Sorrento. Ok di Soprintendenza e ufficio paesaggio: 500 mila euro per l’illuminazione di Via Nastro Verde

0

Sorrento. Una zona rimasta al buio da tempo. Con i residenti delle frazioni collinari che spesso hanno richiesto l’intervento dell’amministrazione comunale per il restyling dell’impianto di illuminazione. Finalmente sembra giunto il momento della svolta. Perché adesso c’è anche il sì di Soprintendenza e ufficio paesaggio che hanno promosso definitivamente il progetto. Via Nastro Verde a stretto giro avrà un impianto di pubblica illuminazione del tutto nuovo. Costo dell’operazione? Oltre 500mila euro. I problemi che hanno attanagliato il borgo dovrebbero avere fine. Il comune di Sorrento aveva nei mesi scorsi individuato il professionista che doveva stilare il progetto esecutivo per gli interventi relativi all’impianto che dovrà far “luce” sul nastro d’asfalto che collega Sorrento alla frazione di Massa Lubrense, Sant’Agata sui due Golfi. In mancanza di personale il titolare del quarto dipartimento dell’ente municipale di piazza Sant’Antonino si affidò ad un professionista esterno. L’ingegnere Assunta Pinto nelle ultime settimane ha stilato il piano di intervento per la realizzazione dell’impianto di illuminazione costato al Comune circa 20mila euro. L’ingegnere ha dovuto aggiornare il progetto riferito al primo tratto di via Nastro Verde lanciando la proposta esecutiva riguardante sia il completamento che l’integrazione dell’impianto di via Nastro Verde. Il Comune di Sorrento – ottenuti i pareri favorevoli di Soprintendenza e ufficio paesaggio – intende fare presto perché la questione si trascina da ormai 6 anni. Manca il bando per appaltare l’intervento che molto probabilmente sarà pubblicato entro settembre. L’imbocco della strada risulta un salto nel buio. Sei chilometri fatti con il solo ausilio dei fari delle autovetture. Dall’estate del 2007 l’impianto che dovrebbe garantire l’illuminazione è stato disattivato perché giudicato non a norma. Il borgo resta all’oscuro, mentre si aspetta con impazienza che si sciolga il nodo del bando e si possano avere gli interventi urgenti considerata anche la sicurezza di coloro che quotidianamente percorrono la strada. La parola adesso torna agli uffici del Comune di Sorrento che dovrà fare la gara d’appalto. Il finanziamento c’è. La somma ammonta a 575mila euro. Il progetto esecutivo prevede il completamento ed integrazione per l’intera tratta di via Nastro Verde sino al confine del comune di Sorrento in direzione di Sant’Agata sui due Golfi. L’intervento è previsto anche all’interno del piano triennale delle opere pubbliche e proseguirà a tappe forzate verso la realizzazione nel più breve tempo possibile. (Metropolis)

Sorrento. Una zona rimasta al buio da tempo. Con i residenti delle frazioni collinari che spesso hanno richiesto l’intervento dell’amministrazione comunale per il restyling dell’impianto di illuminazione. Finalmente sembra giunto il momento della svolta. Perché adesso c’è anche il sì di Soprintendenza e ufficio paesaggio che hanno promosso definitivamente il progetto. Via Nastro Verde a stretto giro avrà un impianto di pubblica illuminazione del tutto nuovo. Costo dell’operazione? Oltre 500mila euro. I problemi che hanno attanagliato il borgo dovrebbero avere fine. Il comune di Sorrento aveva nei mesi scorsi individuato il professionista che doveva stilare il progetto esecutivo per gli interventi relativi all’impianto che dovrà far “luce” sul nastro d’asfalto che collega Sorrento alla frazione di Massa Lubrense, Sant’Agata sui due Golfi. In mancanza di personale il titolare del quarto dipartimento dell’ente municipale di piazza Sant’Antonino si affidò ad un professionista esterno. L’ingegnere Assunta Pinto nelle ultime settimane ha stilato il piano di intervento per la realizzazione dell’impianto di illuminazione costato al Comune circa 20mila euro. L’ingegnere ha dovuto aggiornare il progetto riferito al primo tratto di via Nastro Verde lanciando la proposta esecutiva riguardante sia il completamento che l’integrazione dell’impianto di via Nastro Verde. Il Comune di Sorrento – ottenuti i pareri favorevoli di Soprintendenza e ufficio paesaggio – intende fare presto perché la questione si trascina da ormai 6 anni. Manca il bando per appaltare l’intervento che molto probabilmente sarà pubblicato entro settembre. L’imbocco della strada risulta un salto nel buio. Sei chilometri fatti con il solo ausilio dei fari delle autovetture. Dall’estate del 2007 l’impianto che dovrebbe garantire l’illuminazione è stato disattivato perché giudicato non a norma. Il borgo resta all’oscuro, mentre si aspetta con impazienza che si sciolga il nodo del bando e si possano avere gli interventi urgenti considerata anche la sicurezza di coloro che quotidianamente percorrono la strada. La parola adesso torna agli uffici del Comune di Sorrento che dovrà fare la gara d’appalto. Il finanziamento c’è. La somma ammonta a 575mila euro. Il progetto esecutivo prevede il completamento ed integrazione per l’intera tratta di via Nastro Verde sino al confine del comune di Sorrento in direzione di Sant’Agata sui due Golfi. L’intervento è previsto anche all’interno del piano triennale delle opere pubbliche e proseguirà a tappe forzate verso la realizzazione nel più breve tempo possibile. (Metropolis)