VICO EQUENSE E’ tardi per un regolamento dopo l’invasione delle pedane!!!!

0

Vico Equense – L’Amministrazione comunale del Sindaco Gennaro Cinque, si è riunita per trovare una soluzione coerente alla questione delle cosiddette pedane. ”E’ il solito navigare a vista – commentano Andrea Lauro, Claudia Scaramellino e Natale Maresca, consiglieri comunali di IN Movimento per Vico – senza idee né programmi se non riguardano i cantieri, gli scavi e le ringhiere inutili al posto dei muretti! Assenza di programmazione e di un progetto turistico-commerciale, Nell’ultimo mese sono comparse nuove pedane nel centro cittadino, alcune tolgono spazi per il parcheggio a pagamento e in piazza allo stallo dei taxi, qualche volta sono al posto di panchine per gli anziani, agli angoli le loro coperture riducono la visibilità agli autisti che devono svoltare. Ridotta la larghezza dei marciapiedi e il passaggio dei pedoni, specie se disabili o mamme con il passeggino. L’Amministrazione, che qualche mese fa ammoniva, con un ritrovato della cosiddetta cabina di regia, i proprietari al decoro esterno dei palazzi con multe salate, si accorge del danno all’immagine e alla vivibilità della. Città. Tardi. Tardi anche per un regolamento per le concessioni dello spazio pubblico richiesto dalla maggioranza in difficoltà per le critiche crescenti e diffuse. Un’ altra corsa ai ripari come è già accaduto per i giochi di Piazza Marconi!!!”, concludono i consiglieri di minoranza. 

Vico Equense – L'Amministrazione comunale del Sindaco Gennaro Cinque, si è riunita per trovare una soluzione coerente alla questione delle cosiddette pedane. ”E’ il solito navigare a vista – commentano Andrea Lauro, Claudia Scaramellino e Natale Maresca, consiglieri comunali di IN Movimento per Vico – senza idee né programmi se non riguardano i cantieri, gli scavi e le ringhiere inutili al posto dei muretti! Assenza di programmazione e di un progetto turistico-commerciale, Nell’ultimo mese sono comparse nuove pedane nel centro cittadino, alcune tolgono spazi per il parcheggio a pagamento e in piazza allo stallo dei taxi, qualche volta sono al posto di panchine per gli anziani, agli angoli le loro coperture riducono la visibilità agli autisti che devono svoltare. Ridotta la larghezza dei marciapiedi e il passaggio dei pedoni, specie se disabili o mamme con il passeggino. L'Amministrazione, che qualche mese fa ammoniva, con un ritrovato della cosiddetta cabina di regia, i proprietari al decoro esterno dei palazzi con multe salate, si accorge del danno all’immagine e alla vivibilità della. Città. Tardi. Tardi anche per un regolamento per le concessioni dello spazio pubblico richiesto dalla maggioranza in difficoltà per le critiche crescenti e diffuse. Un’ altra corsa ai ripari come è già accaduto per i giochi di Piazza Marconi!!!”, concludono i consiglieri di minoranza.