Piano di Sorrento, Guglielmo ci ripensa il CCN rinuncia alle iniziative domenicali. Sul cartaceo analisi di Parisi

0

Piano di Sorrento, Guglielmo ci ripensa il CCN rinuncia alle iniziative domenicali..  Parisi,, presidente dell’Ascom Sorrento,  sul cartaceo di Positanonews in edicola, ,al proposito del flop delle domeniche, facendo una analisi sulla realta’ carottese, che non ha la tradizione delle aperture domenicali, ha detto,  “Pensate ad altro”, anche se storicamente vi e’ una certa contrapposizione fra le associazioni di categoria dei due centri,  presto fatto perche’ il CCN ha fatto , intelligentemente, e bisogna dirlo, marcia indietro. Come Positanonews conosciamo e stimiamo i commercianti carottesi, ai quali auguriamo di proseguire sulla strada dell’associazionismo, anche in questo caso hanno dimostrato che una iniziativa se non e’ produttiva non va perseguita a forza solo per prncipio, di seguito la lettera fatta dal Presidente ai commercianti, pubblicata da Vincenzo Califano su Politica in Penisola 

“L’iniziativa voluta dai Commercianti alla quale abbiamo dato il nome di “A Piano…naturalmente” non può essere portata vanti per mancanza di fondi. Il signor Gianluca Di Carmine, vice presidente del CCN e vice presidente dell’Ascom, nel proporre l’iniziativa espresse la disponibilità dei commercianti a contribuire finanziariamente all’organizzazione della stessa. Disponibilità ribadita anche recentemente in una riunione del direttivo tenuta a Marina di Cassano. Tale contributo è stato elargito solamente per l’acquisto dei premi da mettere in palio per l’estrazione degli scontrini. Le altre spese sono state sostenute con i fondi del CCN. I finanziamenti regionali – ai quali siamo stati ammessi ma senza conoscere ancora l’importo – saranno erogati dopo le ferie estive, mentre quelli comunali verranno erogati con ui resti del bilancio: una tranche di 4 mila euro è stata deliberata ma non ci è ancora pervenuta. Lettera GugliemoBisogna anche considerare che – vista l’eterogeneità delle categorie che compongono il CCN – non è ipotizzabile che l’intera disponibilità economica, anche se esigua, venga destinata alle iniziativa a favore di un’unica categoria. Pertanto per poter organizzare gli eventi del 3 agosto, del 7 settembre e del 5 ottobre abbiamo la necessità che i commercianti coprano in toto le spese relative che per l’evento del 3 agosto assommano a 4/5 mila euro. Vi chiedo di comuinicarci le vostre intenzioni per poter procedere operativamente all’organizzazione e siccome il 16 lugluio dovremo affiggere un manifesto 6×3 che annuncia l’evento, necessitiamo della vostra risposta non oltre il 15 luglio (possibilmente entro le ore 11,00). Una eventuale mancanza di itneresse da parte vostra ci varrà come autorizzazione ad interrompere l’organizzazione dei tre eventi e di smontare i banner installati già il 16 luglio. Vi preannuncio che a breve riceverete la convocazione per un’Assemblea generale che avrà lo scopo di dar eun assetto definitivo al CCN anche attraverso delle modifiche statutarie che vi saranno proposte“.

Piano di Sorrento, Guglielmo ci ripensa il CCN rinuncia alle iniziative domenicali..  Parisi,, presidente dell'Ascom Sorrento,  sul cartaceo di Positanonews in edicola, ,al proposito del flop delle domeniche, facendo una analisi sulla realta' carottese, che non ha la tradizione delle aperture domenicali, ha detto,  "Pensate ad altro", anche se storicamente vi e' una certa contrapposizione fra le associazioni di categoria dei due centri,  presto fatto perche' il CCN ha fatto , intelligentemente, e bisogna dirlo, marcia indietro. Come Positanonews conosciamo e stimiamo i commercianti carottesi, ai quali auguriamo di proseguire sulla strada dell'associazionismo, anche in questo caso hanno dimostrato che una iniziativa se non e' produttiva non va perseguita a forza solo per prncipio, di seguito la lettera fatta dal Presidente ai commercianti, pubblicata da Vincenzo Califano su Politica in Penisola 

“L’iniziativa voluta dai Commercianti alla quale abbiamo dato il nome di “A Piano…naturalmente” non può essere portata vanti per mancanza di fondi. Il signor Gianluca Di Carmine, vice presidente del CCN e vice presidente dell’Ascom, nel proporre l’iniziativa espresse la disponibilità dei commercianti a contribuire finanziariamente all’organizzazione della stessa. Disponibilità ribadita anche recentemente in una riunione del direttivo tenuta a Marina di Cassano. Tale contributo è stato elargito solamente per l’acquisto dei premi da mettere in palio per l’estrazione degli scontrini. Le altre spese sono state sostenute con i fondi del CCN. I finanziamenti regionali – ai quali siamo stati ammessi ma senza conoscere ancora l’importo – saranno erogati dopo le ferie estive, mentre quelli comunali verranno erogati con ui resti del bilancio: una tranche di 4 mila euro è stata deliberata ma non ci è ancora pervenuta. Lettera GugliemoBisogna anche considerare che – vista l’eterogeneità delle categorie che compongono il CCN – non è ipotizzabile che l’intera disponibilità economica, anche se esigua, venga destinata alle iniziativa a favore di un’unica categoria. Pertanto per poter organizzare gli eventi del 3 agosto, del 7 settembre e del 5 ottobre abbiamo la necessità che i commercianti coprano in toto le spese relative che per l’evento del 3 agosto assommano a 4/5 mila euro. Vi chiedo di comuinicarci le vostre intenzioni per poter procedere operativamente all’organizzazione e siccome il 16 lugluio dovremo affiggere un manifesto 6×3 che annuncia l’evento, necessitiamo della vostra risposta non oltre il 15 luglio (possibilmente entro le ore 11,00). Una eventuale mancanza di itneresse da parte vostra ci varrà come autorizzazione ad interrompere l’organizzazione dei tre eventi e di smontare i banner installati già il 16 luglio. Vi preannuncio che a breve riceverete la convocazione per un’Assemblea generale che avrà lo scopo di dar eun assetto definitivo al CCN anche attraverso delle modifiche statutarie che vi saranno proposte“.