Geloso del parroco gli incendia l’auto: «Non devi più vedere mia moglie»

0

BELLUNO – Si è conclusa ieri di fronte al gup Vincenzo Sgubbi la vicenda dell’uomo che incendiò l’auto di don Davide Fiocco, il parroco di Col di Cugnan, una notte del febbraio scorso.

L’uomo che ha appiccato l’incendio ha patteggiato il minimo della pena, mettendo la parola fine sul quel colpo di testa, dovuto presumibilmente a motivi passionali. Il marito, da quanto sarebbe emerso, era geloso della moglie. Un’ossessione che lo avrebbe portato a compiere quell’estremo gesto ai danni della vettura del parroco di Col Cugnan, che forse lui riteneva in qualche modo responsabile.
IL MATTINO.ITBELLUNO – Si è conclusa ieri di fronte al gup Vincenzo Sgubbi la vicenda dell’uomo che incendiò l’auto di don Davide Fiocco, il parroco di Col di Cugnan, una notte del febbraio scorso.

L’uomo che ha appiccato l’incendio ha patteggiato il minimo della pena, mettendo la parola fine sul quel colpo di testa, dovuto presumibilmente a motivi passionali. Il marito, da quanto sarebbe emerso, era geloso della moglie. Un’ossessione che lo avrebbe portato a compiere quell’estremo gesto ai danni della vettura del parroco di Col Cugnan, che forse lui riteneva in qualche modo responsabile.
IL MATTINO.IT