Sorrento Sommese presenta legge sul turismo. Il sindaco Cuomo “Si facciano presto i regolamenti per darle concretezza”

0

Sotto video . Nella sala Carlo di Leva dell’Azienda di soggiorno e turismo di Sorrento e Sant’Agnello (via Luigi De Maio, 35- Sorrento), l’assessore al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania  Pasquale Sommese, alla presenza del sindaco Giuseppe Cuomo, del presidente dell’associazione albergatori Costanzo Iaccarino, e di operatori e assessori dei comuni i della Penisola Sorrentina (erano presenti i delegati di Sant’Agnello, Meta, Massa Lubrense,  per  Piano di Sorrento Daniele Acampora )  e i rappresentanti delle organizzazioni di categoria. Nel corso dell’incontro, l’assessore ha illustrato  le novità della legge regionale sul turismo approvata dal Consiglio regionale, a partire dalla istituzione dell’Agenzia Turistica Regionale gli effetti della nuova norma sui territori e presentate le iniziative volte a mettere in rete e a sistema il patrimonio culturale e naturalistico campano, a cominciare dal Grand Tour. “Abbiamo avuto rassicurazioni da Sommese che verranno riconosciute le diversità fra le aree turistiche – spiega il sindaco di Sorrento Cuomo – , si debbono far presto i regolamenti attuativi per dare concretezza alla legge per i Comuni poi servono tempi certi, anche per poter consentire la programmazione turistica che per aver effetto deve essere anticipata ” “Bisogna guardare il positivo – dice l’assessore Sommese -, il Sole 24 Ore ci ha fatto i complimenti considerando la nostra legge innovativa” “Siamo fiduciosi si,  ma   veniamo da anni di ritardi – dice Costanzo Iaccarino -, speriamo bene, in ogni caso questo è solo il primo passo” . Abbiamo chiesto a Sommese che fine faranno i dipendenti dell’Azienda ed i beni “Il regolamento disporrà in materia, andranno all’agenzia.. i beni immobili rimarranno alla Regione Campania, non li regaliamo a nessuno..”. Insomma molte questioni rimaste in sospeso rimarranno tali, un taglio netto sarebbe stato quello di dare tutto ai comuni , solo così vi sarebbe stato un vero decentramento. Sono comunque tante le novità. Dall’istituzione dell’Agenzia Turistica  valorizzazione delle Associazoni Pro Loco, l’istituzione di nuovi servizi di Informazione e Accoglienza turistica (SIAT) al fine di migliorare la comunicazione e la promozione turistica, ad esempio con la Carta dei Servizi turistici, che definisce l’offerta ed il livello essenziale dei servizi. “La Regione Campania deve gestire lo sviluppo turistico e la Costiera amalfitana e Penisola sorrentina devono fare da traino ad altre zone..” ha affermato Sommese. Su quest’ultimo punto potrebbero nascere non poche perplessità “Siamo disponibili a dare il nostro contributo alle altre zone della Campania, ma si deve garantire l’autonomia alle nostre zone e di questo mi ha assicurato Sommese”, dice il sindaco Cuomo 

Sotto video . Nella sala Carlo di Leva dell’Azienda di soggiorno e turismo di Sorrento e Sant’Agnello (via Luigi De Maio, 35- Sorrento), l’assessore al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania  Pasquale Sommese, alla presenza del sindaco Giuseppe Cuomo, del presidente dell'associazione albergatori Costanzo Iaccarino, e di operatori e assessori dei comuni i della Penisola Sorrentina (erano presenti i delegati di Sant'Agnello, Meta, Massa Lubrense,  per  Piano di Sorrento Daniele Acampora )  e i rappresentanti delle organizzazioni di categoria. Nel corso dell’incontro, l’assessore ha illustrato  le novità della legge regionale sul turismo approvata dal Consiglio regionale, a partire dalla istituzione dell’Agenzia Turistica Regionale gli effetti della nuova norma sui territori e presentate le iniziative volte a mettere in rete e a sistema il patrimonio culturale e naturalistico campano, a cominciare dal Grand Tour. "Abbiamo avuto rassicurazioni da Sommese che verranno riconosciute le diversità fra le aree turistiche – spiega il sindaco di Sorrento Cuomo – , si debbono far presto i regolamenti attuativi per dare concretezza alla legge per i Comuni poi servono tempi certi, anche per poter consentire la programmazione turistica che per aver effetto deve essere anticipata " "Bisogna guardare il positivo – dice l'assessore Sommese -, il Sole 24 Ore ci ha fatto i complimenti considerando la nostra legge innovativa" "Siamo fiduciosi si,  ma   veniamo da anni di ritardi – dice Costanzo Iaccarino -, speriamo bene, in ogni caso questo è solo il primo passo" . Abbiamo chiesto a Sommese che fine faranno i dipendenti dell'Azienda ed i beni "Il regolamento disporrà in materia, andranno all'agenzia.. i beni immobili rimarranno alla Regione Campania, non li regaliamo a nessuno..". Insomma molte questioni rimaste in sospeso rimarranno tali, un taglio netto sarebbe stato quello di dare tutto ai comuni , solo così vi sarebbe stato un vero decentramento. Sono comunque tante le novità. Dall’istituzione dell’Agenzia Turistica  valorizzazione delle Associazoni Pro Loco, l’istituzione di nuovi servizi di Informazione e Accoglienza turistica (SIAT) al fine di migliorare la comunicazione e la promozione turistica, ad esempio con la Carta dei Servizi turistici, che definisce l’offerta ed il livello essenziale dei servizi. "La Regione Campania deve gestire lo sviluppo turistico e la Costiera amalfitana e Penisola sorrentina devono fare da traino ad altre zone.." ha affermato Sommese. Su quest'ultimo punto potrebbero nascere non poche perplessità "Siamo disponibili a dare il nostro contributo alle altre zone della Campania, ma si deve garantire l'autonomia alle nostre zone e di questo mi ha assicurato Sommese", dice il sindaco Cuomo