Gaffe del sindaco Vincenzo De Luca per la morte dell’omonimo di Nicola Pagliara

0

E morto l’architetto Nicola Pagliara. Lo ricordiamo con affetto per i profondi legami umani e personali con la nostra comunità e per il contributo originale e creativo alla trasformazione urbanistica del nostro territorio. Esprimiamo ai familiari, ai collaboratori ed ai tanti professionisti che si sono formati alla sua scuola il più affettuoso cordoglio”. Queste le parole del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca che, in realtà, ha commesso una gaffe, perchè a morire non è stato l’architteto Pagliara, bensì un salernitano suo omonimo, nonchè suo parente. “Da ex allieva e persona che collabora e ha contatti diretti con il professore Pagliara, confermo che è morto un omonimo di 59 anni. Il professore, nonostante l’etá, é in buona forma. Informatevi bene prima sulle notizie e poi le divulgate”, ha commentato una utente del social network sotto il post del primo cittadino.

Intanto, tutti stretti attorno alla famiglia del defunto (quello vero), Nicola Pagliara, professore di Informatica, che si trovava ricoverato presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona per una banale caduta: in seguito, dopo diverse complicanze, l’arresto respiratorio, di cui non si conoscono ancora le cause. Chiedono la verità, i familiari, come testimonia un post pubblicato ieri su Facebook dal figlio Armando: “Ciao papà, domani finalmente ti potrò dare la pace eterna. I funerali si terranno alle ore 16.30 alla chiesa di San Giovanni Bosco a Salerno. Ciò che è stato fatto andava fatto. E stai sicuro che i responsabili verranno fuori…”. In corso, dunque, le indagini.

Le scuse del sindaco

http://www.facebook.com/pages/SalernoTodayE morto l’architetto Nicola Pagliara. Lo ricordiamo con affetto per i profondi legami umani e personali con la nostra comunità e per il contributo originale e creativo alla trasformazione urbanistica del nostro territorio. Esprimiamo ai familiari, ai collaboratori ed ai tanti professionisti che si sono formati alla sua scuola il più affettuoso cordoglio”. Queste le parole del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca che, in realtà, ha commesso una gaffe, perchè a morire non è stato l’architteto Pagliara, bensì un salernitano suo omonimo, nonchè suo parente. “Da ex allieva e persona che collabora e ha contatti diretti con il professore Pagliara, confermo che è morto un omonimo di 59 anni. Il professore, nonostante l’etá, é in buona forma. Informatevi bene prima sulle notizie e poi le divulgate”, ha commentato una utente del social network sotto il post del primo cittadino.

Intanto, tutti stretti attorno alla famiglia del defunto (quello vero), Nicola Pagliara, professore di Informatica, che si trovava ricoverato presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona per una banale caduta: in seguito, dopo diverse complicanze, l’arresto respiratorio, di cui non si conoscono ancora le cause. Chiedono la verità, i familiari, come testimonia un post pubblicato ieri su Facebook dal figlio Armando: “Ciao papà, domani finalmente ti potrò dare la pace eterna. I funerali si terranno alle ore 16.30 alla chiesa di San Giovanni Bosco a Salerno. Ciò che è stato fatto andava fatto. E stai sicuro che i responsabili verranno fuori…”. In corso, dunque, le indagini.

Le scuse del sindaco

http://www.facebook.com/pages/SalernoToday