SPIAGGIA DI SANTA TERESA: LAVORI FERMI AL PALO

0

Niente tuffi, per il momento, nella spiaggia del centro storico di Salerno. Off limits Santa Teresa per i ritardi accumulati nel completamento dei lavori. Prima di godere dello storico arenile e dei servizi programmati, si dovrà attendere la prossima stagione balneare. Il progetto, infatti, è in notevole ritardo rispetto al crono programma prefissato dall’amministrazione. Alla base nessuna lungaggine amministrativa, ma un errore di progettazione di Palazzo di città. Ragione per cui il consigliere comunale di opposizione Roberto Celano attacca l’amministrazione, tornando a puntare il dito contro i cantieri fermi al palo. “Nella città delle incompiute, delle grandi e piccole opere interminabili, non meraviglia di certo che la spiaggia di Santa Teresa non sarà fruibile per l’intera estate, in quanto i lavori di “manutenzione straordinaria”, che avrebbero dovuto terminare il 25.03, verranno conclusi in data da “definire”. I ritardi, anche in questo caso, sono attribuibili al Comune. Si tratta dell’ennesimo errore progettuale, che non consentirà ai salernitani di fruire della spiaggia di Santa Teresa e che graverà ancora sulle casse del comune e sui tartassati contribuenti”.TVOGGISALERNONiente tuffi, per il momento, nella spiaggia del centro storico di Salerno. Off limits Santa Teresa per i ritardi accumulati nel completamento dei lavori. Prima di godere dello storico arenile e dei servizi programmati, si dovrà attendere la prossima stagione balneare. Il progetto, infatti, è in notevole ritardo rispetto al crono programma prefissato dall’amministrazione. Alla base nessuna lungaggine amministrativa, ma un errore di progettazione di Palazzo di città. Ragione per cui il consigliere comunale di opposizione Roberto Celano attacca l’amministrazione, tornando a puntare il dito contro i cantieri fermi al palo. “Nella città delle incompiute, delle grandi e piccole opere interminabili, non meraviglia di certo che la spiaggia di Santa Teresa non sarà fruibile per l’intera estate, in quanto i lavori di “manutenzione straordinaria”, che avrebbero dovuto terminare il 25.03, verranno conclusi in data da “definire”. I ritardi, anche in questo caso, sono attribuibili al Comune. Si tratta dell’ennesimo errore progettuale, che non consentirà ai salernitani di fruire della spiaggia di Santa Teresa e che graverà ancora sulle casse del comune e sui tartassati contribuenti”.TVOGGISALERNO