Macchinista del treno: «Ho investito un uomo». Ma la vittima non si trova

0

VITTORIO VENETO – Uno scherzo macabro, o il ripensamento improvviso di un mancato suicida: è giallo sul presunto investimento avvenuto ieri sui binari della tratta Conegliano-Belluno all’altezza della stazione di Soffratta.

Il treno Minuetto partito da Conegliano alle 12.40 si è fermato di colpo: all’uscita da una curva, sui binari, si sarebbe materializzato un uomo, sui 25-30 anni, vestito di scuro. Il macchinista era convinto che il treno lo avesse colpito in pieno: però, una volta scesi per verificare quanto successo e dopo aver chiamato i carabinieri e la Polfer, temendo il peggio, macchinista e capotreno hanno constatato che sui binari non c’era più nessuno.DI FULVIO FIORETTI IL GAZZETTINO.ITVITTORIO VENETO – Uno scherzo macabro, o il ripensamento improvviso di un mancato suicida: è giallo sul presunto investimento avvenuto ieri sui binari della tratta Conegliano-Belluno all’altezza della stazione di Soffratta.

Il treno Minuetto partito da Conegliano alle 12.40 si è fermato di colpo: all’uscita da una curva, sui binari, si sarebbe materializzato un uomo, sui 25-30 anni, vestito di scuro. Il macchinista era convinto che il treno lo avesse colpito in pieno: però, una volta scesi per verificare quanto successo e dopo aver chiamato i carabinieri e la Polfer, temendo il peggio, macchinista e capotreno hanno constatato che sui binari non c’era più nessuno.DI FULVIO FIORETTI IL GAZZETTINO.IT