SCONTRO TRA UNA ROULOTTE, UN PULMINO E TRE AUTO: COINVOLTI 20 BAMBINI, 13 FERITI

0

BOLZANO – È di due feriti di media gravità
ed altri undici con ferite leggere il bilancio dell’incidente stradale in Val Pusteria in cui sono stati coinvolti un minibus a nove posti, un’auto con roulotte a rimorchio ed una terza
vettura. I primi due mezzi, che viaggiavano in direzioni opposte, si sono scontrati su un rettilineo tra Casteldarne e San Lorenzo di Sebato per cause che sono in via di accertamento da parte dei carabinieri. Sul minibus, diretto verso il casello autostradale di Varna, viaggiavano tre adulti e ragazzi fra i 6 ed i 18 anni che avevano partecipato ad un corso di arrampicata a San Candido e stavano facendo ritorno a Milano. Alcuni partecipanti al soggiorno erano a bordo della terza vettura, pure coinvolta nello scontro. L’auto con roulotte era guidata da un turista tedesco, rimasto incastrato tra le lamiere a seguito del frontale e liberato dai vigili del fuoco.

Per i soccorsi sono intervenuti sul posto gli elicotteri della protezione civile e dell’Aiut Alpin Dolomites che hanno trasportato i feriti più gravi agli ospedali di Bolzano e di Innsbruck. Alcuni dei feriti sono stati solamente medicati e subito dimessi. I ragazzi non trattenuti in ospedale sono stati accolti presso la stazione dei vigili del fuoco di Brunico dove hanno ricevuto assistenza psicologica perchè in stato di choc, in attesa dei familiari provenienti da Milano. La statale della Val Pusteria è rimasta chiusa per alcune ore, mentre il traffico è stato deviato sulla strada Terento-Falzes.
Leggo.itBOLZANO – È di due feriti di media gravità
ed altri undici con ferite leggere il bilancio dell’incidente stradale in Val Pusteria in cui sono stati coinvolti un minibus a nove posti, un’auto con roulotte a rimorchio ed una terza
vettura. I primi due mezzi, che viaggiavano in direzioni opposte, si sono scontrati su un rettilineo tra Casteldarne e San Lorenzo di Sebato per cause che sono in via di accertamento da parte dei carabinieri. Sul minibus, diretto verso il casello autostradale di Varna, viaggiavano tre adulti e ragazzi fra i 6 ed i 18 anni che avevano partecipato ad un corso di arrampicata a San Candido e stavano facendo ritorno a Milano. Alcuni partecipanti al soggiorno erano a bordo della terza vettura, pure coinvolta nello scontro. L’auto con roulotte era guidata da un turista tedesco, rimasto incastrato tra le lamiere a seguito del frontale e liberato dai vigili del fuoco.

Per i soccorsi sono intervenuti sul posto gli elicotteri della protezione civile e dell’Aiut Alpin Dolomites che hanno trasportato i feriti più gravi agli ospedali di Bolzano e di Innsbruck. Alcuni dei feriti sono stati solamente medicati e subito dimessi. I ragazzi non trattenuti in ospedale sono stati accolti presso la stazione dei vigili del fuoco di Brunico dove hanno ricevuto assistenza psicologica perchè in stato di choc, in attesa dei familiari provenienti da Milano. La statale della Val Pusteria è rimasta chiusa per alcune ore, mentre il traffico è stato deviato sulla strada Terento-Falzes.
Leggo.it