Torre Annunziata. Finisce con l’auto contro un albero mentre porta il nonno in ospedale: l’anziano muore sul colpo

0

Torre Annunziata. Cerca di accompagnare il nonno in ospedale, ma con l’auto va a sbattere contro un albero e l’anziano muore. È indagato per omicidio colposo il 23enne di Torre Annunziata che, nel disperato tentativo di soccorrere in nonno 80enne, ha perso il controllo della sua vettura colpendo in pieno un albero. L’episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì in via Vittorio Veneto, pieno centro di Torre Annunziata, nella zona del rione Poverelli. L’anziano ha accusato un malore, il nipote è accorso subito, i due non hanno atteso l’ambulanza e hanno cercato di correre immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale di Boscotrecase a bordo della Fiat Punto di famiglia, in modo da ridurrei tempi per le cure. La corsa, però, si è interrotta a metà del tragitto, quando il 23enne ha perso il controllo della vettura, sbandando e andando a sbattere violentemente contro un albero piantato a bordo della carreggiata. Purtroppo, il nonno seduto al suo fianco è morto sul colpo, mentre il giovane conducente è rimasto lievemente ferito. I due sono stati soccorsi e accompagnati in ospedale quando, però, per l’anziano torrese non c’era ormai più nulla da fare: ogni tentativo di rianimazione, infatti, è risultato vano. Sul luogo dell’incidente, intanto, sono giunti i carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Torre Annunziata, diretti dal tenente Andrea Morgando, e della locale stazione per effettuare tutti i rilievi del caso, cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. A causare l’impatto tra l’auto e l’albero è stata certamente la guida ad alta velocità con lo scopo di raggiungere rapidamente il vicino ospedale boschese; non è escluso, però, che il giovane abbia perso il controllo della Fiat Punto per evitare l’impatto con un altro veicolo. Allertata la Procura di Torre Annunziata dell’accaduto, il pm di turno Antonella Lauri ha immediatamente disposto il sequestro della salma e aperto un fascicolo d’inchiesta per omicidio colposo. Un atto dovuto che, ieri mattina, ha richiesto l’iscrizione nel registro degli indagati dello sfortunato giovane autista. A fare chiarezza sulle cause del decesso dell’80enne sarà l’autopsia disposta ieri, che sarà eseguita nelle prossime ore. (Il Mattino)

Torre Annunziata. Cerca di accompagnare il nonno in ospedale, ma con l'auto va a sbattere contro un albero e l’anziano muore. È indagato per omicidio colposo il 23enne di Torre Annunziata che, nel disperato tentativo di soccorrere in nonno 80enne, ha perso il controllo della sua vettura colpendo in pieno un albero. L’episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì in via Vittorio Veneto, pieno centro di Torre Annunziata, nella zona del rione Poverelli. L’anziano ha accusato un malore, il nipote è accorso subito, i due non hanno atteso l’ambulanza e hanno cercato di correre immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale di Boscotrecase a bordo della Fiat Punto di famiglia, in modo da ridurrei tempi per le cure. La corsa, però, si è interrotta a metà del tragitto, quando il 23enne ha perso il controllo della vettura, sbandando e andando a sbattere violentemente contro un albero piantato a bordo della carreggiata. Purtroppo, il nonno seduto al suo fianco è morto sul colpo, mentre il giovane conducente è rimasto lievemente ferito. I due sono stati soccorsi e accompagnati in ospedale quando, però, per l’anziano torrese non c’era ormai più nulla da fare: ogni tentativo di rianimazione, infatti, è risultato vano. Sul luogo dell’incidente, intanto, sono giunti i carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Torre Annunziata, diretti dal tenente Andrea Morgando, e della locale stazione per effettuare tutti i rilievi del caso, cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. A causare l’impatto tra l’auto e l’albero è stata certamente la guida ad alta velocità con lo scopo di raggiungere rapidamente il vicino ospedale boschese; non è escluso, però, che il giovane abbia perso il controllo della Fiat Punto per evitare l’impatto con un altro veicolo. Allertata la Procura di Torre Annunziata dell’accaduto, il pm di turno Antonella Lauri ha immediatamente disposto il sequestro della salma e aperto un fascicolo d’inchiesta per omicidio colposo. Un atto dovuto che, ieri mattina, ha richiesto l’iscrizione nel registro degli indagati dello sfortunato giovane autista. A fare chiarezza sulle cause del decesso dell’80enne sarà l’autopsia disposta ieri, che sarà eseguita nelle prossime ore. (Il Mattino)