× Frane in Comelico per le piogge 30 auto bloccate per ore in galleria

0

BELLUNO – Il Bellunese sferzato dal maltempo e il Comelico isolato: la viabilità è andata in tilt nel pomeriggio da Tai di Cadore in su e una trentina di auto sono rimaste “prigioniere” in galleria per ore. Sono rimaste bloccate dalle 17 ovvero da quando il maltempo che ha interessato la zona di Santo Stefano e Comelico, ha causato smottamenti e frane. I vigili del fuoco sono riuscite poi a farle defluire aprendo una vuìia fra i massi caduti.

 

 

Due frane, in particolare, una a nord e una a sud della galleria Paravalanghe, hanno “incastrato” e tenute prigioniere le 27 auto. Immediata la chiusura della galleria e in seguito, come deciso dalla Prefettura la statale 51 bis da Tai di Cadore verso nord con l’immediata formazione di lunghe code per il traffico dei vacanzieri. Centralini delle forze dell’ordine prese d’assalto dalle proteste degli automobilisti in coda.
×
Frane in Comelico per le piogge
30 auto bloccate per ore in galleria
Gravi danni anche ad alcune abitazioni, la viabilità
in tilt dal pomeriggio. Chiusa dal prefetto la Carnica
PER APPROFONDIRE: frane, galleria, comelico, belluno, viabilità, sappada
Frana in Comelico, trenta auto di turisti prigioniere in galleria
Frana in Comelico, trenta auto
di turisti prigioniere in galleria
BELLUNO – Il Bellunese sferzato dal maltempo e il Comelico isolato: la viabilità è andata in tilt nel pomeriggio da Tai di Cadore in su e una trentina di auto sono rimaste “prigioniere” in galleria per ore. Sono rimaste bloccate dalle 17 ovvero da quando il maltempo che ha interessato la zona di Santo Stefano e Comelico, ha causato smottamenti e frane. I vigili del fuoco sono riuscite poi a farle defluire aprendo una vuìia fra i massi caduti.

Due frane, in particolare, una a nord e una a sud della galleria Paravalanghe, hanno “incastrato” e tenute prigioniere le 27 auto. Immediata la chiusura della galleria e in seguito, come deciso dalla Prefettura la statale 51 bis da Tai di Cadore verso nord con l’immediata formazione di lunghe code per il traffico dei vacanzieri. Centralini delle forze dell’ordine prese d’assalto dalle proteste degli automobilisti in coda.

I vigili del fuoco stanno intervenendo e hanno inviato le ditte, una da nord e una da sud per rimuovere le frane. Un’ondata di maltempo sta imperversando tra Santo Stefano, dove sono straripati torrenti e le strade sono diventate quasi fiumi, e San Pietro e Comelico. Decine le chiamate al comando provinciale dei vigili del fuoco di Belluno che stanno affrontando l’emergenza.il garzettino

BELLUNO – Il Bellunese sferzato dal maltempo e il Comelico isolato: la viabilità è andata in tilt nel pomeriggio da Tai di Cadore in su e una trentina di auto sono rimaste "prigioniere" in galleria per ore. Sono rimaste bloccate dalle 17 ovvero da quando il maltempo che ha interessato la zona di Santo Stefano e Comelico, ha causato smottamenti e frane. I vigili del fuoco sono riuscite poi a farle defluire aprendo una vuìia fra i massi caduti.

 

 

Due frane, in particolare, una a nord e una a sud della galleria Paravalanghe, hanno "incastrato" e tenute prigioniere le 27 auto. Immediata la chiusura della galleria e in seguito, come deciso dalla Prefettura la statale 51 bis da Tai di Cadore verso nord con l'immediata formazione di lunghe code per il traffico dei vacanzieri. Centralini delle forze dell'ordine prese d'assalto dalle proteste degli automobilisti in coda.


×
Frane in Comelico per le piogge
30 auto bloccate per ore in galleria
Gravi danni anche ad alcune abitazioni, la viabilità
in tilt dal pomeriggio. Chiusa dal prefetto la Carnica
PER APPROFONDIRE: frane, galleria, comelico, belluno, viabilità, sappada
Frana in Comelico, trenta auto
di turisti prigioniere in galleria
Frana in Comelico, trenta auto
di turisti prigioniere in galleria
BELLUNO – Il Bellunese sferzato dal maltempo e il Comelico isolato: la viabilità è andata in tilt nel pomeriggio da Tai di Cadore in su e una trentina di auto sono rimaste “prigioniere” in galleria per ore. Sono rimaste bloccate dalle 17 ovvero da quando il maltempo che ha interessato la zona di Santo Stefano e Comelico, ha causato smottamenti e frane. I vigili del fuoco sono riuscite poi a farle defluire aprendo una vuìia fra i massi caduti.

Due frane, in particolare, una a nord e una a sud della galleria Paravalanghe, hanno “incastrato” e tenute prigioniere le 27 auto. Immediata la chiusura della galleria e in seguito, come deciso dalla Prefettura la statale 51 bis da Tai di Cadore verso nord con l’immediata formazione di lunghe code per il traffico dei vacanzieri. Centralini delle forze dell’ordine prese d’assalto dalle proteste degli automobilisti in coda.

I vigili del fuoco stanno intervenendo e hanno inviato le ditte, una da nord e una da sud per rimuovere le frane. Un’ondata di maltempo sta imperversando tra Santo Stefano, dove sono straripati torrenti e le strade sono diventate quasi fiumi, e San Pietro e Comelico. Decine le chiamate al comando provinciale dei vigili del fuoco di Belluno che stanno affrontando l’emergenza.il garzettino