Salernitana. Grassi con la valigia, Fabiani va su Calil

0

Senza Grassi a Pontedera non si festeggia. S’è ribellato pure il meteo: pioggia battente, presentazione della squadra rinviata. Giovannini, il ds dei toscani, ha richiamato l’attaccante in uscita dalla Salernitana per motivi familiari. «A che punto siamo?». Grassi, che ufficialmente aveva il torcicollo e non s’è allenato, è andato in pressing su Fabiani che ha sentito Lotito per ottenere il via libera alla cessione a titolo oneroso. L’addio di Grassi ai granata sblocca un posto sulla trequarti: la Salernitana vuole riempirlo con Caetano Calil. Da due giorni a Collecchio, casa del Parma, Fabiani ha però di nuovo incontrato Preiti per Ghezzal, il sogno. Al ds era balenata anche una mezza idea per Gianluca Musacci. Il centrocampista classe ’87 è rientrato alla base ducale dopo l’esperienza a Padova ma ha lo stipendio molto alto. A Parma c’è l’attaccante Massimo Coda che è rimasto in sede ad allenarsi con i primavera nonostante i due giorni di riposo concessi da Donadoni alla squadra. Coda e Fabiani si sono incrociati e salutati ma non c’è stato flirt perché Lotito punta ad altri obiettivi per l’attacco. Prioritaria è la caccia al centravanti Cani ma la strada è impervia perché l’ariete albanese non vuol perdere la nazionale e aspetta la chiamata da un campionato che gli dia maggiore vetrina. Il mediano Bovo, invece, è a Salerno: in attesa. Mentre lavora sotto traccia al colpo a centrocampo, la Salernitana potrebbe rimpolpare la batteria di mediani portando a casa uno o due giovani via Lazio. Non il talentino Murgia, blindato da Lotito col contratto da professionista per evitare altri assalti di club esteri, neppure il bravissimo Josip Elez, jolly croato del ’94 che viaggia verso Sturm Graz o Rayo Vallecano in prestito, piuttosto il serbo Milos Antic, mediano di rottura. Nel gruppo dei centrocampisti, al momento, Somma considera anche Volpe. Lo hanno cercato Livorno e Perugia ma la Salernitana ha preso tempo. «Siamo alla Salernitana, contenti di starci – ha detto l’agente Caravello – ma si va verso una scadenza contrattuale e bisognerà parlarne con la società. Volpe è un calciatore importante, auspichiamo che l’impiego sia direttamente proporzionale al suo valore». Insomma Volpe resta in bilico. Spigoli contrattuali con la Salernitana separano ancora Scalise dal Matera. Ginestra e Mounard restano in lista di sbarco. La squadra potrebbe essere presentata alla città a fine agosto, all’Arena del Mare. Sondata l’Espanyol per un’amichevole di lusso. (Pasquale Tallarino – La Città di Salerno)      

Senza Grassi a Pontedera non si festeggia. S’è ribellato pure il meteo: pioggia battente, presentazione della squadra rinviata. Giovannini, il ds dei toscani, ha richiamato l’attaccante in uscita dalla Salernitana per motivi familiari. «A che punto siamo?». Grassi, che ufficialmente aveva il torcicollo e non s’è allenato, è andato in pressing su Fabiani che ha sentito Lotito per ottenere il via libera alla cessione a titolo oneroso. L’addio di Grassi ai granata sblocca un posto sulla trequarti: la Salernitana vuole riempirlo con Caetano Calil. Da due giorni a Collecchio, casa del Parma, Fabiani ha però di nuovo incontrato Preiti per Ghezzal, il sogno. Al ds era balenata anche una mezza idea per Gianluca Musacci. Il centrocampista classe ’87 è rientrato alla base ducale dopo l’esperienza a Padova ma ha lo stipendio molto alto. A Parma c’è l’attaccante Massimo Coda che è rimasto in sede ad allenarsi con i primavera nonostante i due giorni di riposo concessi da Donadoni alla squadra. Coda e Fabiani si sono incrociati e salutati ma non c’è stato flirt perché Lotito punta ad altri obiettivi per l’attacco. Prioritaria è la caccia al centravanti Cani ma la strada è impervia perché l’ariete albanese non vuol perdere la nazionale e aspetta la chiamata da un campionato che gli dia maggiore vetrina. Il mediano Bovo, invece, è a Salerno: in attesa. Mentre lavora sotto traccia al colpo a centrocampo, la Salernitana potrebbe rimpolpare la batteria di mediani portando a casa uno o due giovani via Lazio. Non il talentino Murgia, blindato da Lotito col contratto da professionista per evitare altri assalti di club esteri, neppure il bravissimo Josip Elez, jolly croato del ’94 che viaggia verso Sturm Graz o Rayo Vallecano in prestito, piuttosto il serbo Milos Antic, mediano di rottura. Nel gruppo dei centrocampisti, al momento, Somma considera anche Volpe. Lo hanno cercato Livorno e Perugia ma la Salernitana ha preso tempo. «Siamo alla Salernitana, contenti di starci – ha detto l’agente Caravello – ma si va verso una scadenza contrattuale e bisognerà parlarne con la società. Volpe è un calciatore importante, auspichiamo che l’impiego sia direttamente proporzionale al suo valore». Insomma Volpe resta in bilico. Spigoli contrattuali con la Salernitana separano ancora Scalise dal Matera. Ginestra e Mounard restano in lista di sbarco. La squadra potrebbe essere presentata alla città a fine agosto, all’Arena del Mare. Sondata l’Espanyol per un’amichevole di lusso. (Pasquale Tallarino – La Città di Salerno)