Caserta – XXII Sagra della Mela si Valle di Maddaloni.

0

Valle di Maddaloni –  la Pro Loco “Valle” di Valle di Maddaloni è lieta di annunciarvi che nei giorni 24\25\26 ottobre 2014 si svolgerà la XXII edizione della Sagra della Mela di Valle di Maddaloni, il tradizionale incontro per salutare l’avvenuta maturazione del frutto tipico di Terra di Lavoro. La Sagra è organizzata dalla Pro Loco “Valle”, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale,dei produttori di mele e delle associazioni locali. L’obiettivo principale sarà quello di valorizzare non solo il prodotto tipico del luogo, ovvero la Mela,  ma di valorizzare anche il luogo stesso. Questa mela  è definita la “regina delle mele” ed è presente in modo particolare a Valle di Maddaloni e nelle zone limitrofe, dove viene coltivata con tecniche proprie dei melicultori locali e con impianti tradizionali. La Mela viene raccolta nel mese di settembre ancora acerba ed adagiata sulla porche ( strisce di terreno ricoperte di paglia, delimitate da solchi per far defluire l’acqua e allontanare l’umidità) dove viene rigirata quotidianamente per farle assumere il caratteristico colore e sapore. Una festa che và aldilà delle solite sagre paesane e che si è  consolidata nel tempo e a cui si guarda con notevole interesse in un momento in cui i consumatori sono alla riscoperta di quei gusti tradizionali e orientati all’acquisto di prodotti ottenuti con metodi naturali, tra i quali la mela che  rappresenta senza dubbio una risorsa che risponde appieno a queste esigenze. L’unicità di questa lavorazione antica e artigianale garantisce la genuinità e le qualità  del prodotto anche a diversi mesi dalla raccolta senza alcun procedimento industriale. 

La manifestazione si svolgerà interamente all’interno del piccolo paese dell’entroterra casertano. Le strade del paese si trasformeranno in un grande e variopinto laboratorio: nella zona ove si svolgerà l’evento, saranno allestiti numerosi stand per l’esposizione delle mele e degli altri prodotti agroalimentari tipici. Ogni melicultore valorizzerà  i propri prodotti abbellendo lo stand con attrezzi agricoli d’epoca e d’uso quotidiano nell’attività lavorativa, a sottolineare la vocazione eminente agricola del paese e per documentare l’evoluzione di un settore da sempre principale motore dell’economia locale. Durante la manifestazione sarà possibile apprezzare anche altri prodotti: formaggi, vino, torte, liquori e vino di mele, piatti tipici locali,ma non solo ci saranno varie mostre e ogni piazza del centro storico sarà animata da artisti da strada, giocolieri, artisti circensi e un corteo storico dove si indosseranno abiti cuciti a mano proprio per questo evento. Inoltre, la Sagra quest’anno è stata sponsorizzata, anche durante la Fiera Agricola che si è tenuta a Pastorano, sotto lo stand della Provincia di Caserta.

L’azione della pro loco, però non si concentra solo sulla mela. “Uno dei nostri obiettivi principali di breve termine è la rivalutazione dei Ponti del Vanvitelli e dell’intero paese affinché Valle di Maddaloni possa finalmente uscire da quell’anonimato cui troppo spesso è rilegato”.  

Inoltre e non meno importante,  il nostro paese è caratterizzato per il famoso monumento I Ponti e l’Acquedotto Carolino: L’acquedotto Carolino (noto anche come acquedotto di Vanvitelli) è l’acquedotto nato per alimentare ilcomplesso di San Leucio e che fornisce anche l’apporto idrico alla Reggia di Caserta. I lavori dell’acquedotto, progettato da Luigi Vanvitelli su commissione di re Carlo di Borbone 

 

 

 

Contatti della Pro Loco: 0823336388

Sito: www.prolocovalle.com

Email: prolocovalle@alice.it

Valle di Maddaloni –  la Pro Loco “Valle” di Valle di Maddaloni è lieta di annunciarvi che nei giorni 24\25\26 ottobre 2014 si svolgerà la XXII edizione della Sagra della Mela di Valle di Maddaloni, il tradizionale incontro per salutare l’avvenuta maturazione del frutto tipico di Terra di Lavoro. La Sagra è organizzata dalla Pro Loco “Valle”, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale,dei produttori di mele e delle associazioni locali. L’obiettivo principale sarà quello di valorizzare non solo il prodotto tipico del luogo, ovvero la Mela,  ma di valorizzare anche il luogo stesso. Questa mela  è definita la “regina delle mele” ed è presente in modo particolare a Valle di Maddaloni e nelle zone limitrofe, dove viene coltivata con tecniche proprie dei melicultori locali e con impianti tradizionali. La Mela viene raccolta nel mese di settembre ancora acerba ed adagiata sulla porche ( strisce di terreno ricoperte di paglia, delimitate da solchi per far defluire l’acqua e allontanare l’umidità) dove viene rigirata quotidianamente per farle assumere il caratteristico colore e sapore. Una festa che và aldilà delle solite sagre paesane e che si è  consolidata nel tempo e a cui si guarda con notevole interesse in un momento in cui i consumatori sono alla riscoperta di quei gusti tradizionali e orientati all’acquisto di prodotti ottenuti con metodi naturali, tra i quali la mela che  rappresenta senza dubbio una risorsa che risponde appieno a queste esigenze. L’unicità di questa lavorazione antica e artigianale garantisce la genuinità e le qualità  del prodotto anche a diversi mesi dalla raccolta senza alcun procedimento industriale. 

La manifestazione si svolgerà interamente all’interno del piccolo paese dell’entroterra casertano. Le strade del paese si trasformeranno in un grande e variopinto laboratorio: nella zona ove si svolgerà l’evento, saranno allestiti numerosi stand per l’esposizione delle mele e degli altri prodotti agroalimentari tipici. Ogni melicultore valorizzerà  i propri prodotti abbellendo lo stand con attrezzi agricoli d’epoca e d’uso quotidiano nell’attività lavorativa, a sottolineare la vocazione eminente agricola del paese e per documentare l’evoluzione di un settore da sempre principale motore dell’economia locale. Durante la manifestazione sarà possibile apprezzare anche altri prodotti: formaggi, vino, torte, liquori e vino di mele, piatti tipici locali,ma non solo ci saranno varie mostre e ogni piazza del centro storico sarà animata da artisti da strada, giocolieri, artisti circensi e un corteo storico dove si indosseranno abiti cuciti a mano proprio per questo evento. Inoltre, la Sagra quest’anno è stata sponsorizzata, anche durante la Fiera Agricola che si è tenuta a Pastorano, sotto lo stand della Provincia di Caserta.

L’azione della pro loco, però non si concentra solo sulla mela. “Uno dei nostri obiettivi principali di breve termine è la rivalutazione dei Ponti del Vanvitelli e dell’intero paese affinché Valle di Maddaloni possa finalmente uscire da quell’anonimato cui troppo spesso è rilegato”.  

Inoltre e non meno importante,  il nostro paese è caratterizzato per il famoso monumento I Ponti e l’Acquedotto Carolino: L'acquedotto Carolino (noto anche come acquedotto di Vanvitelli) è l'acquedotto nato per alimentare ilcomplesso di San Leucio e che fornisce anche l'apporto idrico alla Reggia di Caserta. I lavori dell'acquedotto, progettato da Luigi Vanvitelli su commissione di re Carlo di Borbone 

 

 

 

Contatti della Pro Loco: 0823336388

Sito: www.prolocovalle.com

Email: prolocovalle@alice.it