Scuola a Sorrento,l’ Amministrazione sempre più in alto mare.

0

inserito  da Salvatore Caccaviello

Pubblichiamo il pungente e puntuale intervento di Enrico Aprea , su di un argomento sempre più di attualità nella citta del Tasso , come la scuola, che vede l’attuale amministrazione sempre più barcamenarsi nel tentativo di cogliere qualche” utile obbiettivo”.

Sorrento – Dopo il deludente intervento dell’Assessore Stinga sull’operato dei Vigili Urbani in servizio a Sorrento, non meno grave è la realtà scolastica sorrentina sia per quanto riguarda l’edilizia scolastica che la dislocazione delle aule scolastiche per il prossimo anno. Dell’edificio Vittorio Veneto si continuerà a parlarne visto che le difficoltà tecnico-amministrative non sono del tutto superate. Per quanto riguarda il prefabbricato destinato ad ospitare gli alunni di Cesarano sembra che non se ne faccia più niente. Infatti Il Comune, pare che si sarebbe rivolto ad un tecnico di serie ” A” quale è appunto l’Ing. Antonio Elefante per risolvere il caso. Una considerazione è d’obbligo: dove è finita la sicurezza dell’Assessore Apreda sulla fattibilità del progetto? Sul suo dietrofront in merito a tutta la vicenda, conoscendone i pregi di amministratore pubblico ed i principi morali, si è portati a pensare che altri, forse in mala fede, gli avevano prospettato la sola possibile iniziativa da adottare per assicurare il diritto allo studio agli alunni di Cesarano. Validissima si è dimostrata l’azione congiunta svolta da una parte degli oppositori e dall’informazione che sono stati in grado di fermare una discutibile operazione. In questo l’Assessore Apreda deve sapere che anche gli avvoltoi servono a mantenere l’equilibrio naturale delle cose provvedendo alla distruzione delle carogne.
Per quanto riguarda l’Atto di indirizzo aprrovato dalla Giunta Municipale con delibera 140 del 05.06.2014 – Nuova dislocazione aule scolastiche per l’ anno scolastico 2014 / 2015, preoccupa parecchio la presa di posizione ufficiale del Consiglio d’Istituto del Comprensivo Statale ” T. Tasso ” che tramite il suo Presidente ed eccellente Avv. Alfredo Sguanci rivendica la propria autonomia in merito all’utilizzo dei locali dell’Istituto ai sensi dell’art. 50 D.I. n. 44/2001. Spero che l’Assessore Maria Teresa De Angelis che risulta presente nella seduta del 05.06.2014 della Giunta Municipale, abbia espresso qualche dubbio in merito anche per rifarsi della brutta figura per i noti fatti del glorioso Istituto ” Grandi ” o forse distratta perchè già impegnata nell’ottima campagna elettorale che ha organizzato?
Dimostriamo tutti più amore per i giovani studenti in modo che potranno essere loro stessi, in un futuro non lontano, amministratori più capaci e più sensibili ai problemi della città del Tasso.  – 17 luglio 2014- Enrico Aprea.

inserito  da Salvatore Caccaviello

Pubblichiamo il pungente e puntuale intervento di Enrico Aprea , su di un argomento sempre più di attualità nella citta del Tasso , come la scuola, che vede l’attuale amministrazione sempre più barcamenarsi nel tentativo di cogliere qualche” utile obbiettivo”.

Sorrento – Dopo il deludente intervento dell'Assessore Stinga sull'operato dei Vigili Urbani in servizio a Sorrento, non meno grave è la realtà scolastica sorrentina sia per quanto riguarda l'edilizia scolastica che la dislocazione delle aule scolastiche per il prossimo anno. Dell'edificio Vittorio Veneto si continuerà a parlarne visto che le difficoltà tecnico-amministrative non sono del tutto superate. Per quanto riguarda il prefabbricato destinato ad ospitare gli alunni di Cesarano sembra che non se ne faccia più niente. Infatti Il Comune, pare che si sarebbe rivolto ad un tecnico di serie " A" quale è appunto l'Ing. Antonio Elefante per risolvere il caso. Una considerazione è d’obbligo: dove è finita la sicurezza dell'Assessore Apreda sulla fattibilità del progetto? Sul suo dietrofront in merito a tutta la vicenda, conoscendone i pregi di amministratore pubblico ed i principi morali, si è portati a pensare che altri, forse in mala fede, gli avevano prospettato la sola possibile iniziativa da adottare per assicurare il diritto allo studio agli alunni di Cesarano. Validissima si è dimostrata l’azione congiunta svolta da una parte degli oppositori e dall’informazione che sono stati in grado di fermare una discutibile operazione. In questo l'Assessore Apreda deve sapere che anche gli avvoltoi servono a mantenere l'equilibrio naturale delle cose provvedendo alla distruzione delle carogne.
Per quanto riguarda l'Atto di indirizzo aprrovato dalla Giunta Municipale con delibera 140 del 05.06.2014 – Nuova dislocazione aule scolastiche per l' anno scolastico 2014 / 2015, preoccupa parecchio la presa di posizione ufficiale del Consiglio d'Istituto del Comprensivo Statale " T. Tasso " che tramite il suo Presidente ed eccellente Avv. Alfredo Sguanci rivendica la propria autonomia in merito all'utilizzo dei locali dell'Istituto ai sensi dell'art. 50 D.I. n. 44/2001. Spero che l'Assessore Maria Teresa De Angelis che risulta presente nella seduta del 05.06.2014 della Giunta Municipale, abbia espresso qualche dubbio in merito anche per rifarsi della brutta figura per i noti fatti del glorioso Istituto " Grandi " o forse distratta perchè già impegnata nell'ottima campagna elettorale che ha organizzato?
Dimostriamo tutti più amore per i giovani studenti in modo che potranno essere loro stessi, in un futuro non lontano, amministratori più capaci e più sensibili ai problemi della città del Tasso.  – 17 luglio 2014- Enrico Aprea.