Sant’Agnello. Arrestato dai carabinieri ladro di biciclette

0

Nella tarda mattinata di oggi, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sorrento hanno arrestato per furto aggravato un 25enne di Fiumicino (RM). I militari, ricevuta la notizia del furto di una bicicletta elettrica avvenuto poco prima a Sorrento, sul Corso Italia, ad opera di un uomo e presa nota della descrizione del ladro, si sono immediatamente posti alla ricerca del reo e si sono recati in una possibile via di fuga, cioè presso la stazione circumvesuviana di Sant’Agnello. Sulla banchina gremita di gente, infatti, i carabinieri hanno notato una persona che corrispondeva alla descrizione del ladro e che aveva con sé una bicicletta elettrica. L’uomo, che si accingeva a salire sul treno in arrivo da Sorrento, è stato bloccato e condotto in caserma. Il 25enne è stato quindi arrestato per furto aggravato e domani, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza dell’Arma, affronterà il rito direttissimo presso il Tribunale di Torre Annunziata. La bicicletta, del valore di circa 1.600 euro, è stata restituita alla legittima proprietaria.

Nella tarda mattinata di oggi, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sorrento hanno arrestato per furto aggravato un 25enne di Fiumicino (RM). I militari, ricevuta la notizia del furto di una bicicletta elettrica avvenuto poco prima a Sorrento, sul Corso Italia, ad opera di un uomo e presa nota della descrizione del ladro, si sono immediatamente posti alla ricerca del reo e si sono recati in una possibile via di fuga, cioè presso la stazione circumvesuviana di Sant’Agnello. Sulla banchina gremita di gente, infatti, i carabinieri hanno notato una persona che corrispondeva alla descrizione del ladro e che aveva con sé una bicicletta elettrica. L’uomo, che si accingeva a salire sul treno in arrivo da Sorrento, è stato bloccato e condotto in caserma. Il 25enne è stato quindi arrestato per furto aggravato e domani, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza dell’Arma, affronterà il rito direttissimo presso il Tribunale di Torre Annunziata. La bicicletta, del valore di circa 1.600 euro, è stata restituita alla legittima proprietaria.