VIOLENZA SULLE DONNE, L’ARMA INTERVIENE IN DUE CASI

0

Solo nella giornata di ieri i Carabinieri delle Stazioni di Pontecagnano e Giffoni Valle Piana hanno notificato a due soggetti provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare per uno e di obbligo di dimora nel comune di residenza per l’altro. A Giffoni Valle Piana l’ennesimo episodio di marito violento che nel tempo ha costretto la moglie a subire angherie di ogni tipo anche di fronte ai figli minori. Per lui R.D ,49enne, incensurato, a seguito della circostanziata denuncia della moglie un provvedimento di allontanamento dalla casa famigliare. Più complessa la vicenda del pluripregiudicato di Pontecagnano A.V. 24enne, che non si rassegna ancora a non vedere ricambiato il suo amore per una ragazza ventenne di Bellizzi. Nonostante diversi provvedimenti cautelari ed una condanna ad un anno e due mesi di reclusione per atti persecutori aggravati, non si è ancora rassegnato. Ed è cosi che nonostante colpito da provvedimento di divieto di avvicinarsi alla ragazza nelle scorse sere, è andato a contemplarla mentre lavorava al bancone di un bar di Bellizzi. Chiamati dalla ragazza i Carabinieri hanno accertato la violazione al provvedimento con conseguente segnalazione alla Procura della Repubblica ed emissione dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. TVOGGISALERNOSolo nella giornata di ieri i Carabinieri delle Stazioni di Pontecagnano e Giffoni Valle Piana hanno notificato a due soggetti provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare per uno e di obbligo di dimora nel comune di residenza per l’altro. A Giffoni Valle Piana l’ennesimo episodio di marito violento che nel tempo ha costretto la moglie a subire angherie di ogni tipo anche di fronte ai figli minori. Per lui R.D ,49enne, incensurato, a seguito della circostanziata denuncia della moglie un provvedimento di allontanamento dalla casa famigliare. Più complessa la vicenda del pluripregiudicato di Pontecagnano A.V. 24enne, che non si rassegna ancora a non vedere ricambiato il suo amore per una ragazza ventenne di Bellizzi. Nonostante diversi provvedimenti cautelari ed una condanna ad un anno e due mesi di reclusione per atti persecutori aggravati, non si è ancora rassegnato. Ed è cosi che nonostante colpito da provvedimento di divieto di avvicinarsi alla ragazza nelle scorse sere, è andato a contemplarla mentre lavorava al bancone di un bar di Bellizzi. Chiamati dalla ragazza i Carabinieri hanno accertato la violazione al provvedimento con conseguente segnalazione alla Procura della Repubblica ed emissione dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. TVOGGISALERNO