LE CENTO SPIAGGE DELLA COSTIERA AMALFITANA: MARMORATA

0

La Marmorata è una scogliera occupata in buona parte da un albergo che pota lo stesso nome, fatto importante perchè mantiene l’antico toponimo. Tale complesso alloggia in una antica cartiera, che pur mancando di specifiche fonti storiche , ne ha tutte le prerogative architettoniche, leggibili solo guardando dal mare. Ecco la valenza dei nostri piccoli viaggi, volti alla conoscenza storica e geografica. Per esempio dal mare si vede il piccolo fiume che è permanete il suo scorrere dalla montagna, ma che ovviamente si ingrossa nel periodo invernale.Anzi dal mare si vede una bella cascata anche in pieno agosto, esso arriva dall’alto della montagna. La costruzione per similitudine è accostabile alle tante, purtroppo semidirute, della valle delle Ferriere, sorelle non fortunate quanto questa. Un patrimonio di archeologia industriale importantissimo che si sta sbriciolando tra le piege di una burocrazia insulsa. L’uso dei corsi d’acqua a scopo industriale con ardimento e ingegno idraulico è un passato storico, una epoca andata la cui testimonianza sono solo queste costruzioni.Guardiamo questo posto con gioia perchè, nonostante sia fruibile dagli ospiti dell’hotel, possiamo dire che è li ad affrontare il tempo. Quello che infastidisce, ma non solo qui, lungo tutta la costiera amalfitana, sono quei recinti-pollai di palle coloratissime che delimitano gli spazi di balneazione.

 

Lucio Esposito ha caricato un video

 0:51

LE CENTO SPIAGGE DELLA COSTIERA: MARMORATA

 

La Marmorata è una scogliera occupata in buona parte da un albergo che pota lo stesso nome, fatto importante perchè mantiene l'antico toponimo. Tale complesso alloggia in una antica cartiera, che pur mancando di specifiche fonti storiche , ne ha tutte le prerogative architettoniche, leggibili solo guardando dal mare. Ecco la valenza dei nostri piccoli viaggi, volti alla conoscenza storica e geografica. Per esempio dal mare si vede il piccolo fiume che è permanete il suo scorrere dalla montagna, ma che ovviamente si ingrossa nel periodo invernale.Anzi dal mare si vede una bella cascata anche in pieno agosto, esso arriva dall'alto della montagna. La costruzione per similitudine è accostabile alle tante, purtroppo semidirute, della valle delle Ferriere, sorelle non fortunate quanto questa. Un patrimonio di archeologia industriale importantissimo che si sta sbriciolando tra le piege di una burocrazia insulsa. L'uso dei corsi d'acqua a scopo industriale con ardimento e ingegno idraulico è un passato storico, una epoca andata la cui testimonianza sono solo queste costruzioni.Guardiamo questo posto con gioia perchè, nonostante sia fruibile dagli ospiti dell'hotel, possiamo dire che è li ad affrontare il tempo. Quello che infastidisce, ma non solo qui, lungo tutta la costiera amalfitana, sono quei recinti-pollai di palle coloratissime che delimitano gli spazi di balneazione.