Ferragosto tutto da gustare Al ristorante Calajanara dell’Hotel La Conca Azzurra di Conca dei Marini

0

Sempre tanto gusto e divertimento per il tradizionale cenone del 14 agosto al ristorante Calajanara dell’Hotel La Conca Azzurra di Conca dei Marini. Il patron Salvatore Criscuolo, vincitore del premio “Giovanni Nuvoletti” 2014 dell’Accademia italiana di Cucina ha voluto per questo Ferragosto far rivivere agli ospiti la magica atmosfera della Bella Epoque dei primi anni del novecento quando nacquero i primi Cafè Chantant che fecero storia e costume popolare nell’Italia post-unitaria.
Lo spettacolo vuole essere un omaggio ad un genere che fece nascere la canzone classica napoletana, vide muovere i primi passi della “Sciantosa” e divertì platee entusiaste con “la macchietta”, con uno spaccato dedicato al magico mondo dell’Operetta. Divertimento assicurato tra comicità, canzoni, balli, virtuosismi ispirati alle memorie di quel mondo di piume, ventagli, cilindri e paillettes che resero indimenticabile la Belle Epoque nella città di Napoli. La direzione artistica, l’allestimento e la conduzione sono curate dal cantante-regista Luciano Capurro coadiuvato dal soprano show-girl Anna Caso.
Show man di classe, Capurro si esprime al meglio sia nel repertorio classico-napoletano che in quello italiano come l’operetta. Pronipote del grande Giovanni Capurro, autore della celebre canzone “O Sole Mio”, Luciano è oggi uno dei protagonisti del varietà e del cafè chantant.
Un sapiente minutaggio scandirà i momenti di varietà comico-musicali dai momenti altamente degustativi curati a quattro mani. Saranno infatti gli chef Antonio Bottone e Giorgio Iovieno che avranno modo di esprimere la loro fantasia con le eccellenti materie prime provenienti dai pescatori locali e dalla adiacente Tenuta Campitiello annessa al ristorante con la creazione di piatti come:
Mazzancolle al vapore su purea di melenzane e cuneo di cioccolato amaro,
Frutti di mare gratinati al forno con insalatina di pescato , salsette agrodolci e yogurt agerolino fresco,
Pappardelle di Gragnano trafilate al bronzo con aragostelle del Tirreno e pomodorini pachino,
Ravioli allo sfusato amalfitano con fonduta di formaggi dei Monti Lattari e noci di Sorrento,
Tournedos di spigola di cattura con julienne di ananas su specchio di cantalupo al sentore di menta piperita,
Capricciosa fresca dell’orto,
Mosaico coi frutti di stagione,
Il bacio della Janara
e dulcis in fundo la Sfogliatella Santarosa, il miracolo dolciario di Conca dei Marini.
Musica, divertimento e cibo si fonderanno col magnifico scenario della terrazza a picco sul mare della Costa più bella del mondo.Sempre tanto gusto e divertimento per il tradizionale cenone del 14 agosto al ristorante Calajanara dell’Hotel La Conca Azzurra di Conca dei Marini. Il patron Salvatore Criscuolo, vincitore del premio “Giovanni Nuvoletti” 2014 dell’Accademia italiana di Cucina ha voluto per questo Ferragosto far rivivere agli ospiti la magica atmosfera della Bella Epoque dei primi anni del novecento quando nacquero i primi Cafè Chantant che fecero storia e costume popolare nell’Italia post-unitaria.
Lo spettacolo vuole essere un omaggio ad un genere che fece nascere la canzone classica napoletana, vide muovere i primi passi della “Sciantosa” e divertì platee entusiaste con “la macchietta”, con uno spaccato dedicato al magico mondo dell’Operetta. Divertimento assicurato tra comicità, canzoni, balli, virtuosismi ispirati alle memorie di quel mondo di piume, ventagli, cilindri e paillettes che resero indimenticabile la Belle Epoque nella città di Napoli. La direzione artistica, l’allestimento e la conduzione sono curate dal cantante-regista Luciano Capurro coadiuvato dal soprano show-girl Anna Caso.
Show man di classe, Capurro si esprime al meglio sia nel repertorio classico-napoletano che in quello italiano come l’operetta. Pronipote del grande Giovanni Capurro, autore della celebre canzone “O Sole Mio”, Luciano è oggi uno dei protagonisti del varietà e del cafè chantant.
Un sapiente minutaggio scandirà i momenti di varietà comico-musicali dai momenti altamente degustativi curati a quattro mani. Saranno infatti gli chef Antonio Bottone e Giorgio Iovieno che avranno modo di esprimere la loro fantasia con le eccellenti materie prime provenienti dai pescatori locali e dalla adiacente Tenuta Campitiello annessa al ristorante con la creazione di piatti come:
Mazzancolle al vapore su purea di melenzane e cuneo di cioccolato amaro,
Frutti di mare gratinati al forno con insalatina di pescato , salsette agrodolci e yogurt agerolino fresco,
Pappardelle di Gragnano trafilate al bronzo con aragostelle del Tirreno e pomodorini pachino,
Ravioli allo sfusato amalfitano con fonduta di formaggi dei Monti Lattari e noci di Sorrento,
Tournedos di spigola di cattura con julienne di ananas su specchio di cantalupo al sentore di menta piperita,
Capricciosa fresca dell’orto,
Mosaico coi frutti di stagione,
Il bacio della Janara
e dulcis in fundo la Sfogliatella Santarosa, il miracolo dolciario di Conca dei Marini.
Musica, divertimento e cibo si fonderanno col magnifico scenario della terrazza a picco sul mare della Costa più bella del mondo.