Assenteismo al Comune di Piano di Sorrento, rinviati a giudizio tutti e sette i dipendenti

0

Assenteismo al Comune di Piano di Sorrento, rinviate a giudizio le 8 persone finite al centro dell’inchiesta dei carabinieri: si tratta di 7 dipendenti municipali più la moglie dell’autista dell’ente. Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Torre Annunziata, Antonello Anzalone, ha accolto la richiesta giunta dalla Procura della Repubblica e ha deciso di mandare a processo i comunali travolti dallo scandalo.
A giudizio Salvatore Pollio, istruttore dell’ufficio scuola; Immacolata Di Nota, moglie dell’autista dell’ente municipale di piazza Cota Luigi Carotenuto anche lui imputato; Rosario De Luca, centralinista in forza al municipio; Antonino Aversa, istruttore dell’ufficio stato civile; Antonino Valcaccia, esecutore; Carlo Pepe, dirigente dell’ufficio cultura e Michele Esposito, messo notificatore.Assenteismo al Comune di Piano di Sorrento, rinviate a giudizio le 8 persone finite al centro dell’inchiesta dei carabinieri: si tratta di 7 dipendenti municipali più la moglie dell’autista dell’ente. Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Torre Annunziata, Antonello Anzalone, ha accolto la richiesta giunta dalla Procura della Repubblica e ha deciso di mandare a processo i comunali travolti dallo scandalo.
A giudizio Salvatore Pollio, istruttore dell’ufficio scuola; Immacolata Di Nota, moglie dell’autista dell’ente municipale di piazza Cota Luigi Carotenuto anche lui imputato; Rosario De Luca, centralinista in forza al municipio; Antonino Aversa, istruttore dell’ufficio stato civile; Antonino Valcaccia, esecutore; Carlo Pepe, dirigente dell’ufficio cultura e Michele Esposito, messo notificatore.