Euro test. Il Napoli all’esame Psg. «È la prova per il Bilbao»

0

«Con il Paris Saint Germain sarà la prova generale prima della sfida con l’Athletic Bilbao», scrive Rafa Benitez sul sito del Napoli. Già, l’ultima amichevole estiva degli azzurri è la prova generale del preliminare di Champions. Un esame severissimo contro il Psg di Cavani e Lavezzi, di Ibrahimovic e Verratti. «È una delle squadre più forti d’Europa. L’anno scorso ha fatto bene in Ligue 1 e in Champions League e ogni anno si rinforza con giocatori di massimo livello, come Ibrahimovic, Verratti e David Luiz che è uno dei migliori difensori centrali al mondo, ottimo anche nel ruolo di centrocampista centrale. Li affronteremo con molto rispetto ma con fiducia nei nostri mezzi», aggiunge Rafa. In palio c’è il prestigio e non solo. Un altro risultato positivo, dopo la vittoria contro il Barcellona, conferirebbe ulteriore fiducia al Napoli in vista del primo importantissimo appuntamento della stagione, quello contro l’Athletic Bilbao. «La partita di mercoledì ci ha dato ottimi segnali, la squadra ha dimostrato di essere cresciuta sia fisicamente che tatticamente. Stiamo lavorando bene e anche chi è arrivato dopo, reduce dai Mondiali, si sta allenando con intensità. Ci aspettano due match belli e prestigiosi contro PSG e Atletico Bilbao. Sono fiducioso che faremo un altro passo avanti in vista del play off di Champions», spiega Benitez. Il pensiero è già tutto lì, al preliminare di Champions. Il Napoli ha studiato l’Athletic Bilbao, c’era una spia azzurra nell’ultima amichevole vinta 3-1 contro il Borussia Moenchegladbach. «Sarà l’ultima prova in vista del preliminare di Champions contro l’Athletic Bilbao. Vincendo in Germania, gli spagnoli hanno dimostrato di essere in un buon momento di forma. Conosciamo bene i giocatori e lo staff e il loro livello, ma siamo consapevoli della nostra forza e che sarà difficile anche per loro». Una cornice molto suggestiva quella del San Paolo, previsti 50mila spettatori per l’amichevole contro il Psg. «Dall’atmosfera che percepisco ci saranno tanti tifosi al San Paolo. È importante che sostengano la squadra e siano sempre vicini alla maglia per far sentire la carica del dodicesimo uomo in campo». Test molto indicativo questo contro il Psg, l’avversario è di primissimo livello e sta meglio da un punto di vista atletico perché la Ligue 1 è già cominciata. Il Napoli ci prova in una sfida dal fascino enorme. La presenza di Cavani dal primo minuto, quella di Lavezzi per uno spezzone di gara. E poi Ibra, altro avversario storico del Napoli, Verratti che avrà modo di riabbracciare Insigne. Tante stelle nel Psg di Blanc, il Napoli cerca conferme innanzitutto della tenuta difensiva, l’aspetto più positivo emerso contro il Barcellona con la grande affidabilità della coppia centrale Albiol-Koulibaly. E poi l’esordio stagionale di Higuain, l’argentino reduce dalla finale Mondiale, dovrebbe giocare mezz’ora nella ripresa. Benitez dovrebbe schierare per grandi linee la formazione che intende riproporre contro l’Athletic Bilbao nel preliminare di Champions. Qualche dubbio ei soliti ballottaggi, a cominciare da quello di esterno sinistro d’attacco tra Insigne e Mertens e di terzino destro tra Maggio e Mesto. A centrocampo stavolta dovrebbe toccare a Inler e Jorginho, anche se non è da escludere ancora la presenza dal primo minuto di Gargano. Prima punta Zapata con l’inserimento nel secondo tempo di Higuain. Il Pipita sta seguendo una tabella di lavoro specifica per arrivare almeno all’ottanta per cento di condizione per il preliminare di Champions League contro l’Athletic Bilbao. Spazio nella ripresa per l’altro neoacquisto, lo spagnolo Michu. (Roberto Ventre – Il Mattino)

«Con il Paris Saint Germain sarà la prova generale prima della sfida con l’Athletic Bilbao», scrive Rafa Benitez sul sito del Napoli. Già, l’ultima amichevole estiva degli azzurri è la prova generale del preliminare di Champions. Un esame severissimo contro il Psg di Cavani e Lavezzi, di Ibrahimovic e Verratti. «È una delle squadre più forti d’Europa. L’anno scorso ha fatto bene in Ligue 1 e in Champions League e ogni anno si rinforza con giocatori di massimo livello, come Ibrahimovic, Verratti e David Luiz che è uno dei migliori difensori centrali al mondo, ottimo anche nel ruolo di centrocampista centrale. Li affronteremo con molto rispetto ma con fiducia nei nostri mezzi», aggiunge Rafa. In palio c’è il prestigio e non solo. Un altro risultato positivo, dopo la vittoria contro il Barcellona, conferirebbe ulteriore fiducia al Napoli in vista del primo importantissimo appuntamento della stagione, quello contro l’Athletic Bilbao. «La partita di mercoledì ci ha dato ottimi segnali, la squadra ha dimostrato di essere cresciuta sia fisicamente che tatticamente. Stiamo lavorando bene e anche chi è arrivato dopo, reduce dai Mondiali, si sta allenando con intensità. Ci aspettano due match belli e prestigiosi contro PSG e Atletico Bilbao. Sono fiducioso che faremo un altro passo avanti in vista del play off di Champions», spiega Benitez. Il pensiero è già tutto lì, al preliminare di Champions. Il Napoli ha studiato l’Athletic Bilbao, c’era una spia azzurra nell’ultima amichevole vinta 3-1 contro il Borussia Moenchegladbach. «Sarà l’ultima prova in vista del preliminare di Champions contro l’Athletic Bilbao. Vincendo in Germania, gli spagnoli hanno dimostrato di essere in un buon momento di forma. Conosciamo bene i giocatori e lo staff e il loro livello, ma siamo consapevoli della nostra forza e che sarà difficile anche per loro». Una cornice molto suggestiva quella del San Paolo, previsti 50mila spettatori per l’amichevole contro il Psg. «Dall’atmosfera che percepisco ci saranno tanti tifosi al San Paolo. È importante che sostengano la squadra e siano sempre vicini alla maglia per far sentire la carica del dodicesimo uomo in campo». Test molto indicativo questo contro il Psg, l’avversario è di primissimo livello e sta meglio da un punto di vista atletico perché la Ligue 1 è già cominciata. Il Napoli ci prova in una sfida dal fascino enorme. La presenza di Cavani dal primo minuto, quella di Lavezzi per uno spezzone di gara. E poi Ibra, altro avversario storico del Napoli, Verratti che avrà modo di riabbracciare Insigne. Tante stelle nel Psg di Blanc, il Napoli cerca conferme innanzitutto della tenuta difensiva, l’aspetto più positivo emerso contro il Barcellona con la grande affidabilità della coppia centrale Albiol-Koulibaly. E poi l’esordio stagionale di Higuain, l’argentino reduce dalla finale Mondiale, dovrebbe giocare mezz’ora nella ripresa. Benitez dovrebbe schierare per grandi linee la formazione che intende riproporre contro l’Athletic Bilbao nel preliminare di Champions. Qualche dubbio ei soliti ballottaggi, a cominciare da quello di esterno sinistro d’attacco tra Insigne e Mertens e di terzino destro tra Maggio e Mesto. A centrocampo stavolta dovrebbe toccare a Inler e Jorginho, anche se non è da escludere ancora la presenza dal primo minuto di Gargano. Prima punta Zapata con l’inserimento nel secondo tempo di Higuain. Il Pipita sta seguendo una tabella di lavoro specifica per arrivare almeno all’ottanta per cento di condizione per il preliminare di Champions League contro l’Athletic Bilbao. Spazio nella ripresa per l’altro neoacquisto, lo spagnolo Michu. (Roberto Ventre – Il Mattino)