Capri. Lavori fermi all’ospedale Capilupi. Cresce la tensione per il periodo estivo

0

Capri. All’ospedale “Capilupi” i lavori sono fermi con conseguenti disagi per il periodo estivo nel quale si registra un notevole afflusso di turisti. A tal proposito il sindaco Gianni De Martino ha inviato una lettera ai vertici dell’Asl chiedendo un incontro urgente per tentare di trovare una soluzione al problema. A seguire le vicende dell’ospedale caprese c’è anche  il medico Paolo Falco, nominato dal sindaco suo consulente per la sanità. Falco ha postato  un comunicato su Facebook, confermando i problemi del nosocomio caprese ma rassicurando sulla sventata chiusura del reparto di ginecologia ed ostetricia. Questo il messagio affidato al post sul social network: «In verità esistono delle difficoltà che consistono nella mancanza di personale medico, ma ci stiamo adoperando con ogni mezzo amministrativo e personale per risolvere il problema al più presto. Mi sto adoperando quotidianamente per seguire e sollecitare il problema e in ogni caso mi è stato garantito che non vi è la volontà di chiudere il punto nascite a Capri». Anche l’amministrazione di Anacapri, con il sindaco Franco Cerrotta e la delegata alla sanità Federica Vico, sta seguendo la vicenda per «scongiurare qualsiasi ulteriore disservizio». 

Capri. All’ospedale “Capilupi” i lavori sono fermi con conseguenti disagi per il periodo estivo nel quale si registra un notevole afflusso di turisti. A tal proposito il sindaco Gianni De Martino ha inviato una lettera ai vertici dell’Asl chiedendo un incontro urgente per tentare di trovare una soluzione al problema. A seguire le vicende dell’ospedale caprese c’è anche  il medico Paolo Falco, nominato dal sindaco suo consulente per la sanità. Falco ha postato  un comunicato su Facebook, confermando i problemi del nosocomio caprese ma rassicurando sulla sventata chiusura del reparto di ginecologia ed ostetricia. Questo il messagio affidato al post sul social network: «In verità esistono delle difficoltà che consistono nella mancanza di personale medico, ma ci stiamo adoperando con ogni mezzo amministrativo e personale per risolvere il problema al più presto. Mi sto adoperando quotidianamente per seguire e sollecitare il problema e in ogni caso mi è stato garantito che non vi è la volontà di chiudere il punto nascite a Capri». Anche l’amministrazione di Anacapri, con il sindaco Franco Cerrotta e la delegata alla sanità Federica Vico, sta seguendo la vicenda per «scongiurare qualsiasi ulteriore disservizio».