Morte Pagliara, 13 medici del “Ruggi” finiscono nel registro degli indagati

0

Morte professor Nicola Pagliara: il sostituto procuratore Cristina Giusti ha iscritto nel registro degli indagati 13 medici del “Ruggi” per consentire al medico legale Amedeo Maiese di eseguire l’autopsia sul corpo del docente deceduto la scorsa settimana. Entro sessanta giorni la consegna della perizia che dovrà chiarire le cause precise della morte. Secondo i primi accertamenti, Pagliara sarebbe deceduto per via di una broncopolmonite però mai diagnosticata mentre la causa indicata inizialmente della sua morte sarebbe stata una ipertermia antalgica.

 

 

Muore al “Ruggi”, indagati 11 medici

Nicola Pagliara, ex docente di Informatica, si è spento in reparto dopo tredici giorni di ricovero. Ieri i suoi funerali

 

Al momento sono due i reparti dell’ospedale di via San Leonardo ad essere finiti nell’occhio del ciclone: Medicina interna e Rianimazione dove il docente è stato ricoverato nei suoi ultimi giorni di vita dopo essersi recato al presidio ospedaliero in seguito ai fastidi accusati dopo una banale caduta. Dopo una breve degenza in Osservazione breve, il professore lo scorso 10 luglio viene trasferito in Medicina Interna perchè ha forti problemi di respirazione, qui viene curato con iniezioni di farmaci specifici. La notte del 18 luglio la situazione precipita: dopo essere stato trasferito in Rianimazione per una forte crisi respiratoria, Pagliara muore all’una e mezza di notte. E ora i suoi familiari, sua moglie in primis, vogliono sapere se c’è stata qualche omissione fatale da parte dei medici che hanno preso in cura il docente.

LA CITTA

Morte professor Nicola Pagliara: il sostituto procuratore Cristina Giusti ha iscritto nel registro degli indagati 13 medici del "Ruggi" per consentire al medico legale Amedeo Maiese di eseguire l'autopsia sul corpo del docente deceduto la scorsa settimana. Entro sessanta giorni la consegna della perizia che dovrà chiarire le cause precise della morte. Secondo i primi accertamenti, Pagliara sarebbe deceduto per via di una broncopolmonite però mai diagnosticata mentre la causa indicata inizialmente della sua morte sarebbe stata una ipertermia antalgica.

 

 

01-A_WEB

Muore al “Ruggi”, indagati 11 medici

Nicola Pagliara, ex docente di Informatica, si è spento in reparto dopo tredici giorni di ricovero. Ieri i suoi funerali

 

Al momento sono due i reparti dell'ospedale di via San Leonardo ad essere finiti nell'occhio del ciclone: Medicina interna e Rianimazione dove il docente è stato ricoverato nei suoi ultimi giorni di vita dopo essersi recato al presidio ospedaliero in seguito ai fastidi accusati dopo una banale caduta. Dopo una breve degenza in Osservazione breve, il professore lo scorso 10 luglio viene trasferito in Medicina Interna perchè ha forti problemi di respirazione, qui viene curato con iniezioni di farmaci specifici. La notte del 18 luglio la situazione precipita: dopo essere stato trasferito in Rianimazione per una forte crisi respiratoria, Pagliara muore all'una e mezza di notte. E ora i suoi familiari, sua moglie in primis, vogliono sapere se c'è stata qualche omissione fatale da parte dei medici che hanno preso in cura il docente.

LA CITTA