RAI 3. Pierfranco Bruni racconta Franco Califano.

0

Sulla Rai 3 Nazionale Pierfranco Bruni racconta Franco Califano

Lunedì 30 giugno 2014

Dal suo canto poetico tra le strade di Roma ai testi come “Minuetto”.

Un omaggio ad unno dalla scomparsa. 

 

 

Lunedì 30 giugno 2014 su Rai Tre, alle ore 10.00 circa, Pierfranco Bruni, nella Rubrica Rai Parlamento “Spazio Libero”, rende omaggio a Franco Califano, alla sua poesia, alla sua canzone e a una città, che è stata e resta un teatro dell’esistere: Roma.

Pierfranco Bruni racconta “pezzi” di vita e di storia musicale di Franco Califano inframmentando il tutto con dei ricordi personali e con dei dettagli d’amicizia tra Califano e lo stesso Bruni.

Un viaggiare tra le strade e i luoghi di Roma. Quella Roma trasteverina e magica che è stata più volta cantata e recepita nei versi di Califano.

Pierfranco Bruni che ha studiato e studia i fenomeni musicali e linguistici, anche con il suo Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”, ha pubblicato recentemente un suo studio dedicato proprio a Franco Califano edito dalla Casa editrice Il Coscile, dal titolo: “Franco Califano. Sulla punta di una matita non sono passati secoli”, che reca la Prefazione di Gigi Marzullo. Anche a questo suo studio Bruni fa riferimento.

“Si tratta di un omaggio importante, sostiene Pierfranco Bruni, realizzato proprio sui posti che Franco più amava. Luoghi che più volte ci hanno visto insieme in lunghe conversazioni sia sulla musica che sulla letteratura. Un poeta che ha tracciato un linguaggio indelebile offerto alle voci di Mina, Mia Martini, Ornella Vanoni, Peppino Di Capri, Bruno Martino e molti altri”.

“Credo che la Rai, aggiunge Bruni, abbia fatto bene ad accogliere questa proposta di lettura di un Franco Califano profondamente radicato nella sua città, la città magica di Califano e mia, ma anche un Califano che si esprime attraverso un linguaggio che è quello delle note e soprattutto delle parole”.

La regia è di Marina Giraldi.

Una interpretazione quasi critico – letteraria di un autore complesso e importante nel contesto italiano della cultura musicale.

Un omaggio reso da Pierfranco Bruni, dunque, ad un anno dalla scomparsa.

lifano

Sulla Rai 3 Nazionale Pierfranco Bruni racconta Franco Califano

Lunedì 30 giugno 2014

Dal suo canto poetico tra le strade di Roma ai testi come “Minuetto”.

Un omaggio ad unno dalla scomparsa. 

 

 

Lunedì 30 giugno 2014 su Rai Tre, alle ore 10.00 circa, Pierfranco Bruni, nella Rubrica Rai Parlamento “Spazio Libero”, rende omaggio a Franco Califano, alla sua poesia, alla sua canzone e a una città, che è stata e resta un teatro dell’esistere: Roma.

Pierfranco Bruni racconta “pezzi” di vita e di storia musicale di Franco Califano inframmentando il tutto con dei ricordi personali e con dei dettagli d’amicizia tra Califano e lo stesso Bruni.

Un viaggiare tra le strade e i luoghi di Roma. Quella Roma trasteverina e magica che è stata più volta cantata e recepita nei versi di Califano.

Pierfranco Bruni che ha studiato e studia i fenomeni musicali e linguistici, anche con il suo Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”, ha pubblicato recentemente un suo studio dedicato proprio a Franco Califano edito dalla Casa editrice Il Coscile, dal titolo: “Franco Califano. Sulla punta di una matita non sono passati secoli”, che reca la Prefazione di Gigi Marzullo. Anche a questo suo studio Bruni fa riferimento.

“Si tratta di un omaggio importante, sostiene Pierfranco Bruni, realizzato proprio sui posti che Franco più amava. Luoghi che più volte ci hanno visto insieme in lunghe conversazioni sia sulla musica che sulla letteratura. Un poeta che ha tracciato un linguaggio indelebile offerto alle voci di Mina, Mia Martini, Ornella Vanoni, Peppino Di Capri, Bruno Martino e molti altri”.

“Credo che la Rai, aggiunge Bruni, abbia fatto bene ad accogliere questa proposta di lettura di un Franco Califano profondamente radicato nella sua città, la città magica di Califano e mia, ma anche un Califano che si esprime attraverso un linguaggio che è quello delle note e soprattutto delle parole”.

La regia è di Marina Giraldi.

Una interpretazione quasi critico – letteraria di un autore complesso e importante nel contesto italiano della cultura musicale.

Un omaggio reso da Pierfranco Bruni, dunque, ad un anno dalla scomparsa.

lifano