Salernitana. Mercato in attesa

0

Il mercato granata attende di spiccare il volo. E’ una fase di studio quella cui si sta dedicando da giorni il diesse Angelo Fabiani. Un primo giro d’orizzonti per iniziare a sondare il terreno, a tastare disponibilità, a valutare chi effettivamente potrà essere compatibile col progetto dal punto di vista tecnico ma non solo. Lo scafato dirigente romano non ha fretta di sparare le proprie cartucce, soprattutto per ciò che concerne i colpi da novanta che dovranno giocoforza far compiere il salto di qualità alla Salernitana targata Mario Somma. Fabiani chiede pazienza e fiducia, convinto di poter presto raccogliere i frutti di quanto seminato nelle ultime settimane. Quanto a Milano, ove ha incontrato procuratori e dirigenti, tanto a Parma dove insiste un canale privilegiato tra la Salernitana ed il sodalizio ducale. Ma non solo. Fabiani è stato anche all’estero, non è escluso che qualche rinforzo possa arrivare anche fuori dai confini nazionali. Certa è invece la strategia del club: muoversi con i piedi di piombo per evitare passi falsi. Nessuna fretta, almeno per i cosiddetti “top player”, scelte che Fabiani non può permettersi di sbagliare. Il diesse granata è consapevole della responsabilità che gli è stata consegnata dal duo Lotito e Mezzaroma e vuole ponderare bene tutte le mosse, tenendo comunque presente l’esigenza di consegnare a Somma per la partenza del ritiro una squadra che non si allontani da quella definitiva. Attesa che potrebbe consentire di spuntare anche condizioni economiche maggiormente favorevoli, compatibili con i paletti fissati dal club. E soprattutto potrebbe permettere di lavorare ai fianchi elementi allo stato reticenti in quanto in attesa di chiamate da club di categoria superiori. Attendere per poi fiondarsi rapacemente sulla preda. Strategia che si rivelerà vincente? (fonte :tuttogranata.com articolo inserito dal “salernitana club costiera amalfitana”)

Il mercato granata attende di spiccare il volo. E’ una fase di studio quella cui si sta dedicando da giorni il diesse Angelo Fabiani. Un primo giro d’orizzonti per iniziare a sondare il terreno, a tastare disponibilità, a valutare chi effettivamente potrà essere compatibile col progetto dal punto di vista tecnico ma non solo. Lo scafato dirigente romano non ha fretta di sparare le proprie cartucce, soprattutto per ciò che concerne i colpi da novanta che dovranno giocoforza far compiere il salto di qualità alla Salernitana targata Mario Somma. Fabiani chiede pazienza e fiducia, convinto di poter presto raccogliere i frutti di quanto seminato nelle ultime settimane. Quanto a Milano, ove ha incontrato procuratori e dirigenti, tanto a Parma dove insiste un canale privilegiato tra la Salernitana ed il sodalizio ducale. Ma non solo. Fabiani è stato anche all’estero, non è escluso che qualche rinforzo possa arrivare anche fuori dai confini nazionali. Certa è invece la strategia del club: muoversi con i piedi di piombo per evitare passi falsi. Nessuna fretta, almeno per i cosiddetti “top player”, scelte che Fabiani non può permettersi di sbagliare. Il diesse granata è consapevole della responsabilità che gli è stata consegnata dal duo Lotito e Mezzaroma e vuole ponderare bene tutte le mosse, tenendo comunque presente l’esigenza di consegnare a Somma per la partenza del ritiro una squadra che non si allontani da quella definitiva. Attesa che potrebbe consentire di spuntare anche condizioni economiche maggiormente favorevoli, compatibili con i paletti fissati dal club. E soprattutto potrebbe permettere di lavorare ai fianchi elementi allo stato reticenti in quanto in attesa di chiamate da club di categoria superiori. Attendere per poi fiondarsi rapacemente sulla preda. Strategia che si rivelerà vincente? (fonte :tuttogranata.com articolo inserito dal "salernitana club costiera amalfitana")