anche i 462mila euro, record assoluto nella storia della manifestazione. I biglietti emessi, fino alla data del 22 agosto, sono stati 11.420. A ciò bisogna aggiungere il notevole consenso di pubblico suscitato dalle quattro mostre di arti visive, tuttora in corso in Villa Rufolo. Alla fine del Festival, gli incassi potranno coprire circa il 22% dei costi totali della manifestazione estiva, costituendo una quota importante di compartecipazione (fondi propri della Fondazione Ravello) al bilancio della rassegna finanziata in larga parte, lo ricordiamo, con danaro pubblico. Questi dati, squadernati con orgoglio da Villa Rufolo, sembrano voler distrarre l'attenzione mediatica dalla questione che in questi caldi giorni d'agosto tiene banco a Ravello, relativa alla concessione amministrativa di Villa Episcopio alla Fondazione Ravello. L'Ente presieduto dal professor Renato Brunetta, ancora non ha comunicato quale sarà la destinazione d'uso del prestigioso immobile (né tantomeno ciò che è stato ratificato a riguardo nel corso dell'ultimo cda), i cui lavori potrebbero avere ufficialmente inizio da domani, 25 agosto.