Elena, ricercatrice di 27 anni, trovata morta in casa a Berlino

0

TREVISO – Tragedia per la famiglia trevigiana Mantoni: la figlia Elena, 27 anni, ricercatrice a Berlino, è stata trovata morta lunedì all’interno dell’appartamento in cui si era trasferita da poche settimane. I genitori sono subito partiti per la capitale tedesca da dove trapela che la causa del decesso possa essere di origine naturale: un improvviso malore dovuto pare a uno scompenso cardiaco che sarà l’autopsia – già disposta – a chiarire.

Ottenuta la maturità al liceo Canova di Treviso, Elena si era laureata all’università Ca’ Foscari di Venezia in Economia e Gestione delle Arti e delle attività culturali per poi proseguire gli studi a Milano, specializzandosi in Arti visive dopo i corsi alla Naba, la Nuova Accademia di Belle Arti, ottenendo la lode. A quel punto la scelta di spostarsi nella capitale europea della cultura: Berlino lavorando ad alcuni progetti editoriali.
il gazzettino.itTREVISO – Tragedia per la famiglia trevigiana Mantoni: la figlia Elena, 27 anni, ricercatrice a Berlino, è stata trovata morta lunedì all’interno dell’appartamento in cui si era trasferita da poche settimane. I genitori sono subito partiti per la capitale tedesca da dove trapela che la causa del decesso possa essere di origine naturale: un improvviso malore dovuto pare a uno scompenso cardiaco che sarà l’autopsia – già disposta – a chiarire.

Ottenuta la maturità al liceo Canova di Treviso, Elena si era laureata all’università Ca’ Foscari di Venezia in Economia e Gestione delle Arti e delle attività culturali per poi proseguire gli studi a Milano, specializzandosi in Arti visive dopo i corsi alla Naba, la Nuova Accademia di Belle Arti, ottenendo la lode. A quel punto la scelta di spostarsi nella capitale europea della cultura: Berlino lavorando ad alcuni progetti editoriali.
il gazzettino.it