Sorrento. Flop per l’eliambulanza, la pista resta un parking

0

Sorrento. Il Comune di Sorrento ha deciso di “cedere” l’utilizzo dell’area esterna del complesso di via del Mare alla Fina immobiliare srl, società proprietaria della struttura per una somma vicina ai 60mila euro quantificata grazie all’Agenzia delle entrate. Si tratta di una superficie di 165 metri quadrati da tempo destinata ad area di sosta per i veicoli e che, inizialmente, sarebbe dovuta divenire una pista per l’atterraggio e la partenza dell’eliambulanza. Anche perché il centro si trova nelle immediate vicinanze dell’ospedale Santa Maria della Misericordia. Si tratta di un progetto flop inserito in una convenzione del 2007 stipulata tra il Comune di Sorrento e la Fina a cui all’epoca, quando l’ente rilasciò la concessione edilizia per realizzare il centro a favore della società, fu imposto di predisporre tutti gli interventi necessari per rendere la zona esterna adibita all’atterraggio dell’eliambulanza. Ma l’Enac – l’ente nazionale per la protezione civile – mesi fa ha definitivamente bocciato il progetto. E a quanto pare a causa di impedimenti che rendono arrivi e partenze di un elicottero tutt’altro che sicuri. In tal senso, l’amministrazione comunale di Sorrento – impedita a spingere sull’acceleratore per far rispettare la convenzione del 2007 – ha scelto la strada che porterà l’ente a incassare una somma economica con cui si concluderà l’intera faccenda. La cifra – circa 60mila euro – è frutto di un accordo di collaborazione tra la giunta e l’Agenzia delle entrate. Non finisce qui. Perché stando al provvedimento che passerà al vaglio del consiglio comunale dopo Ferragosto, l’area del complesso sarà individuata come destinazione a parcheggio a rotazione. Attività già avviata da tempo. L’ultima parola spetterà comunque al consiglio comunale. Il presidente della pubblica assemblea, l’avvocato Emiliostefano Marzuillo, ha programmato i lavori – in sessione ordinaria – per il primo settembre, alle 16. In quest’occasione l’amministrazione dovrà anche approvare il bilancio di previsione 2014. (Metropolis)

Sorrento. Il Comune di Sorrento ha deciso di “cedere” l’utilizzo dell’area esterna del complesso di via del Mare alla Fina immobiliare srl, società proprietaria della struttura per una somma vicina ai 60mila euro quantificata grazie all’Agenzia delle entrate. Si tratta di una superficie di 165 metri quadrati da tempo destinata ad area di sosta per i veicoli e che, inizialmente, sarebbe dovuta divenire una pista per l’atterraggio e la partenza dell’eliambulanza. Anche perché il centro si trova nelle immediate vicinanze dell’ospedale Santa Maria della Misericordia. Si tratta di un progetto flop inserito in una convenzione del 2007 stipulata tra il Comune di Sorrento e la Fina a cui all’epoca, quando l’ente rilasciò la concessione edilizia per realizzare il centro a favore della società, fu imposto di predisporre tutti gli interventi necessari per rendere la zona esterna adibita all’atterraggio dell’eliambulanza. Ma l’Enac – l’ente nazionale per la protezione civile – mesi fa ha definitivamente bocciato il progetto. E a quanto pare a causa di impedimenti che rendono arrivi e partenze di un elicottero tutt’altro che sicuri. In tal senso, l’amministrazione comunale di Sorrento – impedita a spingere sull’acceleratore per far rispettare la convenzione del 2007 – ha scelto la strada che porterà l’ente a incassare una somma economica con cui si concluderà l’intera faccenda. La cifra – circa 60mila euro – è frutto di un accordo di collaborazione tra la giunta e l’Agenzia delle entrate. Non finisce qui. Perché stando al provvedimento che passerà al vaglio del consiglio comunale dopo Ferragosto, l’area del complesso sarà individuata come destinazione a parcheggio a rotazione. Attività già avviata da tempo. L’ultima parola spetterà comunque al consiglio comunale. Il presidente della pubblica assemblea, l’avvocato Emiliostefano Marzuillo, ha programmato i lavori – in sessione ordinaria – per il primo settembre, alle 16. In quest’occasione l’amministrazione dovrà anche approvare il bilancio di previsione 2014. (Metropolis)