Attesa Napoli per Fellaini. Si allungano i tempi per il centrocampista del Manchester United

0

Slitta l’incontro di Fellaini con Van Gaal e i dirigenti del Manchester United, quello che può sbloccare l’arrivo del nazionale belga a Napoli. Il tempo scorre veloce, oggi c’è il sorteggio del preliminare Champions League e lunedì è il giorno della presentazione delle liste. Si riducono sempre più le possibilità dell’acquisto di un centrocampista in tempo utile per poterlo poi presentare nel preliminare. Per sbloccare la trattativa Fellaini, infatti, c’è ancora bisogno di tempo anche se la strategia è già delineata. Prestito oneroso per il Napoli (5 milioni di euro) e ingaggio del belga (4 milioni più bonus) da dividere con il Manchester United. Il punto di partenza è il gradimento del calciatore alla destinazione azzurra: Fellaini è attratto dal progetto Napoli, dalla presenza di Benitez sulla panchina azzurra e da quella di Mertens, suo compagno di nazionale in Belgio. Decisivo sarà l’incontro di Fellaini con Van Gaal. Il nuovo tecnico olandese che ha esordito con il successo nella tournèe americana deve definire il nuovo piano tecnico del quale rischia di non farne parte il belga, finito l’anno scorso ai margini dei Red Devils. E poi c’è bisogno del sì del Manchester Unite dall’operazione economica e anche in questo caso sono trapelati segnali di ottimismo sulla possibilità del prestito. Il club inglese infatti investì ben 36 milioni di euro per il suo acquisto e non potrà certo svendere il nazionale belga: la cessione potrà concretizzarsi solo a determinate condizioni che al momento non sussistono. Per Fellaini non ci sono offerte di un’entità tale da spingere in questo momento lo United alla cessione a titolo definitivo. De Laurentiis ha parlato di sei possibili soluzioni per il centrocampo. Se non dovesse concretizzarsi Fellaini partiranno infatti le soluzioni alternative. Il nome gradito a Benitez è Lucas Leiva, mediano italo-brasiliano del Liverpool: il Napoli punta sul prestito e c’è da convincere i reds. Da trovare anche un punto d’incontro sull’ingaggio elevato del calciatore, un ingaggio che dovrebbe comunque aggirarsi intorno ai due milioni di euro. Un sogno praticamente irraggiungibile è Xabi Alonso del Real Madrid, nome accostato dal Daily Express al Napoli. Sempre più defilato Diarra, ingaggio fuori portata e caratteristiche che non convincono in pieno Benitez. Sfumato definitivamente Javi Garcia che ha firmato con lo Zenit San Pietroburgo. Ancora possibile l’assalto a Sandro del Tottenham, altro elemento gradito all’allenatore spagnolo. Monitorati anche Mpoku e Camacho, centrocampisti di un livello inferiore rispetto a quella di Fellaini e Lucas Leiva. Il direttore sportivo Bigon lavora sulle cessioni. Frenata del Galatasaray per Pandev, il macedone piace anche al Milan. Trattative ancora tutte da definire, l’ex interista comunque è in partenza. Andrà via anche Vargas, il cileno sarà girato in prestito, si stanno interessando i club russi, Lokomotiv Mosca in testa. Britos per ilmomento resta, a meno che non arrivi un’offerta davvero interessante. L’uruguaiano sta giocando bene da terzino sinistro e sta riguadagnando la stima di Benitez. Donadel può tornare al Verona, Radosevic verso Cesena. Il Bologna segue Dumitru e Fideleff. Roberto Insigne piace al Livorno. (Roberto Ventre – Il Mattino)

Slitta l’incontro di Fellaini con Van Gaal e i dirigenti del Manchester United, quello che può sbloccare l’arrivo del nazionale belga a Napoli. Il tempo scorre veloce, oggi c’è il sorteggio del preliminare Champions League e lunedì è il giorno della presentazione delle liste. Si riducono sempre più le possibilità dell’acquisto di un centrocampista in tempo utile per poterlo poi presentare nel preliminare. Per sbloccare la trattativa Fellaini, infatti, c’è ancora bisogno di tempo anche se la strategia è già delineata. Prestito oneroso per il Napoli (5 milioni di euro) e ingaggio del belga (4 milioni più bonus) da dividere con il Manchester United. Il punto di partenza è il gradimento del calciatore alla destinazione azzurra: Fellaini è attratto dal progetto Napoli, dalla presenza di Benitez sulla panchina azzurra e da quella di Mertens, suo compagno di nazionale in Belgio. Decisivo sarà l’incontro di Fellaini con Van Gaal. Il nuovo tecnico olandese che ha esordito con il successo nella tournèe americana deve definire il nuovo piano tecnico del quale rischia di non farne parte il belga, finito l’anno scorso ai margini dei Red Devils. E poi c’è bisogno del sì del Manchester Unite dall’operazione economica e anche in questo caso sono trapelati segnali di ottimismo sulla possibilità del prestito. Il club inglese infatti investì ben 36 milioni di euro per il suo acquisto e non potrà certo svendere il nazionale belga: la cessione potrà concretizzarsi solo a determinate condizioni che al momento non sussistono. Per Fellaini non ci sono offerte di un’entità tale da spingere in questo momento lo United alla cessione a titolo definitivo. De Laurentiis ha parlato di sei possibili soluzioni per il centrocampo. Se non dovesse concretizzarsi Fellaini partiranno infatti le soluzioni alternative. Il nome gradito a Benitez è Lucas Leiva, mediano italo-brasiliano del Liverpool: il Napoli punta sul prestito e c’è da convincere i reds. Da trovare anche un punto d’incontro sull’ingaggio elevato del calciatore, un ingaggio che dovrebbe comunque aggirarsi intorno ai due milioni di euro. Un sogno praticamente irraggiungibile è Xabi Alonso del Real Madrid, nome accostato dal Daily Express al Napoli. Sempre più defilato Diarra, ingaggio fuori portata e caratteristiche che non convincono in pieno Benitez. Sfumato definitivamente Javi Garcia che ha firmato con lo Zenit San Pietroburgo. Ancora possibile l’assalto a Sandro del Tottenham, altro elemento gradito all’allenatore spagnolo. Monitorati anche Mpoku e Camacho, centrocampisti di un livello inferiore rispetto a quella di Fellaini e Lucas Leiva. Il direttore sportivo Bigon lavora sulle cessioni. Frenata del Galatasaray per Pandev, il macedone piace anche al Milan. Trattative ancora tutte da definire, l’ex interista comunque è in partenza. Andrà via anche Vargas, il cileno sarà girato in prestito, si stanno interessando i club russi, Lokomotiv Mosca in testa. Britos per ilmomento resta, a meno che non arrivi un’offerta davvero interessante. L’uruguaiano sta giocando bene da terzino sinistro e sta riguadagnando la stima di Benitez. Donadel può tornare al Verona, Radosevic verso Cesena. Il Bologna segue Dumitru e Fideleff. Roberto Insigne piace al Livorno. (Roberto Ventre – Il Mattino)