Troppi debiti: imprenditore si suicida a Firenze

0

FIRENZE – Un altro nome in una lista ormai infinita. Un altro “morto di crisi”. Un imprenditore sessantunenne si è ucciso nel pomeriggio di venerdì nella sua casa in provincia di Firenze. L’uomo ha imbracciato il suo fucile da caccia, regolarmente denunciato, e si è sparato.

Secondo le prime informazioni non avrebbe lasciato biglietti per spiegare il gesto ai familiari, ma sarebbero stati gli stessi parenti a raccontare ai carabinieri che la vittima ultimamente si lamentava spesso per la sua situazione economica.

In particolare a tormentare la vittima, titolare di un’azienda di meccanica, sarebbero stati i tanti debiti che la sua ditta aveva contratto. Debiti ai quali, evidentemente, non è riuscito a resistere.
(da FirenzeToday)FIRENZE – Un altro nome in una lista ormai infinita. Un altro “morto di crisi”. Un imprenditore sessantunenne si è ucciso nel pomeriggio di venerdì nella sua casa in provincia di Firenze. L’uomo ha imbracciato il suo fucile da caccia, regolarmente denunciato, e si è sparato.

Secondo le prime informazioni non avrebbe lasciato biglietti per spiegare il gesto ai familiari, ma sarebbero stati gli stessi parenti a raccontare ai carabinieri che la vittima ultimamente si lamentava spesso per la sua situazione economica.

In particolare a tormentare la vittima, titolare di un’azienda di meccanica, sarebbero stati i tanti debiti che la sua ditta aveva contratto. Debiti ai quali, evidentemente, non è riuscito a resistere.
(da FirenzeToday)