Sorrento. Incidente fra due scooter nei pressi del Capodimonte. Tre feriti, grave ragazzo di Massa Lubrense

0

Sorrento. Grave incidente all’altezza dell’hotel Capodimonte fra due  ciclomotori. Grande spavento per il sangue sull’asfalto, i  soccorsi allertati da un testimone. Secondo le testimonianze i feriti sono rimasti a terra mezz’ora, la prima ambulanza è arrivata dopo un quarto d’ora, mentre il traffico è rimasto bloccato quasi un’ora.  Ma non si tratta di ritardi nei soccorsi, ma dei tempi fisiologici dall’allerta del 118, al quale bisogna sempre rivolgersi, al momento dell’intervento. Dalle ricostruzioni fatte le ambulanze erano due, entrambe partite da Sant’Agnello e, dal momento in cui sono state allertate dal 118, sono arrivate sul posto in sei/sette minuti.  Sui due ciclomotori coinvolti nell’incidente viaggiavano una coppia di turisti stranieri e due ragazzi della penisola Sorrentina. I tre giovani feriti hannop riportato dei politraumi. I più gravi, con trauma cranico, sono i due del posto, attualmente in prognosi riservata. Ad intervenire sul luogo dell’incidente la polizia municipale ed i carabinieri di Sorrento A bordo di uno dei due scooter c’era una coppia di turisti inglesi provenienti da Londra. Il marito, che era alla guida, ha 38 anni e la moglie 31. Arrivati all’altezza dell’albergo i due, che viaggiavano in direzione di Massa Lubrense, stavano svoltando quando è sopraggiunto sulla corsia opposta il secondo scooter, un ciclomotore 50 con al volante un ragazzo di 20 anni e come passeggero un 16enne, entrambi di Massa Lubrense. L’impatto è stato inevitabile ed i quattro centauri si sono ritrovati riversi sull’asfalto. Immediati sono scattati i soccorsi da parte degli automobilisti in transito, mentre si avvertiva il 118. I feriti sono stati condotti al pronto soccorso del vicino ospedale di Sorrento. Mentre i due turisti se la sono cavata con escoriazioni ed ematomi in più parti del corpo, a preoccupare i sanitari erano le condizioni del 20enne di Massa Lubrense. Il ragazzo, infatti, ha subito un violento trauma, tanto che nella notte è stato trasferito all’ospedale Don Bosco di Napoli dove è ricoverato in prognosi riservata, anche se non sarebbe in pericolo di vita. Il 16enne, invece, ha riportato una frattura alla mandibola ed è tuttora ricoverato presso il presidio sorrentino.

 

Sorrento. Grave incidente all'altezza dell'hotel Capodimonte fra due  ciclomotori. Grande spavento per il sangue sull'asfalto, i  soccorsi allertati da un testimone. Secondo le testimonianze i feriti sono rimasti a terra mezz'ora, la prima ambulanza è arrivata dopo un quarto d'ora, mentre il traffico è rimasto bloccato quasi un'ora.  Ma non si tratta di ritardi nei soccorsi, ma dei tempi fisiologici dall'allerta del 118, al quale bisogna sempre rivolgersi, al momento dell'intervento. Dalle ricostruzioni fatte le ambulanze erano due, entrambe partite da Sant'Agnello e, dal momento in cui sono state allertate dal 118, sono arrivate sul posto in sei/sette minuti.  Sui due ciclomotori coinvolti nell'incidente viaggiavano una coppia di turisti stranieri e due ragazzi della penisola Sorrentina. I tre giovani feriti hannop riportato dei politraumi. I più gravi, con trauma cranico, sono i due del posto, attualmente in prognosi riservata. Ad intervenire sul luogo dell'incidente la polizia municipale ed i carabinieri di Sorrento A bordo di uno dei due scooter c’era una coppia di turisti inglesi provenienti da Londra. Il marito, che era alla guida, ha 38 anni e la moglie 31. Arrivati all’altezza dell’albergo i due, che viaggiavano in direzione di Massa Lubrense, stavano svoltando quando è sopraggiunto sulla corsia opposta il secondo scooter, un ciclomotore 50 con al volante un ragazzo di 20 anni e come passeggero un 16enne, entrambi di Massa Lubrense. L’impatto è stato inevitabile ed i quattro centauri si sono ritrovati riversi sull’asfalto. Immediati sono scattati i soccorsi da parte degli automobilisti in transito, mentre si avvertiva il 118. I feriti sono stati condotti al pronto soccorso del vicino ospedale di Sorrento. Mentre i due turisti se la sono cavata con escoriazioni ed ematomi in più parti del corpo, a preoccupare i sanitari erano le condizioni del 20enne di Massa Lubrense. Il ragazzo, infatti, ha subito un violento trauma, tanto che nella notte è stato trasferito all’ospedale Don Bosco di Napoli dove è ricoverato in prognosi riservata, anche se non sarebbe in pericolo di vita. Il 16enne, invece, ha riportato una frattura alla mandibola ed è tuttora ricoverato presso il presidio sorrentino.