Sorrento occupazione abusiva di demanio marittimo blitz della Capitaneria di Porto a Marina Grande, 5 denunciati

0

Cinque persone denunciate e decine di ombrelloni, lettini e sdraio sequestrati: è il bilancio dell’operazione messa a segno stamani dalla Capitaneria di porto di Castellammare sulla spiaggia di Marina Grande. Questa mattina la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro”, finalizzata anche al contrasto degli abusi del demanio marittimo e degli illeciti svolti ai danni dei bagnanti, hanno portato a termine un importante operazione sulla spiaggia di Marina Grande. Infatti i militari hanno individuato cinque persone che, sin dalle prime ore del mattino, avevano posizionato illecitamente sdraio, lettini e ombrelloni sul bagnasciuga del borgo marinaro di Sorrento. Secondo la Capitaneria di porto e la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, tale attività veniva svolta da diverse settimane e da qui la denuncia per indebita occupazione del suolo demaniale. Il bilancio è stato di cinque persone denunciate, decine di ombrelloni, lettini e sdraio sequestrati e la restituzione della spiaggia ai cittadini.

Cinque persone denunciate e decine di ombrelloni, lettini e sdraio sequestrati: è il bilancio dell’operazione messa a segno stamani dalla Capitaneria di porto di Castellammare sulla spiaggia di Marina Grande. Questa mattina la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro”, finalizzata anche al contrasto degli abusi del demanio marittimo e degli illeciti svolti ai danni dei bagnanti, hanno portato a termine un importante operazione sulla spiaggia di Marina Grande. Infatti i militari hanno individuato cinque persone che, sin dalle prime ore del mattino, avevano posizionato illecitamente sdraio, lettini e ombrelloni sul bagnasciuga del borgo marinaro di Sorrento. Secondo la Capitaneria di porto e la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, tale attività veniva svolta da diverse settimane e da qui la denuncia per indebita occupazione del suolo demaniale. Il bilancio è stato di cinque persone denunciate, decine di ombrelloni, lettini e sdraio sequestrati e la restituzione della spiaggia ai cittadini.