Efficienza e Risparmio Energetico: un traguardo raggiungibile per tutti

0

Al giorno d’oggi quotidianamente si sentono menzionare questi due termini: efficienza energetica e risparmio energetico. Ma di cosa stiamo parlando? Quando si parla di efficienza energetica, si vuole porre l’accento su un concetto fondamentale ovvero quanta energia è stata o sarà impiegata ai fini di un determinato processo mirato alla produzione di beni e/o servizi, e quali sono o saranno i risultati ottenuti e/o ottenibili. E’ facile intuire che minore sarà l’energia impiegata, maggiore sarà l’efficienza energetica. Quando si parla di risparmio energetico invece, si vuole porre l’accento su tutte quelle iniziative atte a ridurre i consumi di energia e ciò attraverso stili di vita e modelli di consumo proiettati a un utilizzo più responsabile delle risorse a disposizione. Questi due concetti,seppur differenti l’uno dall’altro sono strettamente connessi tra loro e questo perché migliorare l’efficienza energetica di un determinato processo significa risparmiare energia. Ma com’è ottenibile tutto questo? Una miglior efficienza energetica con conseguente risparmio energetico, possono essere ottenuti sia mediante tecnologie, componenti e sistemi debitamente progettati da professionisti del settore, sia mediante il comportamento maggiormente consapevole e responsabile degli utenti finali;per questi ultimi inoltre,migliorare l’efficienza energetica comporta un vantaggio economico riscontrabile dai risparmi in bolletta; per determinati interventi ciò è possibile anche grazie a misure di incentivazione nazionali e territoriali. Ma quali sono i settori di intervento a tal proposito? Ebbene si può operare nel settore domestico, nel settore commerciale,nel settore industriale,nel settore dei trasporti e non solo e ciò si evince dal fatto che ogni aspetto della vita quotidiana è legato all’utilizzo di energia e quindi, migliorare l’efficienza energetica con un conseguente risparmio energetico, mira a raggiungere concreti obiettivi sia dal punto di vista sociale e non solo,ma anche dal punto di vista economico.Al giorno d’oggi quotidianamente si sentono menzionare questi due termini: efficienza energetica e risparmio energetico. Ma di cosa stiamo parlando? Quando si parla di efficienza energetica, si vuole porre l’accento su un concetto fondamentale ovvero quanta energia è stata o sarà impiegata ai fini di un determinato processo mirato alla produzione di beni e/o servizi, e quali sono o saranno i risultati ottenuti e/o ottenibili. E’ facile intuire che minore sarà l’energia impiegata, maggiore sarà l’efficienza energetica. Quando si parla di risparmio energetico invece, si vuole porre l’accento su tutte quelle iniziative atte a ridurre i consumi di energia e ciò attraverso stili di vita e modelli di consumo proiettati a un utilizzo più responsabile delle risorse a disposizione. Questi due concetti,seppur differenti l’uno dall’altro sono strettamente connessi tra loro e questo perché migliorare l’efficienza energetica di un determinato processo significa risparmiare energia. Ma com’è ottenibile tutto questo? Una miglior efficienza energetica con conseguente risparmio energetico, possono essere ottenuti sia mediante tecnologie, componenti e sistemi debitamente progettati da professionisti del settore, sia mediante il comportamento maggiormente consapevole e responsabile degli utenti finali;per questi ultimi inoltre,migliorare l’efficienza energetica comporta un vantaggio economico riscontrabile dai risparmi in bolletta; per determinati interventi ciò è possibile anche grazie a misure di incentivazione nazionali e territoriali. Ma quali sono i settori di intervento a tal proposito? Ebbene si può operare nel settore domestico, nel settore commerciale,nel settore industriale,nel settore dei trasporti e non solo e ciò si evince dal fatto che ogni aspetto della vita quotidiana è legato all’utilizzo di energia e quindi, migliorare l’efficienza energetica con un conseguente risparmio energetico, mira a raggiungere concreti obiettivi sia dal punto di vista sociale e non solo,ma anche dal punto di vista economico.