L’Italia delude tutti

0

Italia delude ed esce dopo tre partite senza idee, con un gioco che amareggia tutti i tifosi che imprecano contro l’arbitro ma che speravano di vedere una formazione più brillante. Tre partite ed un goal all’attivo e si esce dopo tanto entusiasmo espresso contro gli inglesi. Ballotelli non gioca, si fa ammonire e non aiuta nememno Immobile. Una squadra senza cuore che gioca per il pareggio senza punte ed un finalizzatore di gioco, perde per un episodio ma per la bravura di Godin. Grandi responsabilità del tecnico per scelte di uomini spompati dal campionato italiano che Prandelli ha portato in Brasile. Prandelli è al bivio della sua carriera. Troppi cambiamenti con moduli e formule che non hanno prodotto i risultati sperati. Prima Sirigu poi Buffon ci salvano da una catastrofe. Il portierone ci salva da più occasioni goal. Nelle partite precedenti si avvertivano i primi allarmismi di una crisi tecnica, circa la forma fisica, la tattica, il modulo di gioco non sempre applicato in campo. Disastro della missione calcistica italiana . Siamo tutti tristi in Italia…!!! Buffon ci mette la faccia su Sky… cosa succede…? Nel gruppo giocatori modesti, i pochi campioni non sono riusciti ad esprimersi per le potenzialità tecniche e trasmettere ai giovani quello spirito che definisco olimpico. Bello partecipare ma la sconfitta brucia ed è il momento di cambiare l’organizzazione calciastica italiana. Dirigenti e tecnici nuovi. Finisce un ciclo !!! Prandelli che aveva recuperato un bel gruppo e aveva dato almeno una speranza al movimento calcistico italiano con belle soddisfazioni nel campionato europeo dopo la vittoria con l’Inghilterra e la sconfitta brutta con il Costa Rica non è riuscito a dare una svolta al torneo italiano. Lettura della partita contro l’Uruguay sbagliata con sostituzioni increbilmente difensivistiche. Un risultato secondo alcuni commentatori bugiardo, causa interpretazioni arbitrali troppo penalizzanti per l’Italia, ma ci siamo difesi e abbiamo contrastato gli avversari a centrocampo senza un gioco all’italiana e puntare ad esssere propositivi e più offensivi. Senza punte nel secondo tempo e negli ultimi minuti come si può agguantare un pareggio gestito fina dall’inizio della partita. Senza voce ma con tanta rabbia scriviamo Forza Italia…! Ci dovevamo credere ma gli episodi ci condannano senza appello… L’allenatore che aveva provato la coppia Insigne ed Immobile inserisce un centrocampista al posto di un lento ed impalpabile Ballotelli. Senza segnare non si vince e l’Italia dimostra con l’uscita dalle qualificazioni per la seconda volta la crisi del calcio italiano che ha pochi talenti da proporre. Lo juventino Prandelli mette la faccia e dice che deve riflettere … Un campionato così non se l’aspettava nessuno… Ci vuole un allenatore giovane con altre idee… e puntare su un modelllo di squadra europea. Una squadra senz’anima che lotta ma che torna a casa con due sconfitte molto dure…

Italia delude ed esce dopo tre partite senza idee, con un gioco che amareggia tutti i tifosi che imprecano contro l'arbitro ma che speravano di vedere una formazione più brillante. Tre partite ed un goal all'attivo e si esce dopo tanto entusiasmo espresso contro gli inglesi. Ballotelli non gioca, si fa ammonire e non aiuta nememno Immobile. Una squadra senza cuore che gioca per il pareggio senza punte ed un finalizzatore di gioco, perde per un episodio ma per la bravura di Godin. Grandi responsabilità del tecnico per scelte di uomini spompati dal campionato italiano che Prandelli ha portato in Brasile. Prandelli è al bivio della sua carriera. Troppi cambiamenti con moduli e formule che non hanno prodotto i risultati sperati. Prima Sirigu poi Buffon ci salvano da una catastrofe. Il portierone ci salva da più occasioni goal. Nelle partite precedenti si avvertivano i primi allarmismi di una crisi tecnica, circa la forma fisica, la tattica, il modulo di gioco non sempre applicato in campo. Disastro della missione calcistica italiana . Siamo tutti tristi in Italia…!!! Buffon ci mette la faccia su Sky… cosa succede…? Nel gruppo giocatori modesti, i pochi campioni non sono riusciti ad esprimersi per le potenzialità tecniche e trasmettere ai giovani quello spirito che definisco olimpico. Bello partecipare ma la sconfitta brucia ed è il momento di cambiare l'organizzazione calciastica italiana. Dirigenti e tecnici nuovi. Finisce un ciclo !!! Prandelli che aveva recuperato un bel gruppo e aveva dato almeno una speranza al movimento calcistico italiano con belle soddisfazioni nel campionato europeo dopo la vittoria con l'Inghilterra e la sconfitta brutta con il Costa Rica non è riuscito a dare una svolta al torneo italiano. Lettura della partita contro l'Uruguay sbagliata con sostituzioni increbilmente difensivistiche. Un risultato secondo alcuni commentatori bugiardo, causa interpretazioni arbitrali troppo penalizzanti per l'Italia, ma ci siamo difesi e abbiamo contrastato gli avversari a centrocampo senza un gioco all'italiana e puntare ad esssere propositivi e più offensivi. Senza punte nel secondo tempo e negli ultimi minuti come si può agguantare un pareggio gestito fina dall'inizio della partita. Senza voce ma con tanta rabbia scriviamo Forza Italia…! Ci dovevamo credere ma gli episodi ci condannano senza appello… L'allenatore che aveva provato la coppia Insigne ed Immobile inserisce un centrocampista al posto di un lento ed impalpabile Ballotelli. Senza segnare non si vince e l'Italia dimostra con l'uscita dalle qualificazioni per la seconda volta la crisi del calcio italiano che ha pochi talenti da proporre. Lo juventino Prandelli mette la faccia e dice che deve riflettere … Un campionato così non se l'aspettava nessuno… Ci vuole un allenatore giovane con altre idee… e puntare su un modelllo di squadra europea. Una squadra senz'anima che lotta ma che torna a casa con due sconfitte molto dure…