Fanno bagno nel mare agitato per festeggiare: muoiono in 23

0

Almeno 23 persone sono affogate ieri a Karachi (Pakistan meridionale) dopo aver sfidato un divieto di balneazione imposto dalle autorità pachistane a causa del mare fortemente agitato. Lo riferisce oggi DawnNews Tv. Nell’ambito dei festeggiamenti dell’Eid (la fine del mese di digiuno del Ramadan) migliaia di persone si sono riversate sulla Clifton Beach di Karachi per fare il bagno nonostante l’esistenza di una tassativa proibizione. Finora i soccorritori hanno recuperato in mare 17 cadaveri mentre cercano quelli di altre sei persone che mancano all’appello.il   mattino

Almeno 23 persone sono affogate ieri a Karachi (Pakistan meridionale) dopo aver sfidato un divieto di balneazione imposto dalle autorità pachistane a causa del mare fortemente agitato. Lo riferisce oggi DawnNews Tv. Nell'ambito dei festeggiamenti dell'Eid (la fine del mese di digiuno del Ramadan) migliaia di persone si sono riversate sulla Clifton Beach di Karachi per fare il bagno nonostante l'esistenza di una tassativa proibizione. Finora i soccorritori hanno recuperato in mare 17 cadaveri mentre cercano quelli di altre sei persone che mancano all'appello.il   mattino