Sorrento. Giunta, le deleghe prima del bilancio. Cuomo terrà per sè turismo e materia finanziaria

0

Sorrento. Il sindaco Giuseppe Cuomo assegnerà le deleghe ai propri assessori alla vigilia della seduta del consiglio comunale in cui sarà discusso ed eventualmente approvato il bilancio di previsione 2014. E’ un’indiscrezione emersa a Ferragosto confermata informalmente anche dai gruppi di maggioranza. Cuomo sta riflettendo sul da farsi e dunque, a stretto giro, dovrebbe firmare i decreti per conferire gli incarichi ai suoi sei assessori, ancora “congelati”. Il prossimo primo settembre l’amministrazione comunale di centro-destra dovrà passare senza alcun tipo di intoppo l’esame con il bilancio di previsione e quindi è meglio tornare in aula con una giunta operativa a 360 gradi. Non dovrebbero esserci in ogni caso grandi colpi di scena. La sensazione è che Cuomo possa decidere di trattenere alcune deleghe chiave. A partire dal turismo. Dopo l’addio di due anni fa dell’ex assessore Gaetano Milano, il “comparto” è materia di cui se ne sta occupando in prima persona proprio il primo cittadino. Stesso discorso proprio per il bilancio, delega in un primo momento assegnata a Michele Bernardo che a metà mandato ha lasciato l’esecutivo cittadino. A ciò, dovrebbe aggiungersi un altro particolare non di poco conto. Il sindaco dovrebbe trattenere anche la delega dei servizi sociali. Uno scenario confermato anche dal fatto che il primo cittadino, dopo aver spalancato le porte della giunta all’ingresso di Massimo Coppola (assessore nominato in quota Nuovo Centro Destra), intende avvalersi comunque della collaborazione di Federico Cuomo, uscito dalla squadra di governo cittadino e che ha lavorato a fondo sul tema welfare. (Metropolis)  

Sorrento. Il sindaco Giuseppe Cuomo assegnerà le deleghe ai propri assessori alla vigilia della seduta del consiglio comunale in cui sarà discusso ed eventualmente approvato il bilancio di previsione 2014. E’ un’indiscrezione emersa a Ferragosto confermata informalmente anche dai gruppi di maggioranza. Cuomo sta riflettendo sul da farsi e dunque, a stretto giro, dovrebbe firmare i decreti per conferire gli incarichi ai suoi sei assessori, ancora “congelati”. Il prossimo primo settembre l’amministrazione comunale di centro-destra dovrà passare senza alcun tipo di intoppo l’esame con il bilancio di previsione e quindi è meglio tornare in aula con una giunta operativa a 360 gradi. Non dovrebbero esserci in ogni caso grandi colpi di scena. La sensazione è che Cuomo possa decidere di trattenere alcune deleghe chiave. A partire dal turismo. Dopo l’addio di due anni fa dell’ex assessore Gaetano Milano, il “comparto” è materia di cui se ne sta occupando in prima persona proprio il primo cittadino. Stesso discorso proprio per il bilancio, delega in un primo momento assegnata a Michele Bernardo che a metà mandato ha lasciato l’esecutivo cittadino. A ciò, dovrebbe aggiungersi un altro particolare non di poco conto. Il sindaco dovrebbe trattenere anche la delega dei servizi sociali. Uno scenario confermato anche dal fatto che il primo cittadino, dopo aver spalancato le porte della giunta all’ingresso di Massimo Coppola (assessore nominato in quota Nuovo Centro Destra), intende avvalersi comunque della collaborazione di Federico Cuomo, uscito dalla squadra di governo cittadino e che ha lavorato a fondo sul tema welfare. (Metropolis)  

Lascia una risposta